Cestini di patate ripieni di piselli

I cestini di patate ripieni di piselli sono deliziosi e coreografici. Sono ideali se si vuole stupire gli ospiti con una pietanza molto chic e saporita ma anche molto facile da realizzare. Si può servire come contorno o come antipasto raffinato. I cestini possono essere preparati in anticipo e farciti all’occorrenza, con tutto ciò che la fantasia ci suggerisce, ossia con funghi, salsiccia, con peperoni, carne tritata, mix di verdure, ecc… Sono perfetti per sostituire i famosi vol au vent. Questa buonissima idea mi é stata suggerita dal video della bravissima Barbara Lamperti su “La Stampa.it. Io ho apportato alcune modifiche alla ricetta originale.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    10 cestini
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Patate rosse 1 kg
  • Burro 50 g
  • Tuorli piccoli 3
  • formaggio grattugiato 4 cucchiai
  • Sale fino q.b.
  • Pepe q.b.
  • Piselli 400 g
  • Cipolla tritata q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Vino bianco secco q.b.

Preparazione

  1. Lessiamo le patate con la buccia; quando saranno cotte, sbucciamole e passiamole nello schiacciapatate.

    Trasferiamo il passato di patate in una pentola, aggiungiamo il burro a pezzetti e, con l’aiuto di un cucchiaio di legno, mescoliamo continuamente per circa 5 minuti. A fiamma bassa, facciamo sciogliere il burro ed asciugare la pasta di patate che dovrà staccarsi dalle pareti della pentola (come accade per la pasta choux) e avere una consistenza soda ma non dura (come si vede nella 2* foto, nella quale il cucchiaio di legno si regge da solo grazie alla consistenza del composto).

    Mettiamo a raffreddare il composto. Solo quando sarà freddo aggiungeremo i tuorli piccoli (uno alla volta, per evitare di ritrovarci con un impasto molliccio), il formaggio grattugiato, l’erba cipollina tritata e sale.

    Mescoliamo e prepariamo una tasca da pasticcere con bocchetta a stella aperta (le dimensioni dei cestini le decidete voi in base alle vostre esigenze). Bagniamo una teglia con un pò di acqua per tenere ferma la carta forno, mentre formeremo i nostri cestini.

    Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 200*.

    Formiamo innanzitutto le basi dei nostri cestini. Con un cucchiaino preleviamo una noce di composto che spalmeremo sulla carta forno e formiamo dei cerchi (senza però schiacciare troppo) di 5 cm. circa di diametro.

    Dopodiché, riempiamo la tasca da pasticciere con il resto del composto di patate e cominciamo a formare i nostri cestini in questo modo: lungo i bordi esterni della base (che abbiamo formato in precedenza) sovrapponiamo, l’uno sull’altro, due anelli di pasta di patate, lasciando un buco al centro per il ripieno. La pasta di patate sarà soda e permetterà di essere lavorata facilmente, di essere aggiustata anche con le mani, senza che si rompano i cestini.

    Continuiamo fino ad esaurire gli ingredienti. Inforniamo i cestini a metà altezza, abbassiamo la temperatura a 180* e lasciamoli cuocere per 20 minuti circa. Spegniamo e passiamoli sotto al grill per circa 5 minuti, ruotando continuamente la teglia per far sì che si dorino in superficie in modo omogeneo. Sfornare e lasciare intiepidire solo per una decina di minuti.

    Mentre i cestini cuociono possiamo preparare il ripieno. In una padella antiaderente mettiamo della cipolla tritata finemente, 2 cucchiai di olio extravergine e facciamo rosolare a fiamma dolce, fino a quando la cipolla non appasirà. Uniamo i piselli, alziamo la fiamma e facciamo rosolare per un minuto circa. Aggiungere il vino, facciamo sfumare l’alcool e aggiustiamo di sale. Poi, abbassiamo la fiamma, copriamo e lasciamo cuocere fino a quando i piselli diventeranno teneri. Riempiamo i cestini e serviamoli caldi o freddi, accompagnati con del buon vino bianco.

Precedente Torta sette vasetti della nonna Successivo Bocconcini di patate con salmone e arancia

2 commenti su “Cestini di patate ripieni di piselli

    • bloggiallozafferanoit il said:

      e’ vero sono colorate e buonissime, ora le faccio spesso, soprattutto se ho ospiti a pranzo. Grazie per essere passata cara. Buona giornata

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.