Torta pasqualina

Torta pasqualina, la tradizionale torta salata preparata in occasione della Pasquetta la cui caratteristica principale è la presenza di uova intere all’interno del ripieno. Gustosa e scenografica.torta pasqualina

Questa ricetta è di origini liguri e per la prima volta mi sono cimentata nella sua preparazione. Così mi sono informata sul web sulle sue caratteristiche e come sempre ho trovato diverse versioni da cui ho preso spunto per poi realizzarne una che assecondasse i miei gusti e i “parametri” nutrizionali che ritengo più corretti.

Quindi per la sfoglia ho evitato quella confezionata preferendo la ricetta di Giallozafferano, preparata in casa con solo olio extravergine, ma riducendo un po’ le quantità che ho trovato leggermente eccessive.

Per il ripieno invece ho scelto le bietole (c’è chi preferisce gli spinaci o anche i carciofi) e le ho amalgamate con la ricotta piuttosto che fare due strati distinti per ridurre le quantità di uova del ripieno ed “alleggerirla” un po’ sotto il punto di vista calorico.

Il risultato è stato gustoso e scenografico. Ottima da consumare anche il giorno successivo è la torta salata per eccellenza del giorno di Pasquetta.

Ingredienti per torta pasqualina (stampo da 30 cm di diametro):

Per la sfoglia:

500 g di farina 0

300 ml di acqua

30 ml di olio extravergine di oliva

3 g di sale fino

Per il ripieno:

500 g di ricotta vaccina fresca

1 kg di bietole o spinaci freschi (in alternativa 500 g di prodotto surgelato)

5 uova

1/2 cipolla

3 cucchiai di parmigiano o grana grattugiato

sale fino q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

noce moscata q.b.

Preparazione

Impastare gli ingredienti della sfoglia ed ottenere un composto omogeneo e liscio. Dividerlo in 4 panetti di cui due da circa 260 g e gli altri due da 150 g e metterli a riposare per un’ora circa, coperti da un canovaccio pulito.

Se usate le bietole fresche sbollentarle in acqua leggermente salata per pochi minuti, scolarle bene e poi saltarle in padella con olio, cipolla e condire con un po’ di sale. Se usate il prodotto surgelato potete cuocerlo direttamente in padella con gli stessi condimenti.

Far raffreddare le bietole (o gli spinaci) e poi unire la ricotta, un uovo sbattuto, il formaggio grattugiato, sale e noce moscata.

Stendere su una spianatoia infarinata il primo panetto da 260 g fino ad ottenere una sfoglia sottilissima. Sistemarla nello stampo unto con un po’ d’olio facendo leggermente fuoriuscire i bordi.

Stendere l’altro panetto da 260 g sempre ottenendo una sfoglia sottilissima e adagiarla sulla prima sfoglia spennellata di olio per farle aderire.

Versare il ripieno. Con un cucchiaio creare in superficie 4 conchette equidistanti in cui inserire all’interno di ognuna un uovo intero. Condire con un pizzico di sale.

Stendere i panetti da 150 g e coprire il ripieno con la prima sfoglia, spennellarla con dell’olio e adagiarci sopra la seconda.

Sigillare i bordi senza creare dei cordoni troppi doppi altrimenti non cuoceranno bene trattandosi di pasta non lievitata.

Spennellare ancora con dell’olio e mettere a cuocere a 180 °C ventilato per 40-45 minuti. Coprire con della carta stagnola se si scurisce troppo in superficie.

Far raffreddare un po’ prima di consumarla. Ottima da mangiare anche il giorno successivo quindi perfetta per essere portata ai pic-nic.

Torta Pasqualina

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche:

Sfoglia di patate ripiena di ricotta e spinaci

sfoglia di patate con ricotta e spinaci

 

 

 

 

 

 

Torta salata agli agretti

torta salata con barba di frate o agretti

 

 

 

 

 

 

Quiche di spinaci e ricotta forte

quiche spinaci e ricotta forte(FILEminimizer)

 

 

 

 

 

 

Calzone di sponsali

calzone di sponsali

 

 

 

 

 

 

Se ti è piaciuta questa ricetta e desideri ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, continua a seguire il blog sulla pagina facebook lasciando il tuo “Mi piace”

Gli sfizi di Manu

Precedente Zeppole al cacao e ricotta

2 commenti su “Torta pasqualina

  1. Ciao cara. Adoro la torta Pasqualina e utilizzo la pasta sfoglia comprata. Da provare la tua versione più leggera. Brava e auguri di Buona Pasqua

    • glisfizidimanu il said:

      Ciao Marta! Auguri passati di Pasqua, sono stata poco presente online nei giorni scorsi. La sfoglia pronta è senz’altro una soluzione più rapida ma quando si ha un po’ più di tempo disponibile è di grande soddisfazione realizzare tutto in casa. Un abbraccio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.