Crea sito

CHEESECAKE SALATA

Cheesecake salata una ricetta perfetta come antipasto o come secondo piatto. Facile, saporita, cremosa e buonissima e vi assicuro che portarla in tavola sarà davvero un successo! Perché lo so? Perché quando l’ho portata in tavola io la prima volta sono tutti letteralmente impazziti da quanto era buona e bella. Io l’ho decorata con tonno sott’olio, pomodorini e rucola ma voi ovviamente potete sbizzarrirvi con gli ingredienti che vi piacciono di più ma mi raccomando, fatela sempre super coloratissima perché è il bello di questa ricetta! Ho dimenticato di dirvi quanto è durata…beh, era prevista come secondo piatto ma prima ancora di iniziare il primo la cheesecake salata era già finita. Direi che ci siamo capiti vero? Allora, veloci a comprare tutti gli ingredienti e non perdete la ricetta per la cheesecake salata! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

CHEESECAKE SALATA
  • Preparazione: 25 Minuti
  • Cottura: 0 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: una teglia da 22 cm
  • Costo: Basso

Ingredienti

per la base:

  • 250 g Cracker
  • 125 g Burro
  • 1 Scorza di limone

per la crema

  • 250 g Ricotta
  • 400 g Formaggio fresco spalmabile
  • 70 g Parmigiano reggiano
  • 2 Gelatina in fogli
  • 50 ml Acqua

per decorare

  • 100 g Tonno sott'olio
  • Pomodorini
  • Rucola

Preparazione

  1. PREPARATE LA BASE

    Grattugiate la scorza del limone evitando la parte bianca che risulterebbe amara.

  2. Mettete nel mixer i crackers e frullateli riducendoli una polvere.

  3. Fate sciogliere il burro e unitelo ai cracker e alla scorza di limone grattugiata.

  4. Amalgamate bene tutto il composto con le mani.

  5. Rivestite completamente una teglia con cerniera da 22 centimetri con la pellicola trasparente e mettete sulla base il composto di crackers e burro distribuendolo uniformemente e schiacciando bene con le mani in modo da compattarlo.

  6. Mettete la base per la cheesecake salata in frigo a rassodare.

  7. PREPARATE LA CREMA DI FARCITURA

    Mettete i fogli di gelatina immersi in acqua fredda e lasciateli ammollare.

  8. Mettete in una ciotola la ricotta e il formaggio spalmabile.

  9. Unite il parmigiano grattugiato e mescolate bene.

  10. Fate scaldare l’acqua e scioglietevi dentro i fogli di gelatina ben ammollati (se non volete sbagliare leggete COME UTILIZZARE LA GELATINA IN FOGLI).

  11. Unite l’acqua con sciolta la gelatina nel composto di formaggi e mescolate bene in modo da uniformarlo completamente.

  12. Versate la crema che avrete ottenuto sulla base di cracker rassodata.

  13. Livellate la superficie della cheesecake salata e mettetela in frigo per almeno 2 ore.

  14. DECORATE LA CHEESECAKE SALATA

    Quando la cheesecake salata sarà ben rassodata potete decorarla.

  15. Io ho tagliato a metà i pomodorini e li ho posizionati sul bordo della cheesecake salata poi ho messo al centro la rucola e intorno tutto il tonno sott’olio ben sgocciolato e sbriciolato con le mani.

  16. Terminate la decorazione della cheesecake salata con granella di pistacchi.

  17. Servite la cheesecake salata non freddissima di frigo.

  18. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete utilizzare mascarpone al posto del formaggio spalmabile oppure della ricotta.

  19. Potete usare pecorino invece che parmigiano grattugiato.

  20. Potete sostituire la scorza di limone con scorza di arancia.

  21. Potete decorare la cheesecake salata come preferite con salmone affumicato oppure con prosciutto o salame o mortadella o solo con verdure.

  22. Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche CHEESECAKE DOLCI oppure le TORTE SALATE o anche COME USARE LA COLLA DI PESCE o anche le RICETTE CON IL TONNO.

Conservazione

La cheesecake salata si conserva in frigo per due o tre giorni. Meglio non congelarla.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.