Crea sito

GAMBERI FRITTI

Gamberi fritti con la pastella un secondo piatto ma a dire il vero anche un antipasto facilissimo da preparare, saporito e che cuoce in pochissimo tempo. I gamberi fritti con la pastella sono perfetti infatti in ogni occasione e potete pucciarli nella mia ormai famosissima SALSA ALLO YOGURT ottima con il pesce ma anche con la carne. La pastella per i gamberi fritti è all’acqua, in questo modo non rischierete di coprire il sapore naturale e buonissimo dei gamberi. L’unica raccomandazione che mi sento di farvi per questa ricetta è di utilizzare acqua fredda di frigo e soprattutto frizzante se volete che il vostro fritto risulti davvero perfetto, croccante e asciutto, per il resto vedrete che saranno talmente facili che questa ricetta entrerà di prepotenza nel vostro menu ogni volta che avrete amici a cena o per un aperitivo e non dimenticatevi di mettere il vino bianco in fresco, per la pastella va bene l’acqua ma vorrete bere no? Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 16 Gamberi
  • 100 g Farina 00
  • 100 ml Acqua gassata (fredda)
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico Sale
  • Olio di semi di arachide

Preparazione

  1. Lavate i gamberi, togliete la testa e il carapace e togliete la riga nera che è l’intestino e risulta amara.

    Se potete tenete la parte della coda.

  2. Preparate la pastella:

  3. Mettete la farina e il sale in una ciotola.

  4. Unite l’olio extravergine di oliva e iniziate ad aggiungere acqua fredda frizzante a poco a poco mescolando con una frusta a mano in modo che non si creino grumi.

  5. Fate scaldare abbondante olio di semi di arachidi in una pentola alta e dai bordi stretti.

  6. Quando avrete ottenuto una pastella liscia, densa ma non troppo liquida pucciate i gamberi nella pastella scolando via la pastella in eccesso.

  7. Mettete a friggere i gamberi con la pastella nell’olio di semi di arachidi ben caldo per 5/8 minuti al massimo in modo che diventino dorati e croccanti.

  8. Scolate i gamberi fritti su carta assorbente e serviteli caldi con un pochino di sale fino e pucciateli nella mia famosa SALSA ALLO YOGURT.

  9. CONSIGLI DI FRITTURA

  10. L’olio nel quale friggerete i cibi immersi nella pastella all’acqua dovrà essere di semi di arachidi perché mantiene meglio la temperatura in frittura.

  11. Più olio utilizzerete per friggere e meno ne assorbiranno i vostri cibi.

  12. Utilizzate una pentola alta e dai bordi stretti per la frittura perfetta.

  13. L’olio dovrà essere a una temperatura tra i 160° e i 180° questo perché più freddo i cibi assorbiranno l’olio mentre più caldo si bruceranno subito e non cuoceranno bene all’interno.

  14. Per capire se l’olio è arrivato a temperatura immergete uno stuzzicadenti, se inizierà a fare le bollicine vorrà dire che potrete iniziare a friggere.

  15. VARIANTI E CONSIGLI

  16. Se volete potete sostituire l’acqua frizzante con birra ma dovrà essere comunque fredda di frigo.

  17. Potete aggiungere prezzemolo tritato alla pastella per i gamberi fritti.

  18. La pastella dovrà essere densa in modo da attaccarsi ai gamberi e non scivolare via.

  19. Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche le PASTELLE PER FRITTI o anche la PASTELLA ALLA BIRRA oppure le FRITTELLE DI GAMBERI.

Conservazione

I gamberi fritti sono buoni appena fritti, potete scaldarli in forno ma non saranno la stessa cosa.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.