Pasta alla carbonara al tartufo

La carbonara al tartufo è un primo piatto che nasce dalla mia voglia di sperimentare. Si lo so è una ricetta che hanno già pubblicato su qualche blog, ma volevo comunque cucinare la mia versione. E’ una ricetta che si posiziona a metà strada tra la cucina tradizionale e quella moderna, versatile e adatta anche ad una cenetta romantica. Di pasta alla carbonara ne sono state cucinate infinite versioni, dalla carbonara di zucchine più leggera di quella tradizionale, alla carbonara di pesce raffinata e gustosa. Per realizzare questa carbonara al tartufo ho usato una salsa al tartufo artigianale che mi è stata regalata per il mio compleanno, ma se ne avete la possibilità usate il tartufo fresco. A parte il tartufo, si prepara come la pasta alla carbonara tradizionale. Guanciale, uova, pecorino romano e pepe nero la fanno da padrone in questo piatto. Quindi come sempre allacciamo i grembiuli e iniziamo a cucinare.

pasta alla carbonara
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 160 grigatoni (o altra pasta corta)
  • 80 gGuanciale
  • 1Tuorlo
  • 1uovo
  • 50 gPecorino romano
  • q.b.Pepe nero
  • 2 cucchiainisalsa al tartufo (o qualche grammo di tartufo a lamelle)

Preparazione

  1. Per prima cosa iniziamo tagliando il guanciale a cubetti. Prendiamo una padella e facciamola scaldare sul fuoco senza aggiungere grassi. Aggiungiamo il guanciale e lasciamo rosolare per qualche minuto. Buttiamo via l’olio rilasciato dalla carne in cottura.

  2. A questo punto prepariamo il pastello, ovvero il composto che ci farà ottenere una carbonara cremosa e senza effetto frittata. In una ciotola rompiamo le uova, sbattiamole e aggiungiamo il pecorino, il pepe e il tartufo (solo nel caso che usiamo la salsa tartufata). Mescoliamo il tutto con una forchetta. Otterremo un composto un po’ denso che aggiungeremo solo alla fine.

  3. Ora portiamo ad ebollizione abbondante acqua poco salata. Il guanciale e il pecorino conferiscono al piatto una nota sapida, quindi attenzione al sale. Cuociamo la pasta e scoliamola al dente. Teniamo da parte un bicchiere d’acqua di cottura. Versiamo la pasta nella padella con il guanciale. Lasciamo insaporire qualche minuto a fiamma vivace. Aggiungiamo il pastello e un pochino d’acqua di cottura e spegniamo subito il fuoco. Continuiamo a mantecare la carbonara fino ad ottenere una salsa cremosa.

  4. Serviamo nei piatti aggiungendo una spolverata di formaggio, pepe macinato fresco e un cucchiaino di salsa al tartufo. Se usate quello fresco questo è il momento di decorare con le lamelle. Buon appetito

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.