Crea sito

Schiacciata fiorentina salata focaccia morbidissima

Schiacciata fiorentina salata focaccia morbidissima…
Lo so, siete stati a Firenze e ve ne siete innamorati ed adesso la nostalgia vi attanaglia il cuore e cercate un po’ ovunque di ritrovare i profumi e i sapori di quella meravigliosa terra da sogno che è la Toscana e magari cercate di ricordare il gusto di quella focaccia alta soffice con la crosta croccante che avete mangiato in un vicoletto vicino al centro, di cui non ricordate il nome ma solo l’atmosfera magica…
Ma sapete come lo so? Anche io sono stata a Firenze, per la seconda volta, ma spero proprio di tornarci ancora mille altre volte e di girare la Toscana per ancora mille e mille volte, perché ci sono regioni italiane che ti lasciano nel cuore un segno indelebile come un tatuaggio!
Oggi con voi preparerò la scacciata fiorentina, la focaccia salata, alta, alveolata, morbida dentro e leggera come una nuvola, ma con una deliziosa crosta croccante che sa di olio buono e nostalgia. Una bontà che potrete trovare in qualunque panificio, salumeria, norcineria, ristorante o trattoria che possiate incontrare a Firenze e che potrete mangiare semplice, farcita , seduti ad un tavolo e come street food con salumi, finocchiona o porchetta…
Ma lo so, siete impazienti di mettere le mani in pasta, vero? Non ci resta che correre in cucina allora, la prepareremo insieme passo passo!

Schiacciata fiorentina salata focaccia morbidissima
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gfarina 0
  • 450 gacqua
  • 12 gsale
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva (per l’impasto)
  • 3 glievito di birra secco (o 10g fresco)
  • q.b.pepe nero (per la finitura)
  • q.b.sale (per la finitura)
  • q.b.olio extravergine d’oliva (per la finitura)

Schiacciata fiorentina salata focaccia morbidissima: preparazione…

  1. Versate la farina, lo zucchero, il lievito e l’acqua in una ciotola, lavorate grossolanamente con un cucchiaio e poi in un angolino aggiungete il sale e due cucchiai d’olio d’oliva, mescolate ancora.

    Lavorate in ciotola grossolanamente, non serve ottenere un impasto elastico e incordato, coprite con pellicola e lasciate lievitare in forno con luce accesa fino al raddoppio, ci vorranno circa 90 minuti.

  2. A lievitazione avvenuta infarinate molto bene una spianatoia, rivoltatatevi l’impasto, non preoccupatevi se sembra ancora appiccicoso, allargatelo con le mani e poi fate una serie di pieghe portando prima il lato superiore verso il centro, ripiegatevi sopra anche la parte inferiore.

    Ottenuto un rettangolo stretto e lungo, piegate ancora un lato corto verso il centro e ripiegatevi sopra l’altro lato.

    Avrete realizzato una serie di pieghe a tre, queste daranno elasticità all’impasto.

    Coprite la pasta con una ciotola, lasciate riposare 15 minuti, poi ripetete le pieghe allo stesso modo.

  3. Dovrete realizzare tre serie di pieghe tutte distanziate tra loro di 15 minuti, vedrete come piano piano, una serie dopo l’altra, limpasto diventerà molto elastico, liscio e omogeneo.

  4. Dopo l’ultima serie di pieghe, riponete nuovamente al caldo a lievitare fino a raddoppio, ci vorranno circa 40 minuti.

    A raddoppio avvenuto, rivestite una teglia con carta forno ( la mie è 25×35), versatevi un filo d’olio, distribuitelo con la mano e poi rivoltatevi l’impasto.

    Versatevi sopra la focaccia ancora un buon giro d’olio e allargate con le mani, senza sgonfiarlo troppo, fino a ricoprire tutta la teglia.

    Riponete a lievitare per altri 20 minuti al caldo, poi accendete il forno e portatelo a 180°C.

    Con la punta delle dita fate delle fossette sulle scacciata, spolverate con sale e pepe e a temperatura raggiunta, infornate in forno statico per 25 minuti o fino a raggiungere la doratura desiderata.

    Sfornate, lasciate intiepidire e servite, è buonissima sia tiepida che a temperatura ambiente, sia semplice che farcita con formaggi e salumi

  5. Schiacciata fiorentina salata focaccia morbidissima

    Potete conservare la parte avanzata a temperatura ambiente e coperta da pellicola, si manterrà abbastanza buona anche il giorno dopo, ma sicuramente fresca è migliore!

Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

facebook pinterestinstagramtwitter.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.