Confettura di fichi fatta in casa

La confettura di fichi è una delle mie preferite e quest’anno me ne hanno regalati di buonissimi i proprietari dell’agriturismo nel quale abbiamo soggiornato durante le ferie. Non ho perso tempo e ne ho fatto subito una marmellata fantastica con la quale fare colazione spalmandola su delle semplici fette biscottate o farcendoci delle buonissime crostate. Questa ricetta è senza pectina aggiunta in quanto la frutta ne contiene già di per se, e seguendo le giuste indicazioni non è necessario aggiungerne altra. L’importante per la riuscita di una ottima marmellata è che la frutta sia ben matura,  altrimenti non rilascia la pectina, e lasciarla macerare per un po’ di tempo prima di bollirla. Ora vi passo la ricetta di questa golosità ai fichi…

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni2 vasetti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1limone (Succo e scorza)
  • 1 kgFichi
  • 400 gZucchero

Preparazione

  1. Iniziate sbucciando i fichi, tagliateli a pezzetti e metteteli in una ciotola. Unite il succo e la scorza di limone grattugiata finemente, mescolate per bene e lasciate macerare per 40 minuti. Questa fase è fondamentale affinché la frutta rilasci le molecole di pectina. Trasferite il tutto in una casseruola, aggiungete lo zucchero e fatela cuocere per 45 minuti a fiamma bassa mescolando di tanto in tanto. A seconda dei vostri gusti potete passare la marmellata nel passaverdure per eliminare i semi o con un frullatore a immersione ridurne la consistenza.

  2. Trascorso il tempo di cottura verificate che la marmellata sia pronta versandone un cucchiaino in un piatto piano. Se inclinandolo la marmellata non colerà via vuol dire che è cotta altrimenti deve cuocere ancora un po’. Una volta portata a cottura, con un mestolo versate la marmellata nei vasetti sterilizzati ( trovate i vari metodi di sterilizzazione qui. ) riempiendoli bene fino a un centimetro dal bordo. Chiudete bene con il tappo e mettete i vasettia  riposare capovolti a testa in sotto fino al completo raffreddamento. Questo farà formare il sottovuoto e la marmellata si conserverà per diversi mesi senza rischi di muffe. La vostra marmellata di fichi senza pectina aggiunta è pronta. Non vi resta che gustarla.

Note

Info. Nella preparazione delle marmellate il limone non serve soltanto a dare sapore ma anche per la gelificazione e conservazione della marmellata. Se l’acidità è troppo bassa il gel non si forma si è troppo alta la marmellata perderà liquidi.  

5,0 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.