Crea sito

TORTA DI SAN BIAGIO

Torta di San Biagio una sorta di crostata preparata con la pasta brisee al posto della classica pasta frolla, originaria della zona di Cavriana in provincia di Mantova, famosissima per la qualità delle mandorle. Le origini di questa torta sono antichissime, si dice addirittura dal 1600 quando nei mesi invernali il Re Luigi XIII inviò un gruppo di suoi pasticceri con lo scopo di prendere spunto dalle ricette locali per poi portarle a palazzo. I pasticceri si innamorarono subito delle mandorle e il popolo organizzò una festa durante la fiera di San Biagio a Febbraio dove prepararono per la prima volta questa torta con cioccolato e mandorle che divenne una delle torte preferite della Regina e che rimase come ricetta tipica di questa zona. Ai giorni nostri durante la tradizionale fiera viene preparata una torta enorme che viene poi tagliata al centro della piazza grande del paese di Cavriana. Questa è una torta davvero buonissima e anche semplice da preparare, volete provare a farla anche voi? Inizio subito a scrivervi gli ingredienti e la ricetta per preparare la torta di San Biagio voi fatemi sapere se vi è piaciuta! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI) e il mio account Instagram (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

torta di san biagio
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo40 Minuti
  • Porzioni6/8 persone

Ingredienti

Per la pasta:
  • 400 gfarina 00
  • 80 gzucchero
  • 80 gburro
  • 100 mlvino bianco

Per il ripieno:

  • 250 gmandorle
  • 100 gzucchero
  • 100 gcioccolato fondente
  • 2uova
  • scorza di limone

Strumenti

  • Teglia 24 cm per crostate

Preparazione

  1. torta di san biagio

    Preparate la base che è molto simile a una pasta brisee.

    Mettete in una ciotola la farina e fate un buco al centro.

    Unite il burro freddo, lo zucchero e il vino bianco e impastate energicamente per qualche minuto fino ad ottenere un impasto omogeneo.

    Stendete la pasta tra due fogli di carta forno in modo che non si appiccichi e mettetela in una teglia per crostate ben imburrata.

    Tagliate i bordi in eccesso e bucherellate la base con i rebbi di una forchetta.

    Preparate il ripieno.

    Tritate il cioccolato fondente e fatelo sciogliere a bagno maria o nel microonde (leggete COME SCIOGLIERE IL CIOCCOLATO)

    Tritate grossolanamente le mandorle.

    Unite mandorle lo zucchero e il cioccolato e unite anche le uova intere.

    Mescolate con un cucchiaio e amalgamate tutto il composto poi mettetelo sulla base di pasta bucherellata livellando la superficie.

    Con la restante pasta avanzata create delle strisce che andrete ad intrecciare diagonalmente sulla torta.

    Se vi avanza ancora un po’ di pasta create un cordolo intorno al perimetro della crostata.

    Cuocete la torta di San Biagio in forno preriscaldato ventilato a 180° per 35/40 minuti circa fino a che risulterà dorata.

    Sfornate la torta di San Biagio e lasciatela raffreddare completamente prima di toglierla dalla teglia.

    VARIANTI E CONSIGLI

    Potete sostituire il burro nella pasta con olio nelle dosi che troverete QUI.

    La quantità di vino nell’impasto potrebbe variare a seconda della qualità di farina, potreste doverne mettere ancora un pochino.

    Non è necessario far riposare l’impasto prima di stenderlo.

    Non è previsto usare cioccolato al latte al posto del fondente né sostituire le mandorle.

    In alcune versioni mettono liquore nel ripieno di cioccolato e mandorle.

    Se vi è piaciuta la ricetta della torta di San Biagio forse potrebbero interessarvi il BERLINGOZZO o anche la CREMA CIOCCOLATO E MANDORLE.

Conservazione

La torta di San Biagio si conserva in frigo per 3 giorni.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI  o sul mio account Instagram (QUI) e non perderai nessuna ricetta. Torna allaHOME PAGE

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.