Crea sito

Cetriolini sottaceto

Non avevo mai preparato fino ad oggi i cetriolini sottaceto ma quest’anno ho riscoperto il piacere di preparare in casa conserve e confetture e come una ragazzina entusiasta ne sto facendo a iosa in questi giorni.

Dopo i pomodori secchi, la conserva di melanzane di nonna Marcella, i peperoncini rotondi ripieni e le zucchine tritate, tutti rigorosamente sottolio, la confettura di fichi e quella di albicocche è toccato ai miei primi sottaceti e ho scoperto che è semplicissimo prepararli.

I cetriolini non necessitano di essere sbucciati ma solo lavati accuratamente e potete decidere di lasciarli interi (se non sono troppo grandi) o di tagliarli a fette o a rondelle a seconda della forma e della grandezza dei vasetti che volete utilizzare.

Sono buonissimi, sfiziosi, ideali per un aperitivo, nelle insalate o per preparare dei buonissimi hamburger.

Importantissimo come per tutte le conserve fatte in casa è prestare particolare attenzione all’igiene per scongiurare il rischio di botulismo e seguire le linee guida del ministero della salute  a riguardo. Ricordate anche di sterilizzare i vasetti e gli utensili che utilizzerete per preparare le vostre conserve, compresi i pressini di plastica che terranno ferme le verdure nel vasetto. I tappi è preferibile siano nuovi perché una, anche se pur piccola, deformazione ne compromette la chiusura ermetica. Inoltre munitevi di etichette da apporre ai vasetti con le date di preparazione e di scadenza.

E ora, dopo le dovute raccomandazioni, non ci resta che lavarci bene le mani fino al polso con un buon sapone antibatterico e trasferirci in cucina a prepararli…

Cetriolini sottaceto
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 6 minuti Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 vasetti da 250 g
  • Costo: Economico

Ingredienti

per la bollitura

  • 500 g Cetriolini
  • 500 ml Aceto di vino bianco
  • 12 g Sale
  • q.b. Pepe in grani
  • 25 g Zucchero

Per il liquido di governo

  • 250 ml Aceto di vino bianco
  • 75 g Zucchero
  • q.b. Chiodi di garofano
  • 3-4 foglie Alloro

Preparazione

  1. Per prima cosa sterilizzate vasetti e utensili. Se utilizzate il metodo con lavastoviglie tirate fuori i vasetti solo al momento di utilizzarli. Controllate sempre che tutto, vasetti, utensili e pressini siano ben asciutti e se non lo fossero provvedete voi con un canovaccio asciutto e pulito.

    Lavate accuratamente i cetriolini, eliminate le estremità e tagliateli a fette o rondelle. Se decidete di lasciarli interi eliminate comunque il picciolo.

    Versate l’aceto in una pentola, unite il sale, i grani di pepe, lo zucchero e i cetrioli affettati. Accendete la fiamma, coprite con il coperchio e portate ad ebollizione. Cuocete per 6 minuti, quando i cetrioli saranno diventati di un verde opaco spegnete la fiamma.

  2. Cetriolini sottaceto

    Nel frattempo preparate il liquido di governo nel quale andranno conservati i cetriolini.

    Portate ad ebollizione in unì’altra casseruola 250 ml di aceto con 75 g di zucchero, qualche chiodo di garofano e le foglie di alloro.

    Scolate i cetriolini e metteteli subito nei vasetti sterilizzati in precedenza e riempite con il liquido di governo bollente fino a 1 cm dal bordo. Chiudete con il coperchio.

    Provvedete ora alla realizzazione del sottovuoto. Avvolgete completamente i vasetti con dei canovacci puliti in modo che non possano toccarsi tra di loro e deponeteli, con il tappo rivolto verso l’alto, in una pentola alta. Ricopriteli di acqua fredda fino a due dita sopra i tappi e fate bollire a fiamma media costante per 20 minuti. Spegnete la fiamma e lasciate i barattoli immersi nell’acqua fin quando quest’ultima non si  sarà completamente raffreddata.

    Tirate fuori i vasetti e verificate che il sottovuoto si sia formato. Pigiate con le dita o con il manico di un mestolo al centro dei  tappi, se fanno clic clac il sottovuoto NON è ben riuscito e dovete ripetere l’operazione.

    Una volta effettuato il sottovuoto riponete i cetriolini sottaceto in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce.

    Lasciate riposare un mese prima di consumare.

Note

Consumo e scadenza. I cetriolini sottaceto si possono si possono consumare dopo un mese. Vanno conservati in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce diretta.

I cetriolini sottaceto si conservano per un anno.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

6 commenti su “Cetriolini sottaceto

    1. Scusa il ritardo dell risposta, ma per problemi tecnici il tuo messaggio mi è comparso solo oggi. Ormai rai risolto ma nonostante il caldo non serve il riposo in frigorifero. Basta un posto asciutto e lontano dall luce.

  1. DOVE POSSO TROVARE I CETRIOLINI PICCOLI COME QUELLI DELLE CONFEZIONI CHE SI TROVANO NEI SUPERMERCATI? SE AVETE L’INDIRIZZO POTETE COMUNICARMELO GENTILMENTE COSI’ LI PROCURO? GRAZIE MILLE!! DANIELA GANDOLFI EMAIL: cartolibreria51mint@gmail.com tel 0823 692101 cell 334 2207009

    1. Ciao Daniela, io li ho trovati alla Esselunga ma se hai un fruttivendolo di fiducia puoi ordinarglieli. 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.