Torrejas (Argentina)

Le torrejas o torrijas, sono composte da fette di pane (solitamente vecchie di diversi giorni) messe a bagno nel latte o nel vino (vino bianco, vino moscato dolce o vino passito dolce) e, dopo essere state ricoperte di uova e farina, fritte in una padella.

Sono addolcite con uno sciroppo di miele, melassa o con zucchero e aromatizzato con la cannella.

Il pane intinto nel latte e zuccherato era ampiamente conosciuto nell’Europa medievale con i nomi suppe dorate, soupys yn dorye, tostées dorées o dolore perdu in Francia, servivano spesso come guarnizione per piatti a base di selvaggina, come pernici e fagiani.

In Spagna il termine “torrija” o “torreja” apparve nel XV secolo.

Furono i conquistadores spagnoli a importarli nell’ America Latina.

In Argentina e Uruguay la ricetta prevede che il pane sia prima bagnato nel latte, pucciato nell’uovo e fritto nell’olio, e poi cosparso di zucchero e cannella oppure bagnato con lo sciroppo.

La ricetta è dedicata alla canzone “Colpo di fulmine” scritta da Gianna Nannini e cantata da Giò Di Tonno e Lola Ponce, modella e cantante argentina.

Nel 2008 vince il 58° Festival di Sanremo in coppia con Giò Di Tonno, conosciuto ai tempi di “Notre Dame de Paris”: con la vittoria diventa la seconda cantante straniera ad aver vinto il Festival di Sanremo dopo Romina Power.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione8 Ore 10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornelloFrittura
  • CucinaArgentina
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

4 fette pane (raffermo o pan bauletto)
200 ml latte
2 cucchiai farina
2 uova
q.b. olio di semi di arachide
q.b. cannella
2 cucchiai zucchero (+ decorazione )

Strumenti

Passaggi

Con il latte, scaldate in un pentolino il latte con lo zucchero e la cannella.

Prima che raggiunga il bollore, toglietelo e versatelo sulle fette di pane, che lasciate a bagno in una ciotola per 30 minuti.

Successivamente vengono passati nella farina e nell’uovo e fritti in abbondante olio bollente.

Quando saranno dorate, scolatele e trasferitele in una ciotola dove saranno spolverate con zucchero e cannella. Si servono caldi.

Con il vino: inumidite il pane con acqua leggermente salata e lasciarlo riposare per qualche ora.

Successivamente sbattere le uova intingete le fette di pane e infarintele per friggerle su entrambi i lati in una padella con olio d’oliva.

Si servono sia calde che fredde.

Per lo sciroppo: preparate uno sciroppo scaldando l’acqua con miele, zucchero e melassa in parti uguali, mescolando bene il composto per renderlo omogeneo. Aggiungete sopra le torrejas.

Il 58° Festival di Sanremo si è svolse dal 25 febbraio al 1º marzo 2008 con la conduzione di Pippo Baudo, anche direttore artistico, e Piero Chiambretti, affiancati dalle attrici Bianca Guaccero e Andrea Osvárt.

Quest’edizione fu poco fortunata dal punto di vista degli ascolti: con il 35,64% di share, infatti, è ad oggi la meno vista di sempre.

Per la seconda volta nella sua storia, il Festival di Sanremo fu superato negli ascolti da un altro programma: la serata del venerdì fu infatti battuta dalla quinta puntata della seconda stagione della fiction I Cesaroni, in onda su Canale 5.

Fu l’ultima edizione del Festival condotta da Baudo, che detiene il record di edizioni di Sanremo presentate.

FAQ (Domande e Risposte)

Quali sono le altre versioni delle torrejas nel mondo?

A Cuba le torrejas sono considerate un dolce tradizionale e accompagnate da sciroppo, anche se in occasioni particolari sono ricoperte di crema pasticciera (crema pastelera).

In El Salvador, le torrejas sono solitamente accompagnate da una bevanda calda chiamata chilate e preparate con una brioche all’uovo chiamata torta de yema che ha uno o due giorni.

Nei paesi dell’America centrale e nel Chiapas sono chiamati “torreja”: pane ricoperto di uova e fritto nel burro, solitamente intinto nella panela.

L’Hong Kong french toast prevede fette di pane fritte immerse nell’uovo o nella soia sbattuta, servite con burro e condite con miele o miele di canna.

In Brasile le torrejas si chiamano rabanada, negli Stati Uniti french toast.

Francia sono il pain perdu, che seppur simile, non è pastellato, e non esiste la versione con il vino; si cuoce con meno olio o in uno strato di burro.

Canada si usa lo sciroppo d’acero al posto dello zucchero o del miele e si usa il nome “pain doré” (pane dorato) invece di “pain perdu” (pane perduto).

@viaggiandomangiando

👉🏻La ricetta di oggi sul blog #viaggiandomangiando è dedicata alla canzone “Colpo di fulmine” scritta da Gianna Nannini e cantata da Giò Di Tonno e Lola Ponce, modella e cantante argentina. ✨Nel 2008 vince il 58° Festival di Sanremo in coppia con Giò Di Tonno, conosciuto ai tempi di “Notre Dame de Paris”: con la vittoria diventa la seconda cantante straniera ad aver vinto il Festival di Sanremo dopo Romina Power. #sanremo2024 #sanremo #festivaldisanremo #lolaponce #perdutamentetua #colpodifulmine #tutagold #sexy

♬ suono originale – Tony Esposito
4,4 / 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *