Crea sito

Le ferratelle

Le ferratelle un dolce tipico abruzzese sono simili a delle cialde nel resto del mondo ce ne sono altre varianti come i waffle americani e i Gaufre del Belgio, ma più o meno sono molto similari, la differenza sta nelle dosi, in alcune zone utilizzano anche il latte o il vino bianco, nella mia zona si realizzano in maniera semplicissima con uova farina olio di oliva extravergine buccia di limone o anice o entrambe, in alcune parti di Ortona qualcuno mette anche la buccia di arancia grattugiata.

Le ferratelle

Le ferratelle

 

E finalmente dopo un anno e mezzo di fermo ecco la nuova video ricetta! Spero che vi piacerà veloce veloce e facile da preparare, e non scordate di comprare “Lu ferre” perché senza non le potete fare, li trovate anche su ebay ed amazzon, li chiamano ferro per biscotteria o ferro per ferratelle, non costano molto e ci sono anche le varianti elettriche. Ma ora godetevi la nuova video ricetta apposta per voi in anteprima qui sotto!

 Un po di storia:

Le ferratelle di solito sono quelle piatte e basse a ventaglio oppure circolari con disegni floreali o geometrici, poi ci sono le cancellate o neole che sono quelle rettangolari o a forma di cuore, in altri posti vengono chiamate anche Nevola o Nivola o pizzelle. In alcune zone vengono arrotolate e farcite di crema o cioccolata e spolverate di zucchero a velo, ma nella ricetta si utilizza meno farina altrimenti non si riesce ad arrotolare e va arrotolata calda. Ad Ortona ci sono le neole arrotolate a cono, che spesso vengono farcite con cioccolata, come se fossero dei mini coni. Inoltre ad Ortona includono anche il mosto cotto e la cannella.

Quando unite due ferratelle con ripieno di marmellata, spesso di uva ovvero la scrucchiata o chiamata anche ragnata (qui la ricetta), o cioccolata, vengono chiamate coperchiola, dalla parola stessa di deduce che sono coperte appunto unite una sopra l’altra tipo panino. 

Per cuocere le ferratelle occorre “Lu ferre” ovvero un ferro, (forgiato con varie forme e profondità di scanalature, rettangolari rotonde o a cuore), che viene scaldato e oleato con olio extravergine di oliva, o come si faceva in passato con dello strutto, una volta scaldato vi si versa una cucchiaiata abbondante di impasto e si pressa bene lo stampo, e si fa cuocere per 1 minuto circa per lato, dipende anche dallo spessore della piastra, per le ferratelle sottili occorre meno tempo altrimenti o si colorano troppo o se cotte poco sono troppo morbide.

Se si vogliono ottenere appunto ferratelle più morbide va meno farina, se le volete più croccanti dovete ottenere un impasto più compatto unendo un cucchiaio in più di olio e poco più di farina, fino ad ottenere appunto impasto denso. In alcune zone l’impasto è quasi una vera e propria pasta, si fanno delle palline e si schiacciano dentro il ferro.

La storia delle ferratelle non è certa, ma pare che già dal 700 vi era l’usanza di realizzare cialde con lo stemma del casato. Proprio alla fine del 700 veniva dato in dote alla sposa con le inizali degli sposi, ed era un’usanza molto diffusa in tutte le famiglie abruzzesi anche le meno abbienti. La sposa il giorno prima del matrimonio era “addetta” a preparare le ferratelle per il giorno dopo da offrire insieme ai confetti.

La ricetta base prevedere per ogni uovo 2 cucchiai di farina, 2 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, poi vi sono modifiche in base alle tradizioni famigliari o di zona.

Le ferratelle: la ricetta

Difficoltà: media

Costo: basso

Tempo: 30 minuti circa

Gruppo ricette: I dolci regionali

Ingredienti per le ferratelle del video (circa 5 intere da dividere a ventagli):

  •  2 uova medie
  •  2 cucchiai abbondanti di farina
  • 2 cucchiai rasi di olio di semi o di oliva extravergine
  • 2 cucchiai rasi di zucchero
  • buccia grattugiata di limone a piacere

Preparazione delle Ferratelle:

Questa è una versione veloce in basso troverete anche la versione delle ferratelle della mia amica Cosetta, a voi la scelta, ma sono molto similiari cambia solamente la lavorazione:

  1. In una ciotola unire le uova, la farina lo zucchero e l’olio extravergine di oliva, unire la buccia grattugiata di limone.
  2. Lavorare con l’aiuto di una paletta di legno, per poi continuare con il frustino a mano oppure elettrico, fino ad ottenere una crema liscia. Se volete ottenere ferratelle più croccanti aggiungere poco più di olio, circa 1 cucchiaio e circa 20/25 gr in più di farina (1 cucchiaio raso).
  3. Scaldare bene il ferro poi oleare con olio di oliva extravergine, oppure potete passarci anche il lardo o lo strutto, per almeno 2 minuti ambo i lati, ma attenzione a non far fare fumo alla piastra altrimenti si coloriscono troppo velocemente e restano crude.
  4. Provare il ferro con una piccola dose del composto per vedere se non si attacca. 
  5. Se il ferro è troppo caldo la prima ferratella vi verrà abbastanza scura. Se è troppo freddo vi si attaccherà, se si attacca toglierla delicatamente e spennellare il ferro con un pennello da cucina oleato.
  6. Versare circa un cucchiaio grande sul ferro e premere bene i manici.
  7. Far cuocere a fiamma bassa, per meno di un minuto per lato, controllare la cottura.
  8. Il trucco infatti sta nella fiamma medio bassa e nella pressione del ferro.
  9. Lasciare riposare le ferratelle su un piano freddo così poi le potrete separare già rigide e secche. Attenzione a non metterle in piatti fondi altrimenti prenderà subito la forma, nel caso possono andare bene se volete realizzare delle coppette per il gelato.

Di seguito troverete tutte le ricette di ferratelle che sono nel mio blog, di cui pure la gluten free, a breve anche due nuove versioni.

Ferratelle abruzzesi

Ferratelle11

 

 

 

 

 

 

Neole o Ferratelle

NEOLE

Neole o Ferratelle un dolce tipico è abruzzese, viene chiamato sia neola, ferratella pizzella o cancella a seconda delle zone dell’Abruzzo. Ci sono varianti di forma rettangolari a ventaglio a rombi a cancello e di spessore, quelle morbide sono più spesse dai 3 ai 5 mm simili ai waffle, quelle sottili sono croccanti e sono Read more…

 

Ferratelle arrotolate light

Ferratelle arrotolate light la nuova ricetta della rubrica light and tasty, dopo la pausa estiva siamo tornate con le nostre ricettine light e gustose.   Read more…

 

 

 

Ferratelle arrotolate ricotta pesca

1

Ferratelle arrotolate ricotta pesca una variante alle classiche ferratelle arrotolate di Ortona... Read more…

 

 

 

 

 

Ferratelle salate speziate

ferratelle speziate

Ferratelle salate speziate una variante della classica ricetta dolce delle ferratelle Read more…

 

 

 

 

 

Neole senza glutine

Neole senza glutine

Neole senza glutine in Abruzzo sono un cult le neole o ferratelle … Read more…

 

 

 

 

Neole ciocco pesca

neole ciocco pesca

Le neole ciocco pesca per una merenda golosa e soprattutto per chi non conosce le “Neole” abruzzesi sono una sorta di cialda cotta tra due ferri… Read more…

 

 

 

 

 

 

Torna alla Home per vedere le ultime ricette.

Vuoi seguire i mie aggiornamenti da FACEBOOK? Metti il like!!! Clicca QUI per la fan page

Ti aspetto anche nel gruppo facebook, In cucina da Eva & amici foodblogger dove troverai tante ricette di altri amici foodblogger.

Ti aspetto negli altri social: ** TWITTER ** GOOGLE ** YOUTUBE ** PINTEREST**INSTAGRAM **

Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nel menù a tendina e cerca la voce che ti interessa, o cerca con la lente d’ingrandimento. Troverai tante ricette dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una mia ricetta inviamela la metterò tra le ricette dei fan nella mia fan page!

Precedente Tagliatelle sugo papera e salsiccia Successivo Tisana al finocchio

2 commenti su “Le ferratelle

    • incucinadaeva il said:

      Grazie carissima scusami se leggo ora ma questi giorni sono tanto impegnata per una grande novità! Grazie ancora anche se il mio blog non è recentissimo, ma mi fa molto piacere

Lascia un commento

*