Crea sito

Pane nero ai 7 cereali con lievito madre

Utilizzando la farina Spadoni per pane nero ai 7 cereali ho realizzato questa bella pagnotta gustosa, sana e nutriente. La confezione da 1 kg contiene due buste di lievito secco che non ho utilizzato visto che volevo provare a fare un pane nero con il mio lievito madre. Il risultato è quello delle foto. Un pane da utilizzare per accompagnare secondi piatti, tagliato a fette per la colazione mattutina o per lo spuntino pomeridiano accompagnato con confetture, salumi e formaggi. Di seguito il procedimento passo passo.

Pane nero ai 7 cereali con lievito madre
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 50/60 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 400 g farina 7 cereali
  • 200 g Semola di grano duro rimacinata
  • 420 g Acqua
  • 90/100 g Lievito madre (Rinfrescato e raddoppiato)
  • 12/15 g Sale
  • Olio (q.b.)

Preparazione

  1. Pane nero ai 7 cereali – Per prima cosa rinfrescate e fate raddoppiare il lievito madre; fatto questo miscelate le due farine. Nella ciotola della planetaria mettete 300 gr. di acqua e il lievito madre spezzettato. Scioglietelo con le mani poi aggiungete tutta la farina. Cercate di inumidirla tutta, coprite con un panno e lasciare in autolisi per un’ora circa.

  2. Pane nero ai 7 cereali – Trascorso il tempo di autolisi, aggiungete tutto il sale, azionate la planetaria munita di gancio e, poco alla volta, unite la restante acqua. Lasciate lavorare la planetaria fino a quando l’impasto non è ben incordato. Oleate una ciotola, sistematevi l’impasto e lasciatelo riposare 30 minuti.

  3. Iniziate tre giri di pieghe una ogni 20 minuti, tirando lembi di impasto e portandoli al centro, facendo il giro completo dunque capovolgete e lasciate riposare, poi ripetete questa operazione.

    Fate raddoppiare l’impasto a temperatura ambiente dunque versatelo sul piano di lavoro infarinato di semola e dividete in due parti uguali.

  4. Pane nero ai 7 cereali – Fate delle pieghe a tre a ciascun pezzo, formate le pagnotte o i filoni. Coprite con un telo, fate raddoppiare (ci vorranno 2/3 ore). Accendete il forno a 240° gradi in modalità statica, praticate dei tagli a ciascun pezzo di pane, infornate e fate cuocere per 15 minuti, abbassate la temperatura a 220 gradi per 10 minuti, a 200 per altri 10 minuti. Poi scalate la temperatura a 180° con sportello aperto e continuate a cuocere per altri 10/15 minuti. Considerato che ogni forno è diverso regolatevi per la cottura bussando sotto al pane, se il suono è sordo il pane è cotto perfettamente.

Note

QUI trovate il torciglione di semola rimacinata con lievito madre

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi qui sul blog oppure sui social  Facebook –  Twitter e Instagram

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.