Crea sito

Giovedì grasso: fritoe venexiane e galani (tradizione veneziana)

Oggi giovedì grasso. Pomeriggio trascorso a friggere….galani e frittelle alla veneziana. La ricetta dei galani è sempre la stessa, la ricetta della mia infanzia, questa. Per quanto riguarda le frittelle, ho voluto provare una nuova ricetta trovata sul gazzettino di Venezia il cui titolo diceva: I segreti delle fritoe venexiane. Visto che i tempi di lavorazione erano piuttosto lunghi, ho usato l’impastatrice e in 20 minuti l’impasto era pronto.Fritte, passate nello zucchero e mangiate tiepide, una vera bontà……

galani 2013 così cucino io

frioe venexiane mario barba così cucino io

Ingredienti:

500 gr. di farina

2 uova

q.b. di latte tiepido (circa un bicchiere)

150 gr. di zucchero

un pizzico di sale

un bicchierino di rum

25 gr. di lievito di birra

200 gr. di uvetta sultanina

100 gr. di pinoli

una manciata di cedrini (io no)

buccia grattugiata di limone

Versare nell’ impastatrice la farina, le uova, il sale e il latte tiepido. Avviare la macchina e farla andare finchè si ottiene un impasto morbido. Aggiungere lo zucchero, il sale la buccia di limone grattugiata, il rum e il lievito di birra sciolto in pochissimo latte tiepido. 

Far riposare l’impasto per 2-3 ore quindi aggiungere l’uvetta scolata e asciugata, i pinoli e i cedrini.

Mescolare bene e friggere a cucchiaiate. Scolare le frittelle su carta da cucina, passarle nello zucchero semolato e servirle tiepide. 

 

2 Risposte a “Giovedì grasso: fritoe venexiane e galani (tradizione veneziana)”

  1. Cara Elena, che invidia!!!
    Qui la frittella e’ un unico “bigolo” lungo attorcigliato, e ogni commensale ne strappa un pezzetto….niente a che vedere con le nostre frittelle veneziane! Vorrà dire che anche per quest’anno farò un fioretto e non le mangerò …ma in compenso a carnevale abbiamo le ” fave e lardu” e quanto a calorie….non so se faccio un affare. A presto Carla

  2. Carla carissima.
    qualche volta bisogna anche non pensare alle calorie, carnevale è così breve! Ci penseremo dopo, durante la quaresima………Un abbraccio Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.