Crea sito

Minestra invernale di verza e fagioli cannellini gustosissima

minestra invernale

Se vi state chiedendo quale ricetta del giorno ho preparato per voi la risposta è una gustosissima e genuina Minestra invernale di verza e fagioli cannellini. Un piatto semplice ed economico, gustoso e leggero, perfetto anche per chi segue diete e regimi alimentari a base di cibi sani per restare in forma. Vediamo insieme gli ingredienti per prepararla. 

minestra invernale
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 3-4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 400 g Fagioli cannellini secchi
  • 300 g Verza
  • 1-2 Carote
  • q.b. Aglio
  • 1 Pomodori
  • q.b. Rosmarino
  • q.b. Olio di oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Acqua

Preparazione

  1. Per prima pensiamo ai fagioli cannellini. Per questa ricetta ho scelto di utilizzare fagioli cannellini secchi quindi prima di passare alla realizzare di tutta la ricetta bisogna pensare ai fagioli che hanno bisogno di un lungo ammollo in acqua, per praticità potete metterli in ammollo la sera prima per cuocerli poi il giorno dopo. Chi vuole può sostituire i fagioli secchi con quelli già precotti, così da accelerare notevolmente i tempi della preparazione e di cottura.

  2. minestra invernale

    Prendete quindi una ciotola, versate all’interno i fagioli cannellini, copriteli con acqua fredda e lasciate riposare tutta la notte o comunque almeno 10-12 ore. Durante il tempo di riposo cambiate l’acqua almeno un paio di volte.

  3. Trascorso il tempo di riposo riprendete i fagioli, metteteli in una casseruola, aggiungete un paio di cucchiai di olio d’oliva (NIENTE SALE, i fagioli vanno salati solo a fine cottura) e ricoprite d’acqua. Portate a ebollizione e fate cuocere. A parte preparate un soffritto. In una padella fate soffriggere qualche spicchio di aglio (lasciateli interi per poterli alla fine riconoscere e rimuovere) in 3-4 cucchiai di olio.

  4. Aggiungete poi una o due carote grattugiate e fate rosolare. Unite infine un pomodoro tagliato a pezzi e fate cuocere giusto qualche minuto. Spegnete poi il fuoco e aggiungete un po’ di rosmarino per insaporire.

  5. Nel frattempo che i fagioli cuociono lavate e pulite la verza, tagliatela a listarelle e lasciatela a scolare. Quando i fagioli avranno ormai fatto metà cottura aggiungete la verza (solitamente i fagioli secchi impiegano circa 1 ora, al massimo 1 ora e mezza per la cottura. I tempi di cottura variano ovviamente in base alla varietà che utilizziamo).

  6. Solo a questo punto versate nella casseruola dove state facendo cuocere fagioli e verze anche il soffritto (eliminate però gli spicchi di aglio) e proseguite la cottura fino a quando i fagioli saranno diventati morbidi. A fine cottura aggiustate di sale.

  7. A questo punto la vostra Minestra invernale di verza e fagioli cannellini è pronta da mangiare. Potete scegliere se gustarla in questo modo oppure potete frullare con il minipimer una parte della minestra per renderla più cremosa e l’altra metà lasciarla esattamente com’è. Oppure potete aggiungere 50 gr di pasta a testa per ogni commensale e quindi rendere ancora più completo questo pasto. Buon appetito e alla prossima ricetta!

    Ricetta e Foto Gabry © – tutti i diritti riservati

  8. Se ti piacciono zuppe vellutate e minestre non puoi perderti queste ricette facili e gustosissime!

    Zuppa di ceci e cozze ricetta facile economica e gustosissima

    Vellutata di finocchi ricetta light economica e gustosissima

    Minestra invernale con rape zucca e fagioli cannellini

    Vellutata di ceci e porcini al profumo di rosmarino

    Crema di zucca e patate al rosmarino con speck croccante

    Minestra di zucca patate e fagioli

    Vellutata di fagioli borlotti al profumo di rosmarino con speck

     

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...