Crema pasticcera di Luca Montersino

Hai bisogno di una crema pasticcera che faccia colpo? Vuoi una ricetta che davvero si distingua? Allora devi assolutamente provare la crema pasticcera di Luca Montersino!

La crema pasticcera è una di quelle ricette che proprio non può mancare nel tuo quaderno di cucina. Rientra nella categoria delle preparazioni base della pasticceria e ogni cuoco provetto dovrebbe imparare a preparala. Di ricette di crema pasticcera in rete ce ne sono sicuramente a bizzeffe ma questa ti assicuro che è la crema pasticcera più buona che io abbia mai assaggiato!

Per di più è facilissima e veloce! Per preparala ho utilizzato il microonde, ho impiegato 5 minuti e ho sporcato solo un contenitore di vetro e una frusta.

Il risultato è una crema liscia, setosa, senza grumi, senza retrogusto di farina né tantomeno di uovo cotto. Per me è davvero la crema pasticcera perfetta!

L’ho usata anche per la preparazione del mio profiteroles tiramisù, ed è stato un successo.

Crema pasticcera di Luca Montersino
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione3 Minuti
  • Tempo di cottura2 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

400 g latte intero (fresco)
100 g panna fresca liquida
150 g tuorli
150 g zucchero
18 g amido di riso
20 g amido di mais (maizena)
1/2 bacca vaniglia (o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia)

Come preparare la crema pasticcera di Luca Montersino

COME PREPARARE LA CREMA CON IL MICROONDE

Mescola i tuorli con lo zucchero senza montarli. Aggiungi gli amidi e mescola ancora.

Unisci i semi della bacca di vaniglia, il latte e la panna. Amalgama bene il tutto.

Programma il forno alla massima potenza e inizia a cuocere per 2 minuti (il mio 950 W). Trascorsi i primi 2 minuti mescola e prosegui la cottura programmando 30 secondi per volta, mescolando tra un tempo e l’altro, fino a ottenere la consistenza tipica della crema.

Il tempo di cottura dipende dalla potenza del forno: se è la prima volta che prepari la crema al microonde sii cauta con i tempi.

Copri la crema con pellicola per alimenti a contatto e lascia che si raffreddi completamente.

La pellicola a contatto si utilizza per evitare che si formi la fastidiosissima pellicina.

La tua crema pasticcera di Luca Montersino è già pronta!

Crema pasticcera facile e veloce

COME PREPARARE LA CREMA SUI FORNELLI CON IL METODO DEI VULCANI

Se il microonde non è il tuo migliore amico e preferisci utilizzare il classico pentolino, puoi provare il metodo dei vulcani suggerito dal maestro Montersino.

Porta a bollore il latte con la panna e i semi di vaniglia.

Con le fruste elettriche monta i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso.

Con le fruste sempre in funzione incorpora gli amidi.

Versa il composto sopra il latte in ebollizione e aspetta che si formino dei piccoli “vulcani” causati dal latte bollente; a questo punto amalgama bene il tutto con una frusta.

Allontana la crema dai fornelli, stendila su una teglia e coprila con pellicola per alimenti a contatto. Lascia che la crema raffreddi completamente.

Crema pasticcera facile e veloce

Come conservare la crema pasticcera di Luca Montersino

La crema pasticcera così preparata, coperta con pellicola per alimenti a contatto, può essere conservata in frigo per 3-4 giorni al massimo.

Amidi: quali usare?

Farina, fecola, amido di mais, amido di riso, amido di frumento: quale è la scelta giusta?

Il maestro Montersino suggerisce di utilizzare l’amido di riso per conferire setosità e quello di mais per dare sostegno (consistenza) e lucentezza alla crema. Dopo aver assaggiato questa crema non posso che concordare sul fatto che questo mix è davvero perfetto.

Ad ogni modo è possibile preparare questa crema anche utilizzando esclusivamente 40 g di amido di mais (maizena).

Ugualmente è possibile sostituire l’amido di mais con 20g di fecola di patate + 30 g di farina 00. E’ possibile preparare la crema pasticcera utilizzando come addensante anche solo farina 00 ma personalmente lo sconsiglio perché il risultato sarà una crema meno setosa e meno lucida.

Puntini neri nella crema

Utilizzando la bacca di vaniglia il risultato finale avrà un gusto e un profumo eccezionale ma la crema apparirà con tanti piccoli puntini neri (i semi di vaniglia). Questo è del tutto normale.

Se questo effetto estetico non ti piace dopo aver riscaldato il latte con la vaniglia prova a filtrarlo con un colino dalle maglie strettissime. In alternativa sostituisci la bacca di vaniglia con 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia.

Ti sconsiglio invece l’utilizzo della vanillina che cambierebbe il sapore.

Note e consigli

Premesso che la crema del maestro è perfetta così com’è, se hai necessità puoi apportare delle modifiche che ti permetteranno di adattarla alle tue esigenze.

– Vuoi alleggerire la crema? Utilizza latte parzialmente scremato al posto di quello intero, oppure elimina la panna e utilizza 50 g in più di latte (450 ml di latte).

– Non hai latte intero fresco? Utilizza latte a lunga conservazione.

– Vuoi preparare una crema pasticcera senza lattosio? Utilizza latte e panna delattosati.

– Non ami la vaniglia? Sostituiscila con scorza di limone o di arancia.

– Necessiti di una crema ancora più densa? Utilizza 5 g in più amido.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

11 Risposte a “Crema pasticcera di Luca Montersino”

  1. Certoc he questa crema pasticcera deve essere qualcosa di sublime..già da come ne parli mi smebra di sentirne il suo profumo e la sua golosità..io la faccio spesso nel metodo classico con il pentolino sul fuoco anche se il piu’ delle volte non mi viene bene..oggi tu con questa ricettina mi hai aperto un mondo e la cottura nel forno a microonde la volgio sperimentare al piu’ presto!!!

  2. Io vado matta per la crema pasticciera e la faccio spesso, ma non ho mai provato questi metodi! E devo dire che mi hai incuriosito con il metodo del microonde 😀

  3. adoro la crema pasticcera e la faccio spesso perchè anche mio marito ne va matto ma questi metodi sono nuovi per me

  4. Non sono brava in cucina, ma ogni tanto mi piace sperimentare ricette in ambito dolciario…credo proprio che la prossima volta proverò a rifare la crema pasticcera seguendo i tuoi consigli 😀

  5. adoro la crema pasticciera, l’accompagnerei con tutto.
    E poi questa variante del forno microonde non la conoscevo proprio, devo provarla assolutamente

  6. sono un’appassionata delle ricette di luca Montersino, questa mi mancava proprio devo assolutamente provarla grazie

  7. Adoro la crema pasticcera, hai ragione quando la devi preparare non sai quale scegliere, ci sono diversi tipi di preparazione. Mi fido dei tuoi consigli e provo la tua ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.