Crea sito

Cicerchiata

La CICERCHIATA è un dolce tradizionale di Carnevale del centro Italia con pochi ingredienti base, farina, uova e zucchero ed olio, e avvolto da miele fuso caramellato.

In realtà in alcune zone come Civitella Casanova, in provincia di Pescara, si prepara per entrambe le feste ed anche a Pasqua. Ormai è un dolce per tutte le feste importanti, che si servono insieme ai Cill pijn, Parrozzo, e le Ferratelle ed altri dolci e rustici tradizionali.

L’origine della Cicerchiata è molto incerta, alcuni dicono Abruzzo e Molise, chi dice le Marche, o addirittura Umbria e Lazio. In realtà non si conosce la sua vera origine, una cosa è certa, è un dolce del centro Italia molto amato. Nel napoletano prende il nome di “Struffoli”, e la ricetta è leggermente differente, mentre i siciliani la chiamano “Pignolata”.
Nella Marche aggiungono il liquore all’anice per dare sapore, oppure si aggiungono mandorle e codette. Mia madre aggiunge sia il liquore all’anice, che un ingrediente in più, andiamo a scoprire quale?

Cicerchiata

Cicerchiata 

Difficoltà: facile
Costo: basso
Tempo: 30 minuti circa
Gruppo ricette: I dolci regionali

Ingredienti per una Cicerchiata grande o 20 mini porzioni, oppure una piccola e 10 mini porzioni in pirrottini di carta:

  • 4 uova
  • 400 gr di farina “00” più quella che raccoglie
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva (se occorre aggiungine altri 2)
  • 150 gr  di zucchero
  • Scorza di arancia
  • Spremuta di arancia (circa mezza arancia)
  • Olio di arachidi per friggere
  • Mandorle tostate 
  • Zuccherini colorati
  • 3 cucchiai rasi di miele millefiori

Preparazione:

Versa la farina a fontana sullo spianatoia, all’interno unisci le uova, lo zucchero e l’olio. Impasta partendo dal centro formando una pastella, man mano aggiungi la farina dai lati fino ad ottenere una pasta morbida. Se occorre* aggiungere della farina per lavorarla e per stenderla. Lascia riposare per 30 minuti.

Prendi l’impasto e forma dei rotoli come quando prepari gli gnocchi ma devono essere leggermente più piccoli.

Nel frattempo scalda l’olio di arachidi, per verificare che è pronto, prendi poca farina e gettala nell’olio, se frigge è pronto alla cottura. Quando sarà caldo friggi i pezzetti di Cicerchiata un poco per volta, scola la pasta su carta assorbente da cucina.

Ora prepariamo il miele che servirà per unire i vari pezzetti di pasta. 

In una pentola alta unisci 3 cucchiai di miele rasi con la scorza di arancia grattugiata ed un poco di spremuta di arancia e se ti piace poco liquore all’anice. Sciogli il miele a fiamma bassa mescolando di continuo fino a farlo leggermente caramellare.

Versa tutti i pezzettini di pasta e le mandorle precedentemente spellate e sgusciate (in basso la procedura), mescola fino a distribuire bene il miele. 

Con le mani umide forma una ciambella oppure delle monoporzioni e lascia solidificare.

* Le farine hanno un grado di assorbimento dei liquidi che può variare a seconda della tipologia o della marca. Ti consiglio di metterne poco meno di quella che occorre e poi al massimo l’aggiungi durante la lavorazione.

Cicerchiata abruzzese

Preparazione della Cicerchiata con il Bimby:

Versa la farina nel boccale con lo zucchero, aggiungi l’olio e le uova. Metti il coperchio ed il misurino, aziona per 2 minuti a velocità spiga.

Togli la pasta dal boccale e forma una palla oppure un tronchetto, lavorandolo bene con le mani. Fai riposare per 30 minuti e poi procedi come da ricetta sopra.

COME PELARE LE MANDORLE:

Versa le mandorle con la buccia in un pentolino, e ricoprile d’acqua. 

Porta a bollore, e fai bollire per qualche minuto. 

Scola le mandorle sotto l’acqua fredda e togli la pellicina premendo leggermente da uno dei lati della mandorla. 

COME SI TOSTANO LE MANDORLE?

Puoi tostare le mandorle in forno per circa 10/15 minuti a 200° girandole ogni tanto.

Puoi tostare le mandorle nella padella delle castagne, mescolando di continuo o si bruciano, oppure le puoi preparare in una vecchia casseruola.

Torna alla Home per vedere le ultime ricette.

Vuoi seguire i mie aggiornamenti da FACEBOOK? Metti il like!!! Clicca QUI per la fan page

Ti aspetto anche nel gruppo facebook, In cucina da Eva & amici foodblogger dove troverai tante ricette di altri amici foodblogger.

Ti aspetto negli altri social: ** TWITTER ** GOOGLE ** YOUTUBE ** PINTEREST**INSTAGRAM **

Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nel menù a tendina e cerca la voce che ti interessa, o cerca con la lente d’ingrandimento. Troverai tante ricette dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una mia ricetta inviamela la metterò tra le ricette dei fan nella mia fan page!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

14 Risposte a “Cicerchiata”

    1. si immaginavo, ogni regione li chiama differentemente, dalle mie parti è un dolce tipico di carnevale, ma si fa anche a Natale

    1. grazie! questa l’ha fatta mamma! io ho contribuito ad assaggiare per vedere se era corretto di sapore, perché lei si è tolta un dente e sta a liquidi poverina

    1. e si anche nelle marche la preparano! Una ricetta del centro Italia ottima! Anche se le origini sono ancora incerte, si divide tra le marche e l’Abruzzo, ma la preparano anche nel Lazio e in Campania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.