Crea sito

WAFFEL RICETTA ORIGINALE les gaufres de Liège

Piastra per waffel comprata, non rimaneva altro da fare che trovare la ricetta perfetta. Anzi no, non bastava che fosse perfetta… doveva anche essere la ricetta originale dei waffel, quella tradizionale nata in Belgio grazie al cuoco del Principe di Liège che , su ordinazione del principe, diede alla luce quelli che poi sono diventati i dolci belgi più famosi al mondo.

La ricetta originale prevede 2 ingredienti che non vi aspettereste:

  1. il lievito di birra fresco
  2. lo zucchero perlato (ossia la granella di zucchero)

 

Ebbene sì, i waffle originali, meglio conosciuti come gaufres de Liège lievitano naturalmente (ma poco, eh… bastano 30 minuti di riposo). E contengono al loro interno tanta granella di zucchero che li rende deliziosi anche mangiati da soli. Croccanti fuori, morbidi dentro: sembrano quasi glassati e hanno un buon profumo di vaniglia grazie allo zucchero a velo vanigliato nell’impasto.

Facili da preparare, se non avete la planetaria potete tranquillamente utilizzare una insalatiera in cui mischiare e lavorare gli ingredienti dei gaufres de Liège.

La cottura si fa tradizionalmente nella piastra per waffel, una piastra costituita da forme a nido d’ape rettangolari o a cuore corredata di coperchio per una cottura uniforme del waffle da entrambi i lati.
Se non avete la macchina per waffel, potete arrangiare cuocendoli in padella come si fa con i pancakes.

Ho spulciato decine e decine di ricette in rete, mi sono documentata, ho letteralmente studiato per conoscere le caratteristiche dei veri waffle belgi ed alla fine sono approdata su un blog francese che riportava una ricetta che mi sembrava rispecchiare tutte le caratteristiche del waffle perfetto. Ebbene, mi sono messa all’opera ed ho testato la ricetta riportata senza nulla modificare. L’unico adattamento è stato quello dello zucchero a velo vanigliato. Sul blog riportava genericamente “una bustina di zucchero a velo vanigliato”, non potendola quantificare sono andata ad intuito e ne ho messo 90 g.

WAFFEL RICETTA ORIGINALE les gaufres de Liège
WAFFEL RICETTA ORIGINALE les gaufres de Liège

Waffel

 

COSA SERVE?

  • 375 g di farina 00
  • 135 g di latte tiepido
  • 35 g di lievito di birra fresco
  • 2 uova sbattute
  • 1 pizzico di sale
  • 90 g di zucchero a velo vanigliato
  • 200 g di burro
  • 250 g di granella di zucchero (gli zuccherini)

 

WAFFEL RICETTA ORIGINALE les gaufres de Liège
WAFFEL RICETTA ORIGINALE les gaufres de Liège

 

COME SI PROCEDE?

Sciogliere il lievito di birra fresco in 50 g di latte tiepido.

Sciogliere il burro fino a che non sia fuso e farlo raffreddare.

Preparare l’impasto dei waffel. In una scodella oppure nella planetaria, unire la farina, il sale, lo zucchero vanigliato e il lievito sciolto ed iniziare a lavorare l’impasto. Incorporare quindi le uova sbattute ed infine il burro e il latte.
Lavorare l’impasto per circa 5 minuti, quindi aggiungere la granella di zucchero e lavorare ancora un pò l’impasto ma con delicatezza.

Far lievitare. Coprire l’impasto dei waffle con un canovaccio e far riposare per 30 minuti lontano da correnti d’aria.

Cuocere les gaufres de Liège. Staccare un pezzettino di impasto per waffel con un cucchiaio e versarlo al centro della piastra (ogni piastra è diversa dall’altra quindi per la cottura seguire le istruzioni riportate nel libretto di istruzioni della vostra piastra). Chiudere il coperchio e far cuocere per 3-5 minuti in base alla potenza della piastra. I waffel saranno cotti quando saranno ben dorati in superficie.

Servire semplicemente spolverando di zucchero a velo oppure con Nutella, gelato, panna, frutta fresca, yogurt, crema o quant’altro.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.

6 Risposte a “WAFFEL RICETTA ORIGINALE les gaufres de Liège”

    1. No, non si sente affatto. Non ho provato a sostituirlo con lievito per dolci, si potrebbe provare ma non garantisco!

  1. Salve,
    ho eseguito la ricetta e i primi gaufres sono venuti perfetti. Poi ho conservato in frigo l’impasto che è rimasto in una ciotola coperta da un canovaccio. Il giorno successivo ho avuto difficoltà a cuocere i gaufres. Erano molto friabili e difficilmente sono riuscito a staccarli interi dalla piastra. Addirittura alcuni gaufres sono risultati “forati” nel centro dei piccoli quadrati (nelle parti più sottili insomma). Bisogna conservare l’impasto in altro modo?
    L’unica variante alla ricetta (oltre a dimezzare le dosi) è stata quella di aggiungere della cannella!

    1. Ciao max, li hai fatti riposare a temperatura ambiente dopo averli tirati fuori dal frigorifero o li hai cotti direttamente?

I commenti sono chiusi.