Crea sito

Risotto ai fiori d’acacia e pepe nero

La primavera è la stagione del risveglio della natura. I prati rinverdiscono e le margherite fanno la loro comparsa sui campi. Sui rami sbocciano le gemme e si rivestono di tenere foglie e profumatissimi fiori. Proprio come i fiori di acacia, profumati e candidi grappoli con i quali è possibile preparare un risotto speciale e sfizioso. Infatti i fiori d’acacia appartengono alla categoria dei fiori eduli, ovvero quei fiori che si possono mangiare. Sono conosciuti anche con il nome di “Robinia” e in cucina si prestano per varie ricette, sia dolci che salate. Anche se quest’anno la primavera stenta a partire, ho approfittato di un giorno di sole e sono andato a raccogliere i fiori d’acacia. Avevo voglia di provare una ricetta diversa: il risotto con fiori d’acacia e pepe nero. Ho scelto il riso come abbinamento a questi fiori perchè è un alimento molto versatile e permette di creare molteplici ricette. E’ un risotto molto semplice da realizzare, dal sapore delicato, piacerà sicuramente al vostro partner. Ma la cosa più bella, da tenere in considerazione quando si cucina con i fiori, è che possiamo reperire la materia prima facendo una passeggiata romantica nel bosco. In questo modo possiamo organizzare una scampagnata e dopo aver condiviso una giornata insieme, possiamo condividere anche la preparazione della cena. E cosa c’è di più bello che preparare il risotto ai fiori d’acacia insieme? Allacciate i grembiuli e mettetevi all’opera.

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 170 gRiso Carnaroli
  • 800 mlBrodo vegetale
  • 1 bicchiereVino bianco
  • 8 ramettiFiori eduli (di acacia)
  • 30 gBurro
  • 1 cucchiaioPepe nero in grani
  • q.b.Sale
  • qualcheCurcuma fresca
  • 1Cipolla (piccola)
  • 20 gParmigiano reggiano

Preparazione

  1. Per prima cosa puliamo i fiori di acacia. Una cosa importante: raccogliamo i rametti appena sbocciati. Togliamo il picciolo dei fiori e mettiamoli da parte. Lasciamo qualche fiore integro per decorare il piatto.

  2. In una pentola portiamo a ebollizione 800 ml di acqua in cui metteremo in infusione un pezzetto di curcuma fresca. Se preferite potete sostituire la curcuma fresca con un cucchiaino di quella in polvere oppure con del semplice brodo vegetale.

  3. Intanto in una padella mettiamo a sciogliere metà dose di burro. Tritiamo finemente un cipollotto fresco, facciamolo rosolare nel burro. Appena appassisce tostiamo il riso. Sfumiamo con il vino bianco, facciamo evaporare bene la parte alcolica e iniziamo ad aggiungere poco alla volta il brodo.

  4. Quando il riso è a metà cottura aggiungiamo la metà dei fiori e continuiamo ad aggiungere il brodo. Una volta raggiunta la cottura desiderata spegniamo il fuoco, uniamo il burro, il parmigiano, e i fiori restanti. Spolveriamo con pepe macinato fresco. A questo punto mantechiamo il risotto ancora per qualche istante e serviamo caldo.

  5. Portiamo in tavola su un piatto elegante aggiungendo i grani di pepe nero e i fiori integri. Ora godetevi tutto il gusto della natura.

Note

3,9 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Risotto ai fiori d’acacia e pepe nero”

  1. La ricetta è “risotto con fiori d’acacia e pepe nero” , peccato che nell’esecuzione non spiega dove e quando mettere un cucchiaio di pepe in grani!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.