Sardoni alla greca a modo mio

Sardoni alla greca a modo mio.

Chissà perché, qui nel Veneto, le alici (acciughe) si chiamano sardoni.  I sardoni alla greca costituiscono un piatto molto semplice, appetitoso, veloce nella preparazione e molto salutare.  Il pesce viene scottato velocemente in padella e sfumato con vino bianco o aceto, qualche fogliolina di prezzemolo e consumato tiepido o freddo……Io li preparo così:

Sardoni alla greca a modo mio - Così cucino io
Sardoni alla greca a modo mio – Così cucino io

Ingredienti:

mezzo kilo di alici (sardoni)

q.b. di olio extravergine di oliva (un bicchiere scarso)

mezzo spicchio d’aglio (facoltativo)

sale e pepe

mezzo bicchiere di vino bianco secco

3-4 cucchiai di aceto bianco

q.b. di prezzemolo tritato

q.b. di pane grattugiato

una fogliolina di alloro

 

Pulire, togliere la testa e gli interiori alle alici.

Volendo, togliere anche la lisca, spezzandola nella parte inferiore in modo da lasciare integra la codina (se sono tanto piccole, possiamo lasciare la lisca, si toglierà facilmente dopo la cottura)

Allineare il pesce in una teglia, in un unico strato, con l’olio extravergine di oliva e lo spicchio d’aglio.

Cuocere per 5 minuti, salare e pepare, sfumare con il vino bianco, far evaporare, aggiungere 2-3 cucchiai d’aceto, profumare con l’alloro e continuare la cottura per altri 5 minuti (deve restare un po’ di sughetto).

Spolverare con prezzemolo e un pizzico di pangrattato.

Servire tiepido o freddo come antipasto o secondo piatto accompagnato da patate al vapore o insalata di stagione.

Buon appetito!

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

 

 
Precedente Insalata di pasta al tonno e olive taggiasche Successivo Spaghetti con colatura di alici

Lascia un commento