Panini con farina semi integrale

I panini con farina semi integrale sono gustosi e sfiziosi al punto giusto e hanno una particolare morbidezza, davvero difficile da trovare quando non si utilizzano farine completamente raffinate.

Le ragioni sono l’utilizzo sia del lievito madre, sia del bicarbonato e dello yogurt, che danno una spinta in più alla lievitazione, assicurando comunque una fragranza e una sofficità al prodotto finale.

Con queste dosi vengono circa 12 panini di dimensioni medio piccole: io ne ho consumati una parte subito, mentre ho congelato gli altri in un sacchetto; per utilizzarli, basta farli scongelare e poi scaldare nel microonde e sono perfetti!

Ringrazio per la ricetta Paola del blog Zenzero e Limone, che ha sempre tante idee e suggerimenti!

Se volete provare anche voi questa ricetta, seguitemi in cucina e prepariamo insieme i panini con farina semi integrale!

Panini con farina semi integrale

panini con farina semi integrale
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    12 panini
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina integrale 300 g
  • Farina 00 300 g
  • Bicarbonato 10 g
  • Lievito madre (rinfrescato) 140 g
  • Acqua (leggermente intiepidita) 140 ml
  • Malto d’orzo 1 cucchiaino
  • Yogurt bianco naturale (non dolcificato) 250 g
  • Olio extravergine d’oliva 20 ml
  • Sale 10 g

Preparazione

L’impasto con il metodo tradizionale

  1. In una ciotola, sciogliete il lievito madre in 100 ml di acqua tiepida (tenete la restante acqua da parte per l’impasto).

  2. Aggiungete il malto, il bicarbonato, lo yogurt e l’olio e mescolate bene con un cucchiaio.

  3. Aggiungete un po’ per volta, alternandole tra loro, le due farine e il sale e impastate, prima nella ciotola e poi sul piano da lavoro (aiutandovi con un altro po’ di farina 00 per non fare attaccare l’impasto): se l’impasto risulta troppo duro, aggiungete la restante acqua (potrà anche non servirvi tutta). Alla fine, dovrete ottenere un panetto liscio e modellabile, a cui darete una forma sferica.

L’impasto con il Bimby

  1. Mettete nel boccale 100 ml di acqua e il lievito madre e mescolate per 30 secondi a velocità 3.

  2. Aggiungete il malto, il bicarbonato, lo yogurt e l’olio e mescolate per altri 30 secondi a velocità 3.

  3. Unite le due farine e il sale e impastate per 3 minuti a velocità Spiga: se dal foro del coperchio notate che l’impasto non si compatta bene, aggiungete la restante acqua (poco per volta). Dovrete ottenere un panetto liscio e modellabile, a cui darete con le mani una forma sferica.

La lievitazione e la cottura

  1. Mettete il vostro panetto in una ciotola che coprirete con la pellicola e che porrete a lievitare nel forno spento (se fa freddo, con la luce accesa) per almeno 8 ore (io ho impastato nel tardo pomeriggio e ho lasciato lievitare l’impasto per tutta la notte).

  2. Trascorso il tempo di lievitazione, estraete l’impasto e ricavate 12 palline, a cui darete una forma sferica e che metterete su una placca da forno ricoperta con carta da forno e spolverizzata con un po’ di farina 00.

  3. Lasciate lievitare i vostri panini per almeno un’altra mezz’ora, avendo cura di coprirli con la pellicola, sempre nel forno spento con la luce accesa.

  4. Trascorso questo ulteriore tempo di lievitazione, estraete i panini dal forno e portatelo ad una temperatura di 180 gradi in modalità statica: quando il forno raggiunge la temperatura infornate i panini e cuoceteli per circa 20 minuti.

    Sono perfetti con salumi dal gusto deciso e formaggio fresco, ma anche con le verdure grigliate e il salmone affumicato!

Note

Vi lascio qualche altra ricetta per preparare gustosi panini: Panini alla curcumaPanini multicereali con lievito madre e Panini alla pizzaiola!

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su FacebookInstagramTwitter e Pinterest!

Ricette di blog amici:

Panini preparati in casa del blog Cucina Casareccia

panini gustosi con MDP del blog Lo Scrigno del Buongusto

Panini alla zucca del blog Giovanna in Cucina

Precedente Cinnamon rolls (girelle alla cannella) Successivo Pasta con zafferano e speck

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.