Crea sito

RISOTTO PESCATORA

Risotto alla pescatora un primo piatto che sembra difficile, complicato e impegnativo e invece è semplicissimo. Un primo piatto gustosissimo e buonissimo anche d’estate, io adoro il pesce ma in casa nostra non sempre è apprezzatissimo quindi devo inventarmi qualche trucco per infilarlo nei piatti. Questo risotto è davvero troppo buono ed ero sicurissima che sarebbe piaciuto anche a Simo anche se ha fatto tardi dal lavoro e alla fine quando il riso era cotto lui era ancora al semaforo ma pazienza, almeno ho avuto il tempo per fare la foto cosa che non mi riesce spessissimo purtroppo perchè tutte le volte che cucino il risotto alla fine non riesco quasi mai a farla visto che sono tutti già a tavola con la forchetta in mano. A voi piace il risotto alla pescatora? Iniziamo a prepararlo insieme???
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

RISOTTO PESCATORA
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 350 g Riso
  • 400 g Vongole
  • 400 g Cozze
  • 300 g Gamberi
  • 300 g Calamari
  • 300 g Seppie
  • 150 ml Passata di pomodoro
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • 1 spicchio Aglio
  • Prezzemolo
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Mettete le vongole in una ciotola con acqua e sale per 1 ora circa e fatele spurgare. Cambiate l’acqua e fatele spurgare ancora un’ora circa.

    Pulite le cozze togliendo le impurità esterne.

    Pulite i gamberi e sgusciateli.

  2. Mettete i gusci dei gamberi in una pentola con 1 litro di acqua, il dado vegetale fatto in casa e un bicchiere di vino.

    Fate cuocere per 10 minuti e poi filtrate l’acqua con un colino.

    Mettete le cozze e le vongole in una casseruola con coperchio e fatele cuocere a fuoco vivo per 10 minuti fino a quando si saranno aperti.

    Le cozze e le vongole che non si saranno aperti buttatele via tenendo il liquido che si sarà formato e aggiungetelo al brodo di pesce che avete preparato prima.

    Sgusciate cozze e vongole e, se volete, tenete da parte qualche guscio per la decorazione del piatto.

    Pulite e sciacquate sotto l’acqua seppia e calamaro e tagliateli a fettine sottili.

    Mettete in una grande padella due o tre cucchiai di olio aromatizzato all’aglio e fate insaporire per qualche minuto poi unite il riso e mescolate bene in modo da farlo tostare.

    Bagnate con un po’ di brodo di pesce il riso e fate cuocere per 5 minuti poi abbassate il fuoco, unite seppie calamari e salsa di pomodoro e mescolate facendo cuocere a fuoco lento per altri 15 minuti aggiungendo brodo di pesce via via che andrà ad asciugarsi.

    Quando mancheranno pochi minuti a fine cottura unite anche i gamberi, le cozze e le vongole sgusciate e cotte e alzate di nuovo il fuoco per ultimare la cottura.

    Assaggiate di sale, io di solito non lo aggiungo perché il liquido di cozze e vongole è già molto salato e utilizzandolo per il brodo di pesce non sarà necessario salare ma comunque assaggiate sempre.

    Unite un po’ di prezzemolo tritato e mescolate bene.

    Servite il risotto alla pescatora sempre caldissimo.

  3. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete anche usare cozze, vongole, e il resto del pesce surgelato, fatelo prima scongelare a temperatura ambiente e poi cucinatelo come da ricetta.

    Potete anche non mettere la passata di pomodoro.

    Potete utilizzare olio extravergine di oliva invece che all’aglio.

    Potete aggiungere olive taggiasche, secondo me stanno benissimo.


    Se vi è piaciuta questa ricetta forse vi potrebbero interessare anche la ricetta del RISOTTO ALLA PARMIGIANA oppure il RISOTTO ALLE ZUCCHINE CREMOSO o anche il RISOTTO ALLA PIZZAIOLA.

Conservazione

Il risotto alla pescatora si conserva per due giorni in frigo.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.