Crea sito

Tagliolini freschi alla contadina

I tagliolini freschi alla contadina sono un succulento primo piatto molto appetitoso e facile da preparare. E’ una ricetta molto sostanziosa, proteica ma completamente vegetariana, a base di pasta fresca senza uova fatta con semola rimacinata e condita con un semplice sugo di pomodoro e fagioli. Questo piatto sprigiona i profumi e i sapori di un tempo, quando la pasta veniva fatta rigorosamente a mano e i fagioli venivano cotti sotto il camino in pentole di coccio che gli donavano un profumo ed un sapore rustico che l’acciaio delle odierne pentole non potrà mai dare. Ciò nonostante, nella nostra modernità, possiamo comunque riuscire a preparare un primo straordinario e saporito, facendo la gioia dei nostri commensali, con pochi e semplici ingredienti. Per risparmiare tempo, sia i fagioli che i i tagliolini possono essere preparati il giorno prima. Per i tagliolini possiamo fare in questo modo: dopo averli formati, appoggiamoli in una teglia che avremo foderato con un canovaccio ben infarinato di semola, spolverizziamo di abbondante semola ancha la pasta, copriamo la teglia con pellicola trasparente e conserviamoli in un luogo fresco (ma non nel frigo, mi raccomando).

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    3 ore
  • Cottura:
    1 minuto
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Semola di grano duro rimacinata 250 g
  • Acqua 150 ml
  • Sale fino 1 pizzico
  • Fagioli lessati 300 g
  • Passata di pomodoro 400 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

  1. 1) Prepariamo i tagliolini. Dose per 400 grammi di pasta fresca. In una capiente zuppiera versiamo la farina, facciamo un buco al cento e uniamo il pizzico di sale e quasi tutta l’acqua. Impastiamo fino ad ottenere un panetto compatto e morbido, liscio, elastico e che non si appiccica alle mani; se fosse necessario, aggiungiamo il resto dell’acqua. Avvolgiamolo nella pellicola trasparente e lasciamolo riposare per un’ora.

    2) Trascorso il tempo di riposo, dividiamo l’impasto in parti uguali per dare ai tagliolini più o meno la stessa lunghezza. Stendiamo le sfoglie con uno spessore di circa 1 millimetro e lasciamole seccare su di un panno da cucina o su di una tavola di legno, precedentemente infarinati, per un’altra ora, avendo l’accortezza di girarle sull’altro lato e di spostarle di posto dopo mezz’ora, perchè la pasta, durante il riposo, rilascia umidità che si trasferisce al canovaccio (o al tavolo di legno). Rigirandole e spostandole, magari su di un altro canovaccio infarinato, faremo in modo che si secchino meglio e che l’umidità non venga riassorbita dalla pasta.

    3) Dopo un’ora le sfogliette sono pronte per essere tagliate. Io ho usato una macchinetta per la pasta per formare i tagliolini, la cui lunghezza era di circa 30 centimetri.

    4) Quando i tagliolini saranno pronti, in una padella capiente e dai bordi alti facciamo scaldare dell’olio con uno spicchio d’aglio. Quando l’aglio sarà rosolato, uniamo la passata di pomodoro e lasciamola cuocere e ritirare per circa 5 minuti a fiamma vivace, mescolando spesso. Poi, saliamo, eliminiamo l’aglio, uniamo i fagioli, privi di acqua di cottura, mescoliamo, abbassiamo la fiamma, copriamo e lasciamo insaporire.

    5) Nel frattempo, mettiamo a scaldare l’acqua per i tagliolini. Quando giunge a bollore, saliamola, facciamo riprendere il bollore e caliamo la pasta, mescoliamo ben bene, copriamo e lasciamo cuocere per un minuto. Scoliamo subito la pasta e uniamola al sugo di pomodoro e fagioli per far sì che assorba i sapori e i profumi del condimento. Amalgamiamo gli ingredienti, uniamo un po’ di acqua di cottura dei fagioli o della pasta (se lo riteniamo necessario), una macinata di pepe nero e serviamoli subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-40640819-2