Crea sito

Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese

Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese di dolce a forma femminile e di cavallo stilizzati, si realizzano per il giorno di Pasqua, si regalano ai bambini, alle bimbe la pupa e al maschietto il cavallo.
Questo mese per l’Italia nel piatto nella nostra rubrica di ricette regionali, tratteremo le ricette pasquali e per la pasquetta.
La ricetta originale delle pupe e dei cavalli, prevede la decorazione con la ghiaccia reale o con la ghiaccia all’acqua, codette e palline argentate o gocce di cioccolato e gli occhi con chicchi di caffè.
Le uova inserite all’interno dell’addome della pupa, e del cavallo sono simbolo di fertilità, quindi di buon augurio per un anno ricco di fortuna ed amore. La decorazione varia in base alle zone. In alcuni paesi, le rivestono completamente di cioccolato fuso e decorano con ghiaccia reale. Esiste una variante della pupa, con farina di mandorle e ammoniaca alimentare, che in passato si vendeva solo in farmacia, ma bisogna saper utilzizare l’ammoniaca, altrimenti si rischia di fare un dolce con forte sapore, e fa male se inspirato durante l’apertura del forno caldo, quindi meglio essere sicuri di saperlo gestire. Io personalmente evito questo tipo di dolci,  in mancanza di lievito, preferisco mettere al posto del lievito 1/2 cucchiaino di bicarbonato e 1/2 cucchiaino di cremor tartaro; sono insapori ed aiutano a lievitare.
La prima volta che ho preparato questo dolce tradizionale abruzzese, avevo decorato il tutto con la pasta di zucchero per dare un tocco di modernità, soprattutto perché mi ero resa conto che mi erano finiti alcuni ingredienti. Questa volta ho cercato di realizzarli più simili alla tradizione ed ho evitato la glassa visto che contiene l’uovo crudo ed i dolci li devono mangiare dei bambini piccoli. In realtà potresti pastorizzare l’albume e realizzare una glassa con 1 albume e 200 gr di zucchero e qualche goccia di limone, (in fondo trovi la ricetta per la ghiaccia reale).
> Clicca qui per la ricetta per pastorizzare gli albumi.

Dolce abruzzese tradizionale di pasqua
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4 pupazzetti di 20 cm o 2 grandi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina
  • 3uova (Uova medie, potrebbe servirne un quarto)
  • 200 gzucchero
  • 1 bicchiereolio extravergine d’oliva (200 ml)
  • 1 bustinaLievito per dolci
  • 1 bustinavanillina (facoltativa)
  • scorza di limone
  • 1 cucchiaioCacao

Per decorare:

  • 2uova
  • q.b.codette colorate
  • Palline colorate
  • q.b.miele (Oppure glassa con zucchero a velo ed acqua (in fondo la ricetta))

Strumenti

  • 1 Spianatoia
  • carta da forno
  • Teglia del forno
  • 1 Coltello
  • Formina a fiore o altro

Preparazione delle pupe e cavalli:

Questo è un dolce adatto per la prima colazione, da inzuppare in mezzo al latte, quindi se nel caso sbagli la cottura e ti viene troppo duro il “biscotto” puoi inzupparlo tranquillamente nel latte per la colazione. Puoi utilizzare anche tutto l’impasto solo per una pupa od un cavallo così ti verranno più grandi.
  1. Pupazzi di Pasqua ricetta abruzzese
  2. Metti sul tavolo la farina, fai una fontana e al centro metti le 3 uova, lo zucchero l’olio e il limone grattugiato, la bustina di vanillina ed il lievito, e lavora fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico. Lascia riposare per 15 minuti.

  3. Dividi l’impasto a metà e da ogni parte togline un piccolo quantitativo. Ti serviranno per le striscioline per bloccare le uova e per realizzare le decorazioni al cacao.

  4. Se realizzi 4 pupazzi, dividi l’impasto in 4, di cui uno più piccolo.

  5. Stendi l’impasto e con il coltello ricava la forma, togli gli eccessi che utilizzerai per gli altri pupazzi.

  6. Inizia a dar forma alla pupa ed al cavallo. Una volta pronti, posiziona delle uova al centro, io per esempio le metto crude, c’è chi le mette direttamente sode.

  7. Prima della cottura

    Con le striscioline messe da parte, forma una croce sull’uovo e liscia i bordi con le dita. Le forme e decorazione dei due pupazzi, sono a piacere, in base alla manualità.

  8. Cuoci in forno caldo a 180° per circa 20/30 minuti dipende molto dal tipo di forno. 

  9. Quando sono tiepidi, spennella di miele e decora con le codette e le palline colorate. Oppure spennella con una glassa di acqua e zucchero a velo.

  10. Una variante? Puoi decorare le pupe ed i cavalli con il cioccolato fondente fuso, ghiaccia reale e codette colorate.

  11. Vecchia foto

    In passato avevo decorato la pupa ed il cavallo con la pasta di zucchero, un’alternativa moderna alla classica decorazione, ti lascio la foto anche se vecchia così ti è di spunto.

  12. pupa

Per la glassa di zucchero a velo:

  1. Puoi realizzare una glassa di zucchero a velo senza albume, è molto semplice da realizzare.

  2. Versa 200 gr di zucchero a velo in una ciotola ed unisci 2/3 cucchiai di acqua, mescola e forma una pastella non troppo dura.

  3. Per insaporire puoi aggiungere qualche goccia di limone oppure realizzare una ghiaccia reale come quella realizzata in questa ricetta, clicca qui per leggerla.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

38 Risposte a “Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese”

    1. ma grazie tante! ho provato a condividere con voi le mie esperienze! spero di migliorare sempre di più!

  1. Cara Eva le immagini parlano da sole, le tue preparazioni mi lasciano sempre a bocca aperta, hai una grande manualità e sei sempre perfetta!!! ti adoro!!!

    1. grazie sei un tesoro!! cerco di fare quello che mi piace e di migliorare per fare una tesi bellissima

  2. molto molto belli, decorati alla perfezione….interessante anche l’impasto da classico biscotto rustico…ora però aspettiamo le ricette delle tue zie… ce lo hai promesso! un bacione!

    1. e si! appena posso metto le foto! non so se zia vuole che pubblico la ricetta magari ne è gelosa ahhaah

  3. Ti sono venute proprio bene! 🙂
    Lo scorso anno ho provato la ricetta tradizionale della pupa di Lanciano,un pò diversa nell’impasto, ma la forma è quella e mette allegria solo a guardarla!

  4. bellissima la pupa e bellissimo il cavallo, ma senza stampo? tutto a mano libera? sei stata bravissima complimenti, un bacionme

    1. si senza stampo, ho lo stampo del cavallo ma è molto grande allora le ho fatte a mano come si faceva una volta

    1. grazie Tina! mi sono divertita tantissimo! mi sentivo come una bambina che gioca con il pongo!

  5. Ma tu guarda cosa ti sei “inventata”… sei stata bravissima con questa preparazione. Mi ricorda un po’ la fantoccia che viene fatta a Firenze per la Befana…
    Deve essere squisita una colazione con questi dolcetti. Basta ricordarsi di togliere l’uovo prima di addentare… 😛

  6. insomma Eva questi non sono dei dolci sono dei veri gioiellini!
    sei stata bravissima a creare la pupa e il cavallo…e a colazione devono essere una delizia!
    bacioni

    1. sei troppo gentile! ho voluto provare a fare qualcosa di nuovo sono molto soddisfatta! a presto!

    1. sei troppo gentile! grazie! provali ed attenta alla cottura altrimenti diventano troppo duri!

    1. grazie sabrina! troppo gentile! Vero sono difficili da realizzare ma mi sono divertita! la prossima volta saranno più belle!

    1. e si vero! però è stato rilassante! veramente! e sarà una delle ricette per la tesi!! Se stavi più vicina te ne mandavo unaaa

    1. grazie Carla! oggi ho fatto un corso di cake design! magari migliorerò la mia passione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.