Crea sito

Come fare il latte di soia in casa

Io sono sempre curiosa di provare nuovi sapori e cose nuove anche in cucina, anzi, soprattutto in cucina! Molte persone che conosco sono intolleranti al lattosio e consumano a colazione il latte di soia, ed io mi chiedevo sempre che sapore potesse avere un “latte” ricavato da legumi. Allora l’ho assaggiato e non mi è dispiaciuto affatto… certo non è proprio come il latte, che io adoro, ma comunque è una bevanda piacevole soprattutto bevuto fresco. Allora mi sono documentata su Come fare il latte di soia in casa ed eccomi oggi a raccontarvi di un altro esperimento riuscito alla grande! Pochi semplici ingredienti ed un pò di pazienza ed ecco che anche voi potete preparare in casa un delizioso Latte di soia, ottimo se siete intolleranti, ma anche se non lo siete può essere una felice scoperta. Infatti il Latte di soia è privo di colesterolo, contiene grassi insaturi (amici della nostra salute), aminoacidi essenziali e proteine più facilmente digeribili rispetto a quelle contenute nel latte vaccino. Insomma questa bevanda dovete assolutamente provarla, io l’ho bevuta fresca e vi assicuro che è molto dissetante e leggera e poi prepararla in casa è anche molto economico, il che non guasta proprio…

Leggi anche come fare in casa in pochi minuti una Pasta sfoglia facile e veloce

Come fare il latte di soia

come fare il latte di soia

Ingredienti: 

  • 100 grammi di semi di soia gialla
  • un litro di acqua
  • 2-3 cucchiai di zucchero di canna

Preparazione: Per prima cosa dovete mettere in ammollo i semi di soia gialla per 18-24 ore. I semi di soia nell’acqua si gonfiano e si ammorbidiscono, facilitando così l’estrazione del latte. Durante l’ammollo cambiate almeno una volta l’acqua. Ora scolateli e risciacquateli sotto l’acqua corrente. Versate la soia così ammollata in un mixer, aggiungete anche 700 ml di acqua e frullate. Versate in un tegame, aggiungete altri 300 ml di acqua e portate a bollore. Lasciate bollire per 15 minuti. Spegnete e lasciate raffreddare. Ora non vi resta che filtrare il vostro Latte di soia con l’aiuto di un telo sottile pulito posizionato all’interno di un colapasta. Strizzatelo con le mani per far fuoriuscire tutta il denso e biancastro latte. Nel telo resterà la purea di soia, chiamata Okara, ad alto contenuto proteico che vi consiglio di conservare per preparare hamburger o polpette, tutti rigorosamente vegani.

Il Latte di soia così ottenuto è già pronto per essere consumato, fatevi sciogliere dentro dello zucchero di canna per rendere il sapore più piacevole o tuffate nel latte una stecca di vaniglia per renderlo più aromatico. Travasatelo in una bottiglia di vetro e conservatelo in frigo per 3-4 giorni.

Leggi anche come preparare lo Yogurt in casa, senza yogurtiera

Segui la mia Pagina su Facebook e resta sempre aggiornato sulle mie ricette

Pubblicato da lacucinadiloredana

Spero di riuscire a rallegrare con le mie ricette e i miei consigli la tua Tavola e la tua Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.