Crea sito

Crema pasticcera

La crema pasticcera è una preparazione base per molti dolci. Dal gusto delicato e cremoso…

crema pasticcera
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Latte 500 ml
  • Tuorli 4
  • Farina (o amido di mais o riso) 40 g
  • Zucchero 5 cucchiai
  • Scorza di limone q.b.

Preparazione

  1. crema pasticcera

    Lavare un limone, tagliare la sua buccia per una lunghezza di circa 10 cm. In un pentolino portare a bollore il latte con la scorza di limone. Nel frattempo lavare e asciugare i gusci di 4 uova, separare i tuorli dagli albumi. In un tegame, destinato poi alla cottura della crema, aggiungere i tuorli e lo zucchero, montare molto bene i composti, quando i tuorli risultano belli spumosi unire la farina o fecola di mais, mescolare nuovamente. Posizionare il tegame su una fiamma dolce e aggiungere gradualmente il latte caldo, mescolando sempre per evitare la formazione di grumi. Eliminare la scorza di limone. Pian piano la crema si addenserà. Solitamente quando la crema inizia a formare le bolle è segno che è pronta.

  2. Travasare la crema in un contenitore di vetro per raggiungere il raffreddamento avendo l’accortezza di fare aderire un foglio di pellicola alimentare a contatto con la crema per evitare la formazione della pellicola di crema.

  3. Lasciare raffreddare la crema. La crema pasticcera è una preparazione base che puoi utilizzare per farcire torte, crostate, bignè oppure servita come dolce al cucchiaio.

    Buon appetito

    Non dimenticare di mettere l’ingrediente base della vita: l’amore

    Ti potrebbe interessare anche:

    Torta pera e cioccolato

    Marmellata di arance

    Linzer torte

    Torta di mele

    Crema diplomatica

     

Note

… sai che:

  • gli albumi possono essere recuperate per altre preparazioni
  • il latte va scaldato (non caldo) prima unirlo ai tuorli montati
  • mescolare la crema continuamente per evitare la formazione di grumi
  • la pellicola alimentare di copertura deve essere a contatto con la crema per evitare la formazione dell’ effetto “pellicola”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.