Biancomangiare

Biancomangiare, ricetta di un dolce al cucchiaio semplice da fare, il classico Biancomangiare siciliano, una sorta di Budino al latte che si prepara in poco tempo e con pochi ingredienti. Rispetto al Budino e alla Panna cotta, la ricetta del Biancomangiare prevede l’amido di mais come addensante, per renderlo sostenuto. E’ anche senza colla di pesce e senza uova.

Il Biancomangiare siciliano è un dolce antico, un dolce della nonna, che veniva preparato come merenda ai bambini. E’ così buono e cremoso, pur nella sua semplicità! E’ tipico anche di altre regioni, ma il più famoso è sicuramente quello siciliano. Gli ingredienti del Biancomangiare sono solo latte, amido di mais e zucchero e in Francia è noto anche come “Blanc a manger”.

Il Biancomangiare ricetta originale siciliana prevede anche l’aggiunta di scorza di limone e vaniglia per renderlo ancora più profumato e irresistibile. La caratteristica principale di questo dolce siciliano è il suo colore: un dolce bianco, un budino al latte candido e goloso! E’ davvero semplice prepararlo, in 15 minuti sarà già pronto da mettere in frigo per farlo rassodare. Potrete poi decorarlo con pistacchi o con granella di mandorle, con dei confetti colorati come faceva nonna, ma anche con della salsa al cioccolato.

Oltre alla ricetta del Biancomangiare siciliano (ricetta originale), più sotto vedremo anche alcune varianti: il Biancomangiare alle mandorle (biancomangiare al latte di mandorla), chiamato anche Gelo di mandorle, e il Biancomangiare al cocco. Vi lascerò anche le indicazioni per preparare il Biancomangiare in uno stampo grande da budino (quindi non monoporzione) e per il Biancomangiare con biscotti, in cui si utilizza il budino, come crema biancomangiare, alternandola ai biscotti.

Io l’ho amato fin da subito, proprio per il suo gusto, arricchito dal sapore del limone e della vaniglia, e la sua consistenza budinosa! Se amate i dolci al cucchiaio, non potete non provare questa deliziosa ricetta.

Se amate i dolci siciliani, potete provare anche:

GRANITA SICILIANA AL LIMONE

GRANITA DI MANDORLE

BRIOCHE COL TUPPO

Biancomangiare ricetta biancomangiare siciliano
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Biancomangiare: ricetta e preparazione

500 g latte intero
100 g zucchero semolato
50 g amido di mais (maizena)
scorza di limone (1 limone non trattato)
1 baccello di vaniglia
25 g granella di pistacchi (o mandorle, per la decorazione)
q.b. cannella in polvere
148,56 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 148,56 (Kcal)
  • Carboidrati 26,01 (g) di cui Zuccheri 19,22 (g)
  • Proteine 2,99 (g)
  • Grassi 4,12 (g) di cui saturi 1,88 (g)di cui insaturi 2,17 (g)
  • Fibre 0,36 (g)
  • Sodio 0,21 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Come fare il Biancomangiare siciliano

La preparazione del Biancomangiare è davvero semplice! Dovrete solo far addensare sul fuoco i pochi ingredienti e il gioco è fatto!

Per dare la forma al vostro Biancomangiare siciliano potete utilizzare gli stampi da budino oppure gli stampi da panna cotta, oppure creare una versione maxi, utilizzando lo stampo grande del budino.

Inserite il latte in un tegame, tenendone da parte un bicchiere. Unite lo zucchero, la bacca di vaniglia incisa per lungo (o una bustina di vanillina) e la scorza di limone a fettine, prelevata con un pelapatate (solo la parte gialla). Scaldate il latte a fiamma piuttosto bassa.

Nel frattempo setacciate l’amido di mais in una terrina e aggiungete il latte freddo, che avete tenuto da parte, a filo, mescolando con una frusta a mano. Mescolate energicamente, in modo che l’amido si sciolga del tutto. Questa operazione serve ad evitare la formazione di grumi.

Scaldare il latte con zucchero e aromi - Ricetta Biancomangiare

Versate il composto di latte e amido, all’interno del tegame del latte e alzate un po’ la fiamma (sempre fiamma moderata). Continuate a mescolare con una frusta a mano per evitare che il composto si attacchi al fondo o si bruci.

Quando il composto inizia ad essere bello caldo, estraete con una schiumarola la bacca di vaniglia e la scorza di limone.

Continuate a mescolare. Una volta che il latte prende il bollore, vedrete che inizierà ad addensarsi e a diventare sodo come una crema pasticcera.

Quando avrete ottenuto il budino al latte, versate il Biancomangiare all’interno degli stampi da budino, leggermente inumiditi. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente per 20 minuti, poi ponente in frigorifero per 3-4 ore, in modo che si rassodi perfettamente.

Far addensare e mettere negli stampi - Biancomangiare ricetta

Trascorso il tempo, riempite una scodellina con dell’acqua bollente e mettete lo stampo velocemente all’interno ed estraete subito.

Poi capovolgete su un piattino.Decorate il vostro Biancomangiare siciliano con una spolverata di cannella e della granella di pistacchi o di mandorle oppure delle scaglie di cioccolato o dei confettini colorati. Vanno bene anche delle mandorle in scaglie.

Il vostro Biancomangiare ricetta originale siciliana è pronto! Buonissimo, veloce e si può preparare ogni volta in modo diverso. In più questo budino al latte semplice è senza uova e senza gelatina! Vi consiglio di provarlo.

Biancomangiare ricetta

Ricetta Biancomangiare: alcune varianti

Come vi dicevo prima ci sono vari modi per preparare il biancomangiare: delle deliziose varianti da provare!

BIANCOMANGIARE ALLE MANDORLE Chiamato anche Gelo di mandorle è la versione del biancomangiare con latte di mandorla. Sostituite quindi il latte vaccino con quello di mandorle e come aromi utilizzate solo una spolverata di cannella.

Se utilizzate del latte di mandorle fatto in casa o senza zucchero aggiunto, lasciate pure la dose di zucchero indicata in ricetta. Se usate quello già zuccherato o se lo preparate utilizzando la pasta di mandorle, inserite in ricetta, oltre all’amido, solo mezzo cucchiaio di zucchero. Assaggiate comunque per valutare il giusto grado di dolcezza.

BIANCOMANGIARE AL COCCO. In questo caso dovrete utilizzare il latte di cocco (non zuccherato) al posto del latte vaccino. Per avere ancora più gusto di cocco, potete aggiungere nel latte 25 grammi di cocco rapè, dopo aver inserito l’amido.

BIANCOMANGIARE NELLO STAMPO GRANDE DEL BUDINO E’ una versione molto diffusa. In questo caso dovrete preparare la ricetta raddoppiando le dosi e versate tutto in uno stampo da budino grande. La decorazione è sempre personale: vanno bene anche qui granella di mandorle o pistacchi o gli zuccherini colorati.

BIANCOMANGIARE CON BISCOTTI In questo caso viene creata una sorta di mattonella, come il dolce con crema pasticcera che vi ho presentato tempo fa. Preparate la doppia dose del biancomangiare siciliano (usando 1 litro di latte e raddoppiando il resto degli ingredienti).

Prendete una pirofila rettangolare (25 x 19 cm) e create uno strato di Oro Saiwa leggermente imbevuti nel caffè zuccherato (oppure in una bagna al limoncello, facendo bollire 120 g di acqua con 50 g di zucchero, poi unendo, a fuoco spento, 50 g di limoncello). Adagiate sopra 1/3 di crema biancomangiare, poi un altro strato di biscotti secchi sempre inzuppati nel caffè, poi ancora crema, biscotti e crema.

Fate intiepidire a temperatura ambiente, poi fate rassodare in frigorifero per 5 ore. Potete anche prepararlo il giorno prima. Prima di servire spolverate sulla superficie dei confettini di zucchero colorati e tagliate a quadrotti. Questo è proprio il classico dolce della nonna: come veniva servito il Biancomangiare siciliano.

Conservazione

Il Biancomangiare si conserva in frigorifero per 3 giorni al massimo nei suo stampi con il coperchio o coperto con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Leyla consiglia…

Se vi piace potete aggiungere anche una spolverata di cannella direttamente nel latte, insieme a vaniglia e limone, oltre che sopra. Dona un gusto speciale!

Se piace, esiste anche la versione del Biancomangiare con canditi o con mandorle tritate: potete inserirne 25 grammi per mezzo litro di latte verso la fine della cottura prima che addensi del tutto.

Oltre alle varie granelle, potete decorare il vostro Biancomangiare con una coulis oppure con una salsa al cioccolato: ovviamente va a gusto personale.

Da provare anche:

CASSATA SICILIANA

TORTA SETTE VELI

PASTE DI MANDORLA

CASSATINE SICILIANE

SFINCI SICILIANI

CASSATA AL FORNO

***

Ricetta originale sul blog dal 13.02.2018 – ora in versione aggiornata

***
In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

***
Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.