Crea sito

Buchteln: dolce tirolese di pasta lievitata dolce, ricetta Alto Adige

Oggi vi lascio la ricetta originale dei Buchteln, un dolce tirolese molto famoso in Alto Adige, che si presenta come delle palline di pasta lievitata dolce, morbide e soffici, che vengono farcite con marmellata o nutella (solitamente marmellata, ma io sono più golosa!) e servite con salsa alla vaniglia. Questi dolcetti di pasta lievitata dolce vengono poi cotti in forno e non fritti. Dopo la lievitazione e la cottura dell’impasto, si attaccano tra di loro, formano una rosa tonda molto scenografica. L’impasto è molto simile a quello dei Krapfen tirolesi (i bomboloni), ma la cottura avviene in forno. Entrambi sono tra i dolci con pasta lievitata più famosi in Alto Adige e in Austria. In Germania (Boemia) si chiamano Rohrnudeln.

Adoro i Buchteln, la loro morbidezza e sofficità mi conquista ogni volta! Li potete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dell’Alto Adige. Nei masi di montagna o nei ristoranti tipici trovate i Buchteln con salsa alla vaniglia calda. Ora potete farli anche a casa vostra e vi daranno tanta soddisfazione!

I Buchteln si posso cucinare in vassoi di alluminio (tipo plumcake piccoli e se ne mettono 3 palline) o su una pirofila disposti a rosa, come fosse un danubio dolce, anche se le ricette sono diverse. Anzi, vi dirò di più, il danubio dolce è figlio dei Buchteln. Il pasticcere Giovanni Saturchio, rientrò a Napoli dalla guerra nei primi del ‘900, portando con sè la moglie Caterina di Salisburgo, ed importando il danubio (nuovo nome dei Buchteln) tra ‘na sfugliatella e ‘nu babbà e gettando le basi della pasticceria napoletana.

Ecco la ricetta dei Buchteln, scoprite anche voi la bontà di questo dolce tirolese!

Buchteln alla nutella e alla marmellata | krapfen non fritti, cotti al forno Dulcisss in forno by Leyla

Ricetta Buchteln: dolce tirolese di pasta lievitata dolce – 

Buchteln alla marmellata o alla nutella dell’Alto Adige

INGREDIENTI (ca. 12 – 13 Buchteln)

  • 350 g di farina
  • 100 ml di latte
  • 40 g di zucchero
  • 40 g di burro fuso
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • la scorza di 1 limone
  • 1 cucchiaio di Rum
  • 1 pizzico di sale
  • burro per ungere la pirofila e per spennellare

Preparazione

Per prima cosa bisogna preparare la base lievitante, mescolando in una ciotola il lievito sbriciolato e lo zucchero insieme al latte tiepido. Fate riposare la base lievitante, coperta con pellicola trasparente, dentro al forno a 30° per circa 15 minuti (forno spento con lucina accesa).

Mescolate con una frusta le uova, la vanillina, la scorza di limone grattugiata, il rum e il burro intiepidito. Unite la farina setacciata, la base lievitante e un pizzico di sale. Impastate bene. Coprite e fate riposare il tutto per circa 2 ore, fino al raddoppio, nel forno spento. Potete utilizzare anche il gancio per impastare della planetaria.

Massaggiate la pasta lievitata dolce e stendetela con un mattarello, su una superficie cosparsa di farina, fino ad uno spessore di circa 1 cm. Con una formina rotonda o con una tazza ritagliate dei cerchietti (diametro ca. 6 cm). Quindi farciteli con un cucchiaio di nutella o di marmellata di albicocche (o quella che preferite) e chiudeteli uno a uno tirando leggermente i lembi verso il centro e unendo i bordi, in modo da contenere il ripieno al suo interno. Premete leggermente la chiusura in modo da sigillarla “a sacchettino”.

Come chiudere il buchteln buchtel alla nutella e alla marmellata ricetta ricetta Alto Adige Dulcisss in forno

Ogni pallina farcita verrà disposta in una tortiera da 24 cm imburrata o su un vassoio di alluminio imburrato, uno vicino all’altro (ma non attaccati, per fare in modo che lievitino) con la chiusura rivolta verso il basso.

Buchteln alla nutella e alla marmellata | krapfen non fritti, cotti al forno Dulcisss in forno by Leyla

Spennellate tutti i buchteln con il burro fuso e fateli riposare nel forno a 30° per circa 30 minuti. Estraeteli dal forno e alzate la temperatura a 180° (forno statico).

Buchteln alla nutella e alla marmellata | krapfen non fritti, cotti al forno Dulcisss in forno by Leyla

Ora potete procedere alla cottura vera e propria per 30 minuti a 180°. Cospargete i vostri meravigliosi Buchteln con dello zucchero a velo e servite. Una volta pronti, si possono anche congelare.

Buchteln alla nutella e alla marmellata | krapfen non fritti, cotti al forno Dulcisss in forno by Leyla

Se volete potete accompagnare i Buchteln con salsa alla vaniglia:

  • 125 ml di latte
  • mezza bacca di vaniglia
  • 30 g di zucchero semolato
  • 3 tuorli d’uovo

In un pentolino, scaldate il latte con i semi estratti dalla vaniglia. A parte sbattete i tuorli con lo zucchero e incorporate il latte. Rimettete il tutto sul fuoco, a fiamma moderata oppure a bagnomaria, per qualche minuto, fino a quando la salsa non inizia un po’ ad addensarsi. La salsa alla vaniglia dovrà comunque rimanere semi – liquida e verrà utilizzata, ancora calda, come salsa su cui poggeranno i vostri Buchteln. Questa salsa è ottima anche con lo Strudel di mele tirolese.

Segnatevi la ricetta dei Buchteln, ne vale la pena e ve li consiglio! ^_^

Buchteln alla nutella e alla marmellata | krapfen non fritti, cotti al forno Dulcisss in forno by Leyla

Da non perdere tutti i Piatti tipici tirolesi e i dolci tedeschi, raccolti in un goloso speciale.

Nota: la presente è la versione aggiornata della ricetta dei Buchteln del 31.10.2011 con finalmente delle nuove foto!

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina facebook.

75 Risposte a “Buchteln: dolce tirolese di pasta lievitata dolce, ricetta Alto Adige”

    1. Certo Pam !!! Sono morbidissimi e sofficiosi !! Essendo cotti al forno, almeno qualche caloria la risparmiamo !! 🙂

    1. Ciao Michela !! Benvenuta !! Mi spiace di essere stata poco chiara. 🙁 Si prende il dischetto in mano, si mette il ripieno in mezzo e si chiude in quattro verso il centro unendo i lembi (contenendo il ripieno al suo interno) e si posa a cucinare con la chiusura verso il basso !! Se hai altre domande, mi trovi qui !! Leyla

  1. scusami se mi permetto io li ho fatti questi e molte volte e 15 minuti di lievitazione sono pochi per il secondo impasto ( il primo è praticamente un lievitino) ci vuole almeno 1 ora a volte anche 2, e sono pochi anche i 20 minuti di lievitazione per i krapfen ( 1 ora di lievitazione) . Inoltre è necessario utilizzare almeno per metà dose la farina manitoba altrimenti i tempi di lievitazione sono raddoppiati!!

    1. Ciao Raffaella !! Ti ringrazio del commento e benvenuta nel mio blog. Per altri impasti lievitati, compresi i krapfen, lasciano lievitare maggiormente. Questa ricetta mi è stata “confidata” anni fa da un pasticcere di Bolzano e mi trovo benissimo. Ho lasciato i tempi di posa e lievitazione che mi sono stati insegnati. Il Buchtel a fine cottura risulta ben gonfio, morbido e perfettamente lievitato. Provare per credere !! 😉 Alla prossima, Leyla

    1. Ciao Mariella !! Lo zucchero vanigliato è esattamente lo “zucchero vanillinato”. Ci sono le buste della Cameo. Ogni bustina pesa 9 g. e NON è lo zucchero A VELO vanigliato. Mi scuso per il disguido e benvenuta nel mio blog !! Leyla

    1. Ciao Miki !! Per lo zucchero nella ricetta ci sono i 40 g. di zucchero semolato e 1 bustina di zucchero vanigliato. Il nome esatto è “zucchero vanillinato”. Ci sono le bustine della Cameo. Ogni bustina pesa 9 g. Da NON confondere con lo zucchero A VELO vanigliato. Dalle mie parti (Bolzano) si usa spesso lo zucchero vanillinato: da quel leggero aroma di vaniglia alla preparazione !! 🙂 Leyla

    1. Ciao Marisol !! Mi spiace tanto !! Mi sembra cosí strano !! Hai usato il forno statico o ventilato ?? Di solito uso quello statico a metá ripiano e mi vengono dorati al punto giusto…. 🙁

    1. Il Rum da gusto nei Buchteln come nei Krapfen. Eventualmente, se non ce l’hai, non mettere nulla. :=) Leyla

    1. Ciao Iside !! Questi dolcetti sono buoni anche per il gusto che viene dato dal burro. Potresti sostituirlo con l’olio, ma non penso che il gusto rimarrebbe uguale ! 🙁 Leyla

    1. Ciao Claudia !! Allora… Puoi usare una normale tortiera, tipo da 26 cm. Li poni un po’ distanziati. In cottura si gonfieranno e diventerá una bellissima rosa. Per le vaschette di alluminio, puoi usare la misura che vuoi. Nelle pasticcerie (qui a Bolzano) li vendono spesso nella vaschetta di alluminio tipo plumcake, in cui ci stanno 3 Buchteln. Ti metto un link, ma non so riuscirai a vedere l’immagine. Leyla http://www.google.it/search?q=vaschette+alluminio&hl=it&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=BDImUb2mDsGjtAa5zoDQAg&sqi=2&ved=0CDEQsAQ&biw=1440&bih=766#imgrc=w8Y46FBcmqsw2M%3A%3BHudS0AkpzOmI9M%3Bhttp%253A%252F%252Fmegastore.bbq4all.it%252Fmedia%252Fcatalog%252Fproduct%252Fcache%252F3%252Fimage%252F1000x1000%252F9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95%252F6%252F4%252F6417_vaschette_summit_weber.jpg%3Bhttp%253A%252F%252Fmegastore.bbq4all.it%252Fperaga%252Fweber-vaschette-grandi-di-alluminio-per-summit.html%3B1000%3B1000

  2. Li ho appena fatti ora sono in forno a lievitare, il profumo e’ invitante, li ho fatti a fagottino pero’ nel gonfiarsi si stanno aprendo alla fine vedremo il risultato, speriamo bene!!!

    1. Ciao Virginia !! Spero che vengano buoni e che sarai soddisfatta della ricetta !! Io li adoro !! Con questo metodo, chiudendo l’impasto all’interno e mettendo la “giuntura” dei lembi nella parte inferiore, il ripieno rimane all’interno e gonfiandosi si salda solo meglio ! Spero che anche a forma di fagottino, le chiusure tengano ! Fammi sapere ! Leyla

  3. Ciao volevo chiederti che tipo di farina devo usare la 00 o la Manitoba, inoltre che diametro hanno gli stampini che usi per ritagliare i cerchietti. Grazie.

    1. Ciao Katia ! Puoi usare una normale formina da biscotto rotonda o una tazza o un bicchiere. Ho misurato. Il bicchiere che uso io è 6 cm di diametro. Leyla

  4. Ciao volevo chiederti ma la base lievitante va messa alla fine,si amalgama bene con il resto dell’impasto?? non vorrei buttare tutto come spesso mi capota!!Grazie!!

    1. Ciao Patry !! Si certo !! Per prima cosa prepari la base lievitante e la fai lievitare 15 min. Poi monti le uova con lo zucchero, burro, limone, ecc… aggiungi la farina e la base lievitante !! 🙂

  5. Buonissimi , fatti ieri pomeriggio. Io metterei un po’ più di zucchero nell’impasto, ma è solo un gusto personale 🙂

    1. Grazie Gabriella di avermi lasciato un feedback !! Sei stata molto carina. Sono contenta che ti siano piaciuti !! 🙂 Leyla

  6. io li ho provati ieri sera e stamattina mangiati a colazione , sono buonissimi ….certo non sono i krafen ma sono molto buoni e soprattutto non sono pesanti ..grazie x la ricetta

    1. Grazie per avermi scritto Giliola !! Sono contenta che ti siano piaciuti !! I Buchteln sono cmq diversi dai krapfen … e sicuramente piú leggeri !! 🙂 Leyla

  7. vorrei provare questa ricetta!!ma non ho ben capito come riempire questi dischetti!!come faccio a ripiegarli se sono spessi 1 cm e larghi 6?mi sembra complicato 🙁
    e se volessi farcirli dopo cotti?? non è più semplice? 😀

    1. Ciao Elisa !! Guarda.. è più difficile a scriverlo o descriverlo che farlo. Semplicemente deve leggermente “tirare” i vari lembi in modo da rinchiudere il ripieno al suo interno. Non è difficile !! Proprio perchè il dischetto è spesso riesci a tirare meglio !! Spero di essermi spiegata. Se hai bisogno di aiuto, sono qui ! Leyla

  8. Buongiorno,
    questa mattina sto provando a fare i Buchteln come hai spiegato tu…un dubbio però:
    quando si lasciano imburrati 20 min. in forno a 30° a riposare, poi per passare ai 180° per ultimare la cottura devo lasciarli in forno finché arriva a 180°, oppure il tolgo dal forno finché non raggiunge i 180° e li inforno poi????
    Grazie!

    1. Ciao Michela. Spero di essere ancora in tempo. Dopo i venti minuti a 30° (fase di lievitazione), li tiri fuori dal forno. Alzi la temperatura. Una volta raggiunta, li rimetti in forno. Mi spiace di non essere stata abbastanza chiara. Spero che ti piacciano !! Leyla

  9. Ciao, vorrei provare i tuoi dolci..sembrano davvero buoni!! Pero’ nn sono una maga della cucina e ho un problema.. il mio forno (un po’ vecchiotto) parte dagli 80°, nn penso di poter partire da meno..come posso fare? Grazie.

    1. Ciao Eve !! I 30° sono solo per dare un po’ di calorino per agevolare la lievitazione. Potresti accendere il forno al minimo per qualche minuto. Poi spegnerlo, aspettare che non sia troppo caldo e inserire i Buchteln per la lievitazione. Magari lasci 5-10 minuti in piú. Devi vedere tu se si sono gonfiati abbastanza !! Spero di esserti stata utile !! Leyla

  10. Con l’intenzione di impastare ho comperato tutti gli ingredienti ma non ho trovato lo zucchero vanillinato,e’necessario o posso anche non metterlo!!ciao ciao grazie

    1. Bella domanda !! Sicuramente puoi farli !! Ma sono diversi dai “panini al latte” o qualcosa di simile. Sono poco zuccherati e senza ripieno forse non dicono un granchè !! Come un krapfen vuoto…. P.S. Sinceramente li ho sempre riempiti. I miei preferiti sono con la marmellata di albicocche !! Grazie per la visita !! Leyla

  11. ciao io volevo dirti ke oggi ho preparato questo delizioso peccato di gola..ho fatto tutto esattamente come descritto senza alcuna difficoltá..xró l impasto alla fine risultava un pi molle allora ho aggiunto la farina.mi chiedevo se ho fatto bene..ma bisogna lavorarlo cm se fosse l impasto della pizza??si puó reimpastare dopo aver fatto le forme??grazie…ora devo fare l ultima cottura..spero bene..

    1. Ciao Luana !! Mi scuso per aver visto solo adesso il tuo messaggio !! Alla fine ti dovrebbe venire un impasto tipo quella della pizza. Mi sembra strano che hai dovuto aggiungere farina… 🙁 Ma alla fine come sono venuti ?? TI sono piaciuti ?? Leyla

      1. ciao nn ti preoccupare..anzi credevo ke nn mi rispondessi affatto.è la prima volta e ho provato..grazie x la tua risposta..cmq sono troppo buoni e soffici..li voglio rifare mio figlio (4 anni)mi ha fatto i complimenti e vuole ke li faccia ancora..essendo golosa l unica cosa è ke ci va poco ripieno..ma si puó fare una versione salata..un ripueno tipo ricotta e prosciutto..??cmq brava e complimenti..

        1. Ma Luana, io rispondo a tutti !! Mi sembra corretto !! Sono contenta che ti siano piaciuti !! E di ripieno, purtroppo, non ne vá troppo !! Un cucchiaino. Non ho mai provato la versione salato, ma ci potrebbe anche stare: con scamorza e prosciutto o ricotta li vedrei bene !! A presto, Leyla

  12. Fatti, ma da ripetere perché ho sbagliato qualcosa,la lievitazione e’ andata bene ma poi dopo cotti non sono rimasti morbidi,sara’ perche li ho cotti con il ventilato??e devo evitare il rum,mia figlia lo ha bocciato!!ritentero’ al piu presto!!

    1. Ciao Patry !! Mi spiace che non siano venuti bene bene. Spero che la prossima volta ti possano venire meglio !! 🙂 Leyla

  13. ciao Leyla la ricetta è al quanto favolosa l’ho gia fatta 3 volte volevo chiederti se si puo mettere la crema pasticcera al posto della marmellata e/o della nutella .. grazie mille

    1. Sono contenta che ti sei trovata bene con la ricetta !! Per farli con la crema pasticcera, potresti farli vuoti e riempirli dopo la cottura, con una siringa per dolci. Oppure potresti cucinare una crema pasticcera piuttosto soda e riempirla con il cucchiaio, come per la marmellata. Vedo piú probabile la prima ipotesi !! 🙂 Grazie per il commento Angela !!! 🙂 Leyla

          1. Sono un asino. Chiudo e vado a dormire che è meglio. Ciao e complimenti

          2. Non ti preoccupare di come scrivi ! Ma poi scrivi benissimo.. non sembri proprio straniera ! Buonanotte e grazie per tutti i complimenti. Leyla

    2. Scusami Angela, non avevo visto il tuo commento ! Li hai già fatti 3 volte ?? WOW ! Allora ti piacciono proprio. Ne sono felice. Hai più provato con la crema pasticcera ?? Io mai e non so come ci potrebbe stare. Siccome il fagottino non è tanto grande, ci starebbe solo 1 cucchiaino di crema.. e deve essere anche bella soda ! Se ti serve la ricetta di una buona crema pasticcera, la puoi trovare QUI. Questa è adatta anche ad essere cotta in forno. Leyla

      1. ciao leyla nn ho piu guardato i commenti l’ho fatto soltanto ora .. sono buonissimi anche con la crema pasticcera specialmente ancora tiepidi… :)))))

  14. ciao leyla la ricetra e’ al quanto favolosa l’ho gia fatta 3 bolte pero devo dirti che mi trovo meglio von la farina monitoba.. volevo inoltre chiederti se di posso farcire con crema pasticcera.. grazie mille 🙂

  15. Ciao. Mi chiedevo: è posibile farli senza il ripieno e solo dopo la cottura farcirli, magari con della crema pasticcera?
    Grazie e complimenti le tue ricette sono utilissime.

    1. Ciao Marinella ! La ricetta originale prevede che vengano farciti prima della cottura. Penso che comunque non ci siano problemi a farcirli anche dopo ! 😉 Benvenuta, Leyla

    1. Ciao Cri ! Lo zucchero vanillinato sono delle bustine che trovi vicino al lievito al supermercato con scritto appunto “zucchero vanillinato” ed è zucchero semolato alla vaniglia. Se non lo trovi, metti tranquillamente 1 bustina di vanillina. Benvenuta ! Leyla

  16. Ciao ma posso usare il lievito essiccato oppure la pasta madre? Nel caso del lievito di birra essicato come si fa la prima fase, si omette?

  17. .. li ho appena sfornati… buonissimi
    e da premettere che ho usato il lievito di birra secco sarebbe mastro fornaio di Pane Angeli..
    li rifarò senz’altro. ..sono andati a ruba… grazieeeee

    1. Ma che bello Maddalena !! Ne sono felice !! Si certo, puoi usare anche il lievito di birra secco, non c’è problema ! Sono contenta che ti/vi siano piaciuti ! ^_^ Leyla

  18. Ciao , mi sembrano davvero buoni !!! potrei fare metà farina 00 e metà integrale??? e zucchero di canna anzichè bianco??
    Grazie

    1. Ciao Carmen !! Sinceramente li ho fatti sempre nella versione come in ricetta e sono cosí buoni ! Non so dirti esattamente come verranno facendo le modifiche, ma penso non ci saranno problemi. Fammi sapere se li provi. Leyla

  19. Oddio finalmente la ricetta dei buchteln!! È da quando sono piccola che li adoro, li mangiavo quando venivo in montagna in Alto Adige, troppo buoni! Purtroppo non ho mai trovato la ricetta all’altezza di quelli del fornaio. Devo provarla assolutamente. Ma rimangono morbidi il giorno dopo? Grazie

    1. Ciao Giulia ! Questa ricetta é originale tirolese. E il risultato assomiglia molto ai Buchteln originali. Il giorno dopo sono ancora abbastanza morbidi. Ricordati di metterli dentro ad un sacchetto “gelo”, in moda da conservarli al meglio. Fammi sapere, Leyla

  20. Ciao ancora non ho avuto il tempo per farli ma rileggendo la ricetta non sono tanti 25 gr di lievito x questa farina? Grazie

    1. Ciao Giulia !! Questa è una ricetta tedesca originale … e nelle ricette tedesche fanno sempre lievitazioni brevi e mettono abbastanza lievito. Mi pare che nei miei appunti di mille anni fa era ancora di più !! Comunque puoi diminuire la dose di lievito a 15 g., aumentando il tempo della II lievitazione a ca. 3 ore fino al raddoppio. Leyla

  21. ciao, oggi ho fatto i miei primi Buchteln, li ho mangiati sabato a Merano da panificio, buonissimi e soffici così i ho voluti provare. Risultato estetico bello, ma non altrettanto soffici e la crosta è un po’ troppo dura, forse perché non li ho chiusi benissimo tutti? Ho dimenticato il pizzico di sale, ma per farli più soffici?

    1. Ciao ! Hai spennellato la superficie con il burro fuso ? Quello aiuta a mantenere la crosticina più morbida. Non credo dipenda dai piccoli cambiamenti che hai fatto. Magari il tuo forno è leggermente più caldo. Prova a coprire la superficie con della carta stagnola gli ultimi 10 minuti. Dentro comunque dovrebbero essere stati molto soffici, no ? Fammi sapere, Leyla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.