Philadelpia fatta in casa

Ebbene si, avete letto bene! Mi sono anche io buttata su questa interessante preparazione che inizialmente mi aveva trovato un pò scettica. Durante le lunghe 24 ore di attesa, ero molto tentata di sbirciare l’interno della mia ciotola, ma ho resistito, e l’attesa è stata ripagata.

Devo fare i miei complimenti a Cristina del blog La zucca capricciosa, che ha avuto questa magnifica idea. Provare per credere!

Ingredienti per circa 150 gr. di prodotto

500 gr. di yogurt bianco intero naturale ( non zuccherato)

4/5 gr. di sale fino

 

Prendere un canovaccio da cucina pulito, non lavato con detersivi o ammorbidente profumati, e rivestirci una ciotola alta, tipo quella per sbattere la panna.

In una ciotolina, mischiare lo yogurt con il sale, aggiungete o diminuite la quantità di sale in base ai vostri gusti, ma vi sconsiglio di esagerare in quanto il risultato sarebbe troppo salato.

Versare il tutto nel canovaccio e chiudere con uno spago, stringendo fino a farne un “sacchettino” grande quanto lo yogurt all’interno.

Vedrete che da subito gocciolerà fuori il siero che il sale aiuta ad eliminare dallo yogurt.

Adesso vi dovrete ingegnare con quello che avete in casa e appendere il canovaccio dentro la ciotola, senza che tocchi il fondo.Io ad esempio, ho montato una piccola struttura con alcuni stecchi da spiedino in modo che il canovaccio rimanga appeso e che possa gocciolare per bene.

Riporre la ciotola in frigo o in un posto molto fresco e al riparo dalla luce.

Passate 24 ore, finalmente potremo aprire il canovaccio e vedere il risultato ottenuto.

Il siero non buttatelo mi raccomando. Potrete aggiungerlo all’impasto di focaccia o di pane.

Il gusto e la consistenza sono identici al prodotto originale. Si conserva in una ciotola a chiusura ermetica, ma se siete come noi, lo spazzolerete  in men che non si dica!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

8 pensieri su “Philadelpia fatta in casa

  1. grazie per la fiducia, mi fa molto piacere che ti sia piaciuto. Trovo che le cose autoprodotte regalino sempre grandi soddisfazioni, oltre ad un gusto genuino e impagabile.
    Un abbraccio. Buona domenica.

  2. davvero un’idea super interessante che ti copio al volo!!!! fantastica la farò prestissimo!!! solo una domandina…va bene anche se uso lo yogurt magro?? sai la dieta……………

  3. grazie…..penso che puoi provare on lo yogurt magro, forse il risultato sarà buono…magari fai una prova la prima volta con poco yogurt per non sprecarlo eventualmente!fammi sapere il risultato!ciaooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>