Crea sito

Filetto alla Wellington

Per le prossime festività ho deciso di preparare ai miei cari il filetto alla Wellington seguendo la ricetta dello Chef Gordon Ramsay. E’ un piatto ideale per le grandi occasioni, quindi sarà perfetto per il pranzo di Natale. Tra l’altro in televisione in questo periodo fanno sempre vedere le puntate di “Natale con Gordon Ramsay” e lui propone spesso questo piatto.

E’ un piatto storico, si narra infatti che il cuoco del generale Arthur Wellesley, diventato Duca di Wellington dopo la battaglia di Waterloo nel 1815, fosse un uomo dai gusti difficili che è fu letteralmente folgorato da questo piatto. Da allora, questa ricetta viene chiamata con il suo nome.

Non è una ricetta difficile, basta seguire i passaggi con attenzione, serve solo un pochino di manualità e pazienza. E’ prevista la doppia cottura del filetto, prima in padella per sigillarlo bene e poi avvolto nella salsa di funghi, prosciutto crudo e un croccante guscio di pasta sfoglia.

Io ho deciso di mettere un pochino della mia Modena all’interno di questo piatto internazionale, utilizzando il Prosciutto di Modena dop.  Vi ho parlato di questo prodotto eccezionale lo scorso anno, potete leggerne la sua antica storia qui , quando ho preparato un piatto proprio per il Natale. Trovo che la sapidità equilibrata del Prosciutto di Modena dop sia perfetta all’interno di questo piatto.

Sponsorizzato da Consorzio del Prosciutto di Modena

Filetto alla Wellington
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 10 + 35 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 8 persone
  • Costo: Alto

Ingredienti

  • 700 g Filetto di manzo
  • 500 g Funghi pioppini
  • 150 g Prosciutto crudo (di Modena dop)
  • 1 rotolo Pasta (rettangolare)
  • 1 Manciata di castagne bollite
  • q.b. Senape inglese
  • 1 Tuorlo d'uovo
  • 1 spicchio d'aglio
  • mazzetti Timo fresco
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale e pepe
  • 1 noce di burro

Preparazione

  1. Massaggiate il filetto con il sale e il pepe macinato fresco.

    Fatelo rosolare uniformemente in una padella larga in cui avete messo un filo d’olio extravergine di oliva e una noce di burro. Utilizzate per rigirare il filetto due palette, non usate la forchetta. Rischiereste di bucare la carne e far uscire i succhi.

  2. Appoggiate il filetto su un piatto e spennellatelo immediatamente con la senape, raffreddandosi il filetto ne assorbirà l’aroma e sarà più saporito. Lasciatelo riposare.

  3. Mettete i funghi puliti e asciugati nel mixer insieme allo spicchio d’aglio, aggiungete un pizzico di sale e una macinatina di pepe e un filo d’olio extravergine di oliva. Frullate fino a ottenere una crema omogenea, aggiungete le castagne e proseguite ancora a frullare per un minuto.

    Fate asciugate la salsa duxelles in una padella antiaderente, questa fase è molto importante, la salsa deve essere ben asciutta, altrimenti il filetto alla Wellington sarà meno fragrante.

    Lasciate raffreddare completamente.

  4. Stendete sul piano di lavoro un foglio di pellicola trasparente. Adagiatevi le fette di Prosciutto di Modena dop, leggermente sovrapposte le une alle altre.

    Spalmate la salsa ai funghi in modo uniforme e appoggiate il filetto. Aiutandovi con la pellicola trasparente avvolgete completamente il filetto con il prosciutto e i funghi, stringete bene. Chiudete le estremità della pellicola a caramella e riponete il filetto in frigorifero per 15 minuti.

  5. Riprendete il filetto dal frigorifero e togliete la pellicola, appoggiatelo sulla pasta sfoglia srotolata e chiudete la pasta in modo da avvolgerlo completamente; chiudetelo più stretto possibile e cercate di dargli una forma perfettamente cilindrica. Sigillate bene le due stremità. Per creare una forma perfetta avvolgete il filetto nella pellicola trasparente, chiudete in modo ben stretto e mettete a rassodare di nuovo il filetto in frigorifero per 5 minuti.

    Prelevatelo dal frigorifero e spennellate la superficie con il tuorlo d’uovo. Incidete la pasta sfoglia con il coltello affilato  creando delle righe, oppure un disegno a losanghe.

    Spargete un pochino di sale grosso sulla sul filetto alla Wellington e cuocete  in forno caldo a 200° per 35 minuti. In questo modo il filetto all’interno rimarrà rosso, come il rostbeef. Se non amate la carne troppo al sangue allungate di 5 minuti la cottura.

    Appena pronto, sfornate e lasciate riposare il filetto per 10 minuti per permettere alla carne di riassorbire i sugo.

    Servitelo accompagnato ad un bel purè di patate o a delle verdure al vapore.

  6. Filetto alla Wellington

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.