Zuppa di porro, patate e cipolle con crostini e fili croccanti

La zuppa di porro, patate e cipolle è uno dei comfort food invernali che preferisco e cucino sempre molto volentieri.
Questa zuppa che scalda piacevolmente nelle fredde giornate invernali, non solo è buonissima ma anche ricca di proprietà terapeutiche che apportano notevoli benefici all’organismo. 
Le zuppe sono un vero toccasana in inverno. Io le preparo spesso, mi piace particolarmente quella di borlotti, porcini e patate ma sono tutte deliziose. Quella con zucca e ceci e rosmarino, quella di lenticchie o quella di fagioli occhio e eliche maltagliate ogni zuppa conforta e scalda il cuore oltre al corpo.
Il porro, similmente alla cipolla, ha delle proprietà diureteiche, lassative e disintossicanti. Aiuta a combattere il colesterolo, è un antibatterico e un idratante naturale. Ma rispetto alla cipolla è più ricco di ferro, calcio, fibre e vitamine, specialmente C-K-E-B che contribuiscono al benessere non solo del corpo ma anche della mente. Rispetto all’aglio e la cipolla, ha un sapore più delicato e meno pungente.
Dulcis in fundo il porro conta solamente 61 kcal. per 100gr e questo rende questa buonissima zuppa perfetta per mantenersi in forma o, sopratutto nel periodo post natalizio, perdere quei due chiletti presi durante le feste.
Completate questa zuppa con una manciata di crostini e fili di porro fritto e sicuramente la amerete come la amo io.

zuppa di porri
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gPorri
  • 150 gCipolle bianche
  • 400 gPatate
  • 1 lBrodo vegetale
  • 3 fettePancarrè
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe

Preparazione

  1. Preparate il brodo vegetale e tenetelo in caldo.
    Spellate le cipolle e affettatele finemente.
    Mondate il porro eliminando le foglie verdi più dure e tagliatelo a rodelle. Tenete da parte qualche foglia da servire con i crostini.
    Scaldate un filo d’olio evo in una casseruola, unite le cipolle e il porro e lasciate cuocere a fuoco basso finchè non perderanno rigidità ma senza farli scurire.

  2. Nel frattempo sbucciate, lavate, asciugate le patate e tagliatele a dadini.
    Unite le patate alle cipolle, mescolate e lasciate insaporire un paio di minuti, il tempo necessario a far fuoriuscire dalle patate l’amido necessario a legare il tutto.

  3. Unite ¾ del brodo vegetale, incoperchiate e cuocete a fuoco medio fin quando le patate non risulteranno ben cotte e aggiungendo se necessario altro brodo vegetale. A metà cottura assaggiate e regolate di sale. Ci vorranno all’incirca 30 minuti

  1. Nel frattempo preparate i crostini e i fili di porro croccanti.
    Tagliate a cubetti le fette di pancarrè e a striscioline le foglie di porro messe precedentemente da parte.
    Scaldate in un piccolo tegamino un filo di olio evo e friggete i fili di porro  senza farli scurire ma solamente dorare. Prelevateli con delle pinze da cucina e trasferiteli su carta assorbente a scolare dell’olio in eccesso.

  1. Nello stesso tegamino tostate i cubetti di pancarrè e mettete anch’essi su carta assorbente. Entrambi dovranno risultare dorati ma non bruciacchiati.
    Quando la zuppa avrà terminato la cottura spegnete la fiamma e con un frullatore a immersione riducetela in purea. Aggiungete una macinata di pepe e trasferitela in una zuppiera o nei piatti singoli da portata.
    Servite la zuppa accompagnata con i crostini di pancarrè e il porro croccante.
    Buon Appetito!

Variante

Potete a vostro gusto eliminare i fili di porro croccanti oppure i crostini di pancarrè invece di utilizzarli entrambi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.