Frappe chiacchiere bugie cenci

Frappe chiacchiere bugie cenci in ogni regione hanno nomi diversi. In Umbria questi dolcetti tipici del carnevale si chiamano frappe. Le frappe sono dei pezzi di sfoglia dolce fritti sui quali, una volta freddi, si fa colare un po’ di miele e si spolverizzano con zucchero a velo. Se piace si può dare anche una sgocciolata di alchermes. In questo periodo le frappe si trovano facilmente già pronte, ma farle è facile, divertente e soprattutto conveniente perché con due uova se ne ottiene un bel vassoio colmo.

Frappe chiacchiere bugie cenci
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:50 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 300 g Farina
  • 2 Uova
  • 40 g Zucchero
  • 2 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiai mistrà (liquore all’anice)
  • 1 cucchiaino Lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico Sale
  • 1/2 Scorza di limone (grattata)
  • q.b. Olio di semi (mais o girasole)

Preparazione

  1. Mettere in una insalatiera la farina, il lievito setacciato, la buccia di limone, lo zucchero, l’olio di oliva, il mistrà e il sale, quindi mescolare prima con la forchetta e poi con le mani.

  2. Trasferire l’impasto sulla spianatoia infarinata e maneggiarlo per 7-8 minuti fino a che non è liscio e uniforme.

    Rimettere l’impasto nell’insalatiera coperto con pellicola e farlo riposare per 20 minuti circa.

  3. Stendere una sfoglia dello spessore di un paio di millimetri circa (se lo spessore non è perfettamente uniforme non importa).

    Tagliare con la rotella dentata e dare la forma che si desidera; io ho tagliato delle striscioline di circa un centimetro e mezzo e ho fatto dei nodi.

  4. Quando sono tutte tagliate mettere in una padella (non troppo piccola) abbondante olio di semi (le frappe devono galleggiare) e quando l’olio è ben caldo ma non bollente buttarvi parte delle frappe.

    Appena le frappe sono gonfiate, girarle e quando sono dorate toglierle dall’olio, metterle su carta assorbente e procedere così fino alla fine. (Nota: per avere un fritto più leggero utilizzo l’olio al massimo per 2 fritture).

  5. Quando le frappe sono fredde metterle in un vassoio, cospargerle con zucchero a velo, dare una sgocciolata di alchermes e versarvi sopra un pochino di miele (se non si ha miele già liquido scaldarlo leggermente).

    Le frappe chiacchiere bugie cenci, come volete chiamarle, sono pronte per essere gustate nella loro croccantezza irresistibile.

  6. Frappe chiacchiere bugie cenci

Note

Precedente Insalata di totani e olive taggiasche Successivo Come cucinare la trippa ricetta di famiglia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.