Chiacchiere senza burro senza lattosio e senza lievito

Chiacchiere senza burro senza lattosio e senza lievito.
Tempo fa ho dovuto realizzare delle chiacchiere senza burro o lattosio per un compagnetto di mio figlio. Basandomi sulla mia ricetta classica delle chiacchiere, ho approntato questa versione dal risultato davvero appagante. Sostituendo l’olio al burro e diminuendo il numero di uova, ho confezionato delle frappe cosi friabili e delicate che si scioglievano in bocca e che sono veramente sparite in un attimo. Oggi ho pensato, in vista dell’imminente carnevale, di condividere con voi questa meravigliosa ricetta delle chiacchiere senza burro profumate al limone, una ricetta che tra l’altro non prevede lievito, ma vede comunque un prodotto finito croccante e ricchissimo di bolle. Siete curiosi di conoscere la ricetta? Allora seguitemi, la prepareremo in un attimo!

  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni400 g circa
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gFarina 0
  • 1Uovo (grande)
  • 50 gOlio di semi
  • 80 gZibibbo (o vino dolce, ma anche un qualunque bianco)
  • 40 gZucchero
  • Scorza grattugiata di mezzo limone
  • q.b.Olio di semi (per friggere)

finitura

  • q.b.Zucchero a velo

Preparazione

  1. Inserite tutti gli ingredienti in una ciotola, lavorate con una forchetta per amalgamare, poi finite sulla spianatoia impastando senza aggiungere farina, fino ad ottenere un impasto coeso, liscio e setoso. Lasciate riposare la pasta dieci minuti. E’ il momento di stendere le chiacchiere, potrete  decidere di fare tutto a mano  col mattarello o fare come me ed utilizzare la macchina della pasta. In quest’ultimo caso, prendete un pezzetto d’impasto, non troppo grande e stiratelo con la macchina, fatelo passatelo attraverso l’intervallo più largo fino a che non si sia formata la sfoglia. Passate infine la sfoglia attenuta nella misura intermedia, in modo da assottigliarla e ottenere quindi una lunga sfoglia sottile. La mia macchina ha un range numerico che va da 0 a 8, al punto 0 avrò la sfoglia più spessa, al punto 8 la sfoglia più sottile. Per ottenere le mie strisce io l’ho impostata al numero 5. Prima di cominciare a scaldare l’olio, preparate qualche sfoglia, in modo che mentre l’olio raggiunge la temperatura la pasta si asciughi leggermente sulle superficie (farà così delle bolle più grandi)e contemporaneamente mettete a bollire un pentolino colmo di acqua e aceto, il vapore farà precipitare i fumi della frittura riducendo l’odore in casa. Tagliate le chiacchiere con una rondella zigrinata e tuffate le strisce di pasta nell’olio caldo avendo avuto cura di tirarle leggermente per assottigliarle ulteriormente. L’immersione nell’olio caldo provocherà uno shock termico le sigillerà immediatamente, non assorbiranno olio in eccesso  e il vapore restando prigioniero creerà le bolle. Girate le chiacchiere in modo che si dorino uniformemente e una volta pronte poggiatele su della carta assorbente. Cuoceranno in meno di un minuto, quindi non allontanatevi e friggete poco per volta evitando che l’olio superi i 180°C o diventi troppo caldo.  

  2. Fate freddare le vostre chiacchiere, cospargete di zucchero a velo e servite.

    Grazie del tempo che mi avete dedicato, spero che la ricetta vi sia piaciuta e vi invito a visitare la mia pagina facebook , dove troverete molte idee stuzzicanti e se lascerete il vostro like resterete aggiornati su tante nuove e golose preparazioni!

    Seguitemi anche:

    su pinterest ,

    su instagram

    e su twitter,  e troverete anche li le mie ricette!

    Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

    Se questa ricetta ti è piaciuta, guarda pure:

    Frittelle soffici del luna park;

    Frittelle dolci veloci morbidissime;

    Frittelle di mele alla cannella velocissime;

    Frittelle di mele al forno pronte in 5 minuti;

    Frittelle di mela ricetta della nonna;

    Castagnole catanesi con crema di ricotta;

    Castagnole alla crema con yogurt nell’impasto;

    Chiacchiere col vino rosso senza lievito;

    Chiacchiere senza lievito friabili e bollose.

Note

Fate delle chiccgiere molto sottili, infatti più sottili saranno, maggiori saranno le bolle e la friabilità.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.