La pasta alla puttanesca di mare

La pasta alla puttanesca di mare.
Piatto gustosissimo, e completo, facile e veloce da fare, potete utilizzare sia il tonno in scatola o il pesce fresco, e perchè no, potete anche riciclarlo dalla grigliata della sera prima.
Si effettivamente ho creato questo piatto così. ma più che altro per far mangiare il pesce ai ragazzi camuffandolo al sugo gustoso della puttanesca.
Ricetta tradizionale e per Bimby.

Per vedere il meglio delle ricette di pesce dietetiche clicca qui

La pasta alla puttanesca di mare
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana
462,66 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 462,66 (Kcal)
  • Carboidrati 36,25 (g) di cui Zuccheri 0,81 (g)
  • Proteine 23,59 (g)
  • Grassi 20,35 (g) di cui saturi 2,71 (g)di cui insaturi 3,91 (g)
  • Fibre 4,44 (g)
  • Sodio 577,64 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 360 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 200 gtonno sott’olio (o altri filetti di pesce a scelta)
  • 8olive verdi in salamoia (snocciolate)
  • 8olive nere infornate (snocciolate)
  • 40 gcapperi sotto sale (pesati già dissalati)
  • 500 gpassata di pomodoro (rustica)
  • 1peperoncino (opzionale)
  • 40 golio extravergine d’oliva
  • 6 fogliebasilico
  • 300 gpasta

Preparazione: La pasta alla puttanesca di mare

Per entrambi le versioni
  1. tonnetto

    Se utilizzate il tonno sott’olio vi basterà scolarlo con un colino, se utilizzate del pesce fresco, sia che fosse crudo o riciclato dalla grigliata, togliete le lische e tagliatelo grossolanamente a pezzi non piccoli, ma da 3 cm. mi raccomando.

  2. capperi

    Sbucciate la cipolla e tagliatela a pezzetti piccoli, togliete il nocciolo alle olive e tagliateli grossolanamente. Dissalate i capperi sotto l’acqua corrente, e scolateli.

Ricetta tradizionale

  1. La pasta alla puttanesca di mare

    In una padella fate scaldare l’olio evo, e fate insaporire la cipolla, non appena diventa bionda, unite il pesce e le olive.

  2. basilico

    Mescolate e fate cuocere per altri 3 minuti, Intanto strappate con le mani un pò di basilico e se, gradite anche il peperoncino.

  3. La pasta alla puttanesca di mare

    Versate a questo punto la passata di pomodoro rustica, NON METTETE IL SALE.

  4. La pasta alla puttanesca di mare

    coprite con il para spruzzi, e lasciate cuocere a fuoco lento per 20 minuti,

  5. pentola

    Nel frattempo mettete sul fuoco l’acqua per la pasta.

    Scegliete un formato rigato. Appena la pasta è al dente, scolatela, e trasferitela nella padella con il sugo.

  6. La pasta alla puttanesca di mare

    Mescolate e servite con tanto basilico sopra.

    Ecco pronta La pasta alla puttanesca di mare

Ricetta Bimby

  1. cipolla

    Mettete nel boccale la cipolla con l’olio evo, e tritate per 10 sec vel 5.

    Raccogliete con la spatola, e unite le olive snocciolate e i capperi precedentemente dissalati.

  2. Cuocete per 3 min. a 110° vel antiorario cucchiaino.

    Unite il pesce e la passata di pomodoro.

  3. pentola

    Mettete sul fuoco la pentola per la pasta. Scegliete un formato rigato. Appena la pasta è al dente, scolatela, e

  4. Procedete con la cottura per 20 min. a 100, con il paraschizzi o il cestello, antiorario cucchiaino.

  5. La pasta alla puttanesca di mare

    Quando il sugo sarà cotto e la pasta anche, uniteli e mescolate. Aggiungete il basilico e servite. La pasta alla puttanesca di mare è pronta.

conservazione e consigli

La pasta alla puttanesca di mare. Il sugo si conserva in frigo fino a 2 giorni e in freezer fino a 3 mesi.

Potete utilizzare qualsiasi tipo di pesce sia crudo che già alla griglia l’importante è che sia ben spinato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento