Cavolfiore sott’olio

E’ il periodo giusto per preparare il cavolfiore sottolio una conserva da gustare in estate come antipasto o contorno ma anche per farcire dei gustosi panini da portare in spiaggia! Come tutte le conserve ci sono degli accorgimenti per la perfetta riuscita ed in primis i barattoli devono essere sterilizzati, l’olio deve ricoprire la verdura e si deve far uscire più aria possibile ma tutto lo troverete spiegato nella ricetta. Il cavolfiore rimane croccante e con l’aggiunta del peperoncino e dell’aglio in polvere si insaporisce, potete aggiungere anche del prezzemolo, ben lavato ed asciugato perfettamente, da mettere tra uno strato e l’altro. Ho utilizzato dei vasetti piccoli, come vedete in foto, il mio cavolfiore pulito pesava 400 g e ne sono venuti 4, se il vostro arriva ad un max di 600 g le quantità di acqua e aceto rimangono invariate ed i vasetti, ovviamente, saranno di più 😉  Ma ora andiamo a vedere come l’ho preparato…..

cavolfiore sottolio
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 vasetti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 1 kg Cavolfiore
  • 750 ml Aceto di vino bianco
  • 1 l Acqua
  • 2 cucchiai Sale grosso
  • q.b. Peperoncino in polvere
  • q.b. Aglio in polvere
  • q.b. Olio di semi di girasole
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Far sterilizzare i vasetti nel forno a 150°C per 15 minuti, solo negli ultimi 5 minuti aggiungere i coperchi, farli raffreddare

    pulire il cavolfiore e ridurlo in cimette, lavarlo più volte

    mettere sul fuoco una pentola con l’acqua e l’aceto di vino bianco e portare ad ebollizione, quando bolle versarci il sale grosso e metà del cavolfiore

    riportare ad ebollizione e calcola 10 minuti di cottura

    scolare il cavolfiore e metterlo su una tovaglia ben distanziato

    procedere con la cottura del restante cavolfiore, scolarlo e metterlo sulla tovaglia, coprire con un’altra tovaglia e farlo raffreddare

    quando il cavolfiore è freddo metterlo in una ciotola e condirlo con dell’olio di semi di girasole, sale, l’aglio ed il peperoncino in polvere, mescolare

    mettere il cavolfiore nei vasetti, freddi, e schiacciare in modo che non entri aria, mettere dell’olio di semi e aiutandovi con un coltello spostare le cimette e far scendere l’olio ai lati quindi coprire di almeno un centimetro sopra con l’olio

    far riposare qualche ora, io tutta la notte, senza chiudere i barattoli

    trascorso il tempo chiudere i barattoli e metterli a testa in giù e dopo un minuto rigirarli e aprirli, si formeranno delle bolle che altro non sono che l’aria che dovrete far uscire sempre smuovendo con un coltello  e se necessario aggiungere dell’altro olio, chiudere i barattoli

     

  2. I vasetti di cavolfiore sottolio sono pronti per essere riposti in dispensa!

  3. cavolfiore sottolio

    Se la ricetta del cavolfiore sottolio  vi è piaciuta e volete essere aggiornati sulle novità del blog seguitemi anche sulla mia pagina Facebook GolositàSfiziose, basterà un semplice click sul Mi piace 😉
    Mi trovate anche su Pinterest e su Twitter vi aspetto!

Leggete anche:

Precedente Pizza di cavolfiore piccante Successivo Semifreddo fragole e cioccolato bianco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.