4 metodi per sterilizzare vasetti e utensili.

4 metodi per sterilizzare vasetti e utensili.

 

Oggi vedremo 4 metodi per sterilizzare vasetti e utensili per conserve e confetture, quindi pinze da cucina, posate, grattugie ecc

Vogliamo fare delle confetture e delle conserve in  casa da tenere in dispensa e gustare con amici e parenti o nelle occasioni? Niente di più semplice ma è necessario farlo in sicurezza per la nostra salute.

Le regole fondamentali da non dimenticare rispetto ai vasetti sono poche ma essenziali:

  • I barattoli devono essere sterilizzati e gli utensili ben puliti e asciugati.
  • I barattoli vanno riposti in un luogo fresco e al  buio per evitare che fermentino
  • Tappi e guarnizioni in gomma devono essere sempre nuovi.
  • Usare i pressini di plastica (sempre nuovi) da mettere nei barattoli in modo che gli alimenti non vengano a contatto con l’aria.

Per tutte le altre informazioni riguardo al sicurezza alimentare nella realizzazione di conserve e confetture vi allego le linee guida del Ministero della Salute

Quando prepariamo conserve e confetture è fondamentale sterilizzare i vasetti in vetro che utilizzeremo per eliminare il rischio di batteri e funghi rischiosi per la nostra salute. Il rischio di botulino è bassissimo, circa 5 casi l’anno, ma le precauzioni non sono mai troppe!

Se utilizzerete barattoli con chiusura a gancio cambiate sempre la guarnizione in gomma. Per sterilizzare gli utensili potete utilizzare i primi due metodi.

Sterilizzare vasetti e utensili per conserve e  confetture.

I metodi per sterilizzarli  sono diversi.

  • In pentola
  • In lavastoviglie
  • In forno tradizionale
  • Nel microonde

Andiamo a vederli nello specifico.

1. STERILIZZAZIONE IN PENTOLA

Prendetene una pentola alta e mettete all’interno un canovaccio pulito a foderarla.

Ponete all’interno i vasetti con l’apertura rivolta verso l’alto e distanziateli ponendo un panno tra l’uno e l’altro in modo che non si urtino durante la bollitura e non si rompano.

Mettete acqua fino a ricoprire totalmente i barattoli e portatela ad ebollizione. Abbassate la fiamma e lasciate bollire per 30 minuti. Gli ultimi dieci minuti aggiungete anche i coperchi.

Trascorso il tempo spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i barattoli nella pentola con l’acqua, quando si saranno raffreddati scolateli a testa in sotto su un panno pulito o passateli in forno a 50° per qualche minuto. Prima di usarli dovranno essere completamente asciutti, qualora non lo fossero provvedete voi con dei canovacci puliti e asciutti che non rilascino pelucchi.

2. STERILIZZAZIONE IN LAVASTOVIGLIE

Metodo pratico e semplicissimo è quello della lavastoviglie.

Basta mettete i barattoli con i rispettivi coperchi  dentro la lavastoviglie e azionare il lavaggio ad alta temperatura.

L’unica accortezza da ricordare è quella di tirar fuori dalla lavastoviglie gli utensili solo al momento di utilizzarli e i vasetti solo al momento di riempirli.

3. STERILIZZAZIONE I FORNO

Il terzo metodo è quello con il forno, accendetelo  e portatelo a 100 gradi.

Mettete i barattoli di vetro e i rispettivi coperchi all’interno per 5 minuti. Spegnete e fate raffreddare all’interno.

4. STERILIZZAZIONE AL MICROONDE

E infine il metodo microonde.

Lavate il barattolo lasciandolo leggermente umido. Mettetelo nel microonde dai 30 ai 45 secondi a seconda della dimensione del barattolo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.