Polpette di ricotta fritte

Polpette di ricotta fritte, ottime da servire come un secondo piatto, o per preparare dei deliziosi finger food, un aperitivo, o da mettere in un ricco buffet di antipasti, da servire sia calde che fredde si prestano ad ogni tipo di menù. La realizzazione è semplice e veloce, bastano pochi ingredienti, pochi minuti, e non da meno, anche pochi spiccioli per preparare le polpette di ricotta fritte.

Se vuoi ricevere le mie ricette seguimi anche sulla fan page FACEBOOK, sugli altri social e sul mio canale Youtube Ornella Scofano dove trovi tutte le video ricette.

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 3 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Ricotta mista 250 g
  • Pangrattato (o meglio mollica di pane ammollata) 4 cucchiai
  • Parmigiano reggiano 2 cucchiai
  • Uova 1
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo g
  • Olio di semi q.b.

Preparazione

  1. polpette di ricotta fritte

    In una ciotola mettiamo la ricotta, con un uovo intero, il parmigiano, sale e pepe, erbette tritate, io oltre al prezzemolo ho aggiunto anche un po’ di origano fresco. Cominciamo ad amalgamare gli ingredienti, e teniamo vicino il pangrattato, così da poterlo aggiungere in base alle necessità. Non ne serve tanto, ma giusto il necessario ad ottenere un composto che si stacca dalle mani. Lasciamo riposare l’impasto per qualche minuto, intanto mettiamo sul fornello la padella con l’olio per la frittura.

    In una ciotolina mettiamo un po’ di pangrattato. Formiamo delle polpettine con le mani, arrotolando porzioni di impasto tra i palmi. Passiamo le polpettine nel pangrattato e poi nell’olio caldo, le giriamo velocemente nell’olio per farle dorare bene su tutti i lati. Appena son dorate le togliamo dall’olio e le lasciamo sgocciolare su un foglio di carta. Serviamo le polpette di ricotta ancora calde, ma sono ottime anche fredde.

Note

Vi consiglio di panarle se dovete fare le polpette di ricotta fritte, perchè tengono meglio la cottura, basta passarle in un po’ di pangrattato e friggerle, non assorbono olio, e rimangono dorate e non si anneriscono come capita se non si passano nel pangrattato. Invece se volete delle polpette più morbide e meno compatte, al posto del pangrattato potete usare della mollica di pane raffermo, ammollata e ben strizzata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.