Crescia al formaggio

La crescia al formaggio di Pasqua o pizza o torta di Pasqua è un prodotto da forno lievitato tipico di molte zone del centro Italia, a base di farina, uova, pecorino, parmigiano, tradizionalmente servito a colazione la mattina di Pasqua, oppure come antipasto durante il pranzo pasquale, accompagnato da uova sode benedette, ciauscolo e vino rosso o, ancora, servito nel picnic della Pasquetta.

Dalla tipica forma a panettone, è un prodotto tipicamente marchigiano, ma anche umbro. Nelle zone umbro-marchigiane ne esiste anche una variante dolce dove, oltre alla presenza di zucchero, con canditi o senza, la pizza dolce presenta anche una fiocca, ovvero una glassa di meringa e perline di zuccherini.

La particolarità di questo prodotto è la forma, data dallo stampo particolare in cui si fa lievitare e poi cuocere in forno: originariamente in coccio, oggi in alluminio, esso presenta una forma svasata.

 

 

Seguimi anche su FACEBOOK 

crescia al formaggioCrescia al formaggio

 

Ingredienti per uno stampo da 750 g

500 g di farina 0

4 uova intere medie

12 g di lievito di birra fresco

1 cucchiaino raso di zucchero

½  cucchiaino raso di sale

1 cucchiaino raso di pepe nero

1 cucchiaio di strutto

3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

80 g di acqua tiepida

150 g di parmigiano reggiano grattugiato

100 g di pecorino romano grattugiato

50 g di emmenthal svizzero grattugiato + 80 g a cubetti

 

crescia al formaggio

 

Procedimento

La prima cosa di cui dovete occuparvi per preparare la Crescia al formaggio è il lievitino.

Mettete in una ciotola 120 g  di farina dei 500 g totali. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero. Impastate fino ad ottenere un panetto compatto e liscio. Ponetelo in forno spento con la luce accesa coperto di pellicola per alimenti fino a raddoppiamento.

In una planetaria munita di gancio o in una ciotola da cucina capiente mettete il lievitino con le uova (una alla volta, incorporandole bene) e aggiungete mano a mano un po’ di farina.

Aggiungete il parmigiano, il pecorino e l’emmenthal grattugiati, il sale, il pepe e dopo aver lavorato bene il tutto lo strutto e l’olio. Solo quando il tutto sarà ben amalgamato unite e l’emmenthal a cubetti.

Ponete nuovamente in forno spento/luce accesa coperto di pellicola fino a raddoppiamento.

Quando l’impasto sarà lievitato mettetelo in una superficie leggermente infarinata e con la punta delle dita premete delicatamente per far uscire le bollicine dovute alla presenza di anidride carbonica.

Velocemente ma con attenzione riformate una palla. Ponetela all’interno dello stampo (se usate uno stampo di alluminio ungetelo accuratamente con lo strutto) in forno spento/luce accesa coperto di pellicola fino a raddoppiamento, circa 2 ore.

Preriscaldate il forno in modalità statica a 200°. Mettete un pentolino d’acqua in forno (in basso) per evitare che l’impasto in cottura asciughi troppo.

Cuocete per circa 45 minuti. Sfornate la vostra profumatissima crescia al formaggio e fatela raffreddare completamente prima di sformarla e tagliarla.

Precedente Cheesecake fave e pecorino Successivo Tiramisù alle fragole