Crea sito

PASTIERA NAPOLETANA

Pastiera napoletana Ecco un’altra ricetta che ho imparato a fare al corso di dolci napoletani insieme alla mia mamma…la pastiera napoletana. E’ stato davvero divertentissimo, ne abbiamo mangiato a quintali insieme e ne ho anche portato a casa un pezzetto perché lo chef ci ha spiegato che il giorno dopo è ancora più buona…beh magari ci faccio caso la prossima volta perché per questa al giorno dopo non ci è arrivata!!! COmunque ho dovuto rifare la foto dopo qualche anno perchè era davvero brutta, o forse era solo una scusa per rifare la pastiera e rimangiarla, è davvero troppo buona e Pasqua si sta avvicinando no? Sono scusata? Credo la dovrò rifare ancora perchè voglio fare ancora foto…no ok voglio solo una scusa per rimangiarla!
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

PASTIERA NAPOLETANA
  • Preparazione: 50 Minuti
  • Cottura: 1 ora e 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6/8 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

per la frolla:

  • 300 g Farina 00
  • 150 g Strutto (o burro)
  • 90 g Zucchero
  • 2 Tuorli
  • 1 Baccello di vaniglia

per il grano:

  • 300 ml Latte intero
  • 350 g Grano cotto
  • 50 g Strutto (o burro)
  • 1 arancia

per la crema:

  • 400 g Ricotta di pecora
  • 250 g Zucchero
  • 100 g Canditi misti
  • 3 Uova
  • 1 cucchiaio Acqua di fiori d'arancio
  • 1 pizzico Cannella in polvere

per decorare:

  • Zucchero a velo

Preparazione

PER LA FROLLA:

  1. Mettete la farina in una ciotola e mettete al centro il burro ammorbidito o lo strutto, lo zucchero e i tuorli.

    Aggiungete l’interno della bacca di vaniglia e lavorate tutto il composto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

    Mettete a riposare la pasta frolla in frigo coperta da pellicola trasparente per circa 30 minuti mentre preparerete il ripieno.

CUOCERE IL GRANO e PREPARARE IL RIPIENO:

  1. Mettete in una casseruola il grano cotto, il latte, lo strutto (o il burro) e la vaniglia e accendete il fuoco.

    Quando il grano avrà assorbito tutto il latte spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente.

  2. Mettete in una ciotola la ricotta ben scolata dal siero, la scorza di un’arancia e il suo succo, i canditi e lo zucchero e mescolate bene in modo da amalgamare tutto.

    Separate i tuorli dagli albumi e montate gli albumi a neve ferma tenendoli da parte.

    Unite i tuorli, l’acqua di fiori di arancio e la cannella alla crema di ricotta e mescolate.

  3. A questo punto unite alla crema di ricotta anche il grano cotto e girate bene con un cucchiaio fino ad ottenere una crema omogenea.

    Per ultimo unite anche gli albumi montati a neve con movimenti delicati dal basso verso l’alto.

COMPORRE LA PASTIERA:

  1. Riprendete la pasta frolla dal frigo e stendetela tra due fogli di carta forno in modo che non si appiccichi al matterello.

    Fate una base di un centimetro circa con 2/3 della pasta frolla e mettetela in uno stampo da tortiera di circa 22/24 centimetri.

    Versate il ripieno della pastiera sopra alla pasta frolla e livellate la superficie.

  2. Con la pasta frolla avanzata create le classiche strisce della pastiera e intrecciatele sopra al ripieno.

    Cuocete la pastiera napoletana in forno preriscaldato a 180° per 1 ora circa.

  3. Fate raffreddare totalmente la pastiera napoletana e poi spolverizzatela con zucchero a velo.

    Potrebbero interessarti anche la PASTIERA SALATA oppure gli altri DOLCI DI PASQUA

VARIANTI E CONSIGLI

  1. Potete sostituire lo strutto con altrettanto burro.

    Potete sostituire la bacca di vaniglia con vanillina.

    Potete sostituire l’arancio con limone.

    Potete non mettere la cannella.

    Potete utilizzare il tipo di canditi che preferite.

    Fate scolare bene la ricotta per eliminare il siero in eccesso.

    La pastiera napoletana è più buona dopo 3 giorni.

Conservazione

La pastiera napoletana si conserva per circa 10 giorni. Potete congelarla.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.