Cucùli di Pasqua

Sono dolci tipici pasquali calabresi, molto amati dai bambini di un tempo, per via della loro simpatica forma: infatti, una volta, i bambini giocavano con i cucùli, come se fossero delle bamboline.

HPIM2551

Ingredienti per 6 cucùli:

600 g di farina

170 g di zucchero

120 g di burro

50 g di lievito di birra

75 ml di acqua tiepida

4 uova

5 g di sale

1 fialetta di vaniglia

1 bicchierino di rum

la scorza grattugiata di un limone

 

Preparazione:

In un impastatore, stemperate con l’acqua tiepida il lievito, un cucchiaio colmo di zucchero e uno di farina e lasciate lievitare il tutto, coprendo con un  canovaccio,  fino a quando il composto  non diventerà come una spuma gonfia e non radddoppierà di volume. Quindi unite le uova, lo zucchero, il sale, il rum, la vaniglia e la scorza grattugiata del limone; aggiungete la farina e mescolate. Per ultimo, aggiungete poco alla volta il burro sciolto e continuate a mescolare. L’impasto deve risultare duro da mescolare; a questo punto, fate lievitare in un luogo caldo, finché non si gonfierà e raggiungerà il doppio del suo volume. Adesso reimpastatelo velocemente; se risulta appiccicoso alle mani mettete un po’ di farina, ma poca. Per ogni cucùlo seguite questo procedimento: allungate la pasta formando un cilindro di circa 2-3 cm di diametro e lungo 20 cm: a questo punto, mettete un uovo al centro, avvolgetelo con il cilindro di pasta e continuate verso il basso, intrecciando i cilindri di pasta, per formare le gambe, a piacere potete formare dei bottoncini con un po’ di impasto; adagiate tutti i cucùli su di una teglia e lasciateli lievitare per 1-2 ore.
Infornate, in forno già caldo, a 180° per 30 minuti circa. Se per caso dovessero diventare troppo scuri, prima di fine cottura, mettete sopra un foglio di alluminio.

 

P. S. Se vi piacciono le mie ricette e volete rimanere sempre aggiornati sulle mie ultime pubblicazioni, seguite la mia pagina Facebook Una Pasticciona in Cucina mettendo un mi piace

8 Risposte a “Cucùli di Pasqua”

  1. Una splendida e invitante ricetta che non conoscevo! Complimenti per il fantastico risultato, baci e buon we

  2. ma che buoniiii e che belliiiii!! ti sono venuti benissimooooo! buona pasquaaaaaa!! ^^ anzi prima…buone palmeeee!! :* bacioni

  3. Anche da noi si fa qualcosa del genere da regalare a pasquetta ai bambini, ma si chiama "scarcedd", hala forma di un 8 e in mezzo a un buco c'è l'uovo e con l'altro buco si tiene e si porta a spasso a mò di borsetta!
    Ti auguro un buon weekend!

  4. Ciao, anche io sono calabrese e facciamo dei biscotti simili che invece chiamiamo "cururi"! In questi giorni li preparo, che bello veder vive queste tradizioni =>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.