Crea sito

Polpettone di tacchino al forno con patate croccanti

un buon polpettone di tacchino al forno che rimane tenero e succoso, con patate dorate e croccanti, ora vi svelo i segreti per prepararlo così, buono come si vede in foto., elegante e raffinato nella sua semplicità. Il polpettone di tacchino con patate al forno è un ottimo secondo piatto perfetto per il pranzo della domenica, o da preparare durante le feste, e per ogni occasione speciale. Il polpettone di tacchino è facile da preparare, in pochi minuti è subito in forno per una cottura in circa 40 minuti, da servire appena sfornato, si affetta bene senza difficoltà. Per renderlo gustoso usiamo spezie e aromi, formaggio grattugiato, ma possiamo anche arricchirlo con un ripieno goloso, o con verdure tritate, come ho fatto io. Ottimo con un contorno di patate che cuociamo in forno ventilato contemporaneamente al polpettone, e vengono davvero ottime, dorate e croccanti con un cuore morbido, così come il polpettone, che rimane morbido, nonostante la cottura al forno, grazie alle verdure tritate.

come fare polpettone di tacchino morbido e saporito
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Polpettone di tacchino al forno

  • 400 gmacinato di tacchino
  • 2uova
  • 2 fettepane raffermo casereccio
  • 4 cucchiaiformaggio grattugiato
  • 1/2zucchina
  • 1/2 costasedano
  • q.b.pepe nero
  • q.b.noce moscata
  • q.b.curry
  • q.b.sale
  • q.b.pangrattato
  • q.b.olio di oliva

Per le patate al forno

  • 4patate medio grandi
  • gsale
  • q.b.rosmarino
  • q.b.paprika
  • q.b.pepe nero
  • q.b.olio di oliva

Strumenti

  • Ciotola
  • 2 Leccarde
  • Carta forno
  • Pentola
  • Alluminio
  • Pelapatate
  • Coltello

Preparazione polpettone di tacchino al forno con patate dorate

  1. come fare il polpettone di tacchino con patate al forno

    Mettiamo a bagno il pane in acqua fredda, intanto tritiamo la zucchina e il sedano con un tritatutto. Zucchina ne basta metà, altrimenti il polpettone viene troppo morbido.

  2. Quando il pane è morbido lo strizziamo molto bene, aggiungiamo la carne tritata di tacchino, la zucchina e il sedano tritati. Aggiungiamo gli altri ingredienti, noce moscata grattugiata, curry a piacere, o le vostre spezie preferite, 2 uova, 3-4 cucchiai di formaggio grattugiato, io mix, sale e pepe nero. Lavoriamo con le mani ad ottenere un impasto morbido. Se risultasse troppo morbido possiamo aggiungere un paio di cucchiai di pangrattato, non di più, altrimenti poi vi viene troppo asciutto, io non ne ho messo.

  3. Ottenuto l’impasto formiamo il polpettone, usiamo un foglio di carta forno, o anche di alluminio, meglio doppio, così è più resistente. Sul foglio mettiamo del pangrattato, circa 3 cucchiai, per coprire la superficie.

  4. Mettiamo l’impasto sulla carta, al centro, a formare un salsicciotto, sul pangrattato. Chiudiamo con la carta, cercando di far ruotare il salsicciotto sul pangrattato, in modo da ricoprirlo tutto. Io uso questo metodo e mi viene facile, se ne conoscete altri vanno bene uguale.

  5. Chiudiamo bene il polpettone nella carta, e lasciamo così per qualche minuto, meglio in frigo, giusto per farlo compattare meglio.

  6. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione. Torna alla HOME.

  7. Intanto prepariamo le patate. Mettiamo sul fuoco una pentola riempita per metà d’acqua e portiamo a bollore. Peliamo le patate, le laviamo, le tagliamo a tocchetti, le mettiamo a cuocere in acqua bollente, per 5 minuti dal bollore.

  8. Scoliamo le patate le mettiamo in teglia, rivestita da carta forno. Condiamo con olio di oliva, curry, paprika, rosmarino, pepe nero e sale. Mescoliamo con le mani e mettiamo a cuocere in forno caldo a 220°C in forno ventilato, nella parte più alta del forno, lasciamo spazio sotto per la teglia con il polpettone.

  9. In una seconda teglia mettiamo carta forno e sopra il polpettone, senza l’alluminio.

    Se rimane pangrattato nell’alluminio, per non farlo cadere nella teglia, alziamo il polpettone con 2 palette da sotto, per non farlo spezzare e lo posiamo sulla carta forno. Ungiamo di olio di oliva la superficie del polpettone, così farà una bella crosticina dorata e croccante. Aggiungiamo in teglia del rosmarino.

    Mettiamo a cuocere in forno, sotto la teglia delle patate, per circa 20 minuti.

  10. Dopo 20 minuti di cottura del polpettone, invertiamo le teglie, sotto le patate e sopra il polpettone, abbassiamo la temperatura a 210°c. Continuiamo la cottura delle patate per poche minuti, e per altri 20 minuti il polpettone, per una cottura totale di circa 40 minuti.

  11. Le patate le sforniamo un po’ prima se sono già belle dorate. Non serve girarle a metà cottura, vengono belle dorate senza bisogno di mescolarle, basta usare una leccarda di alluminio.

  12. Teniamo in caldo in forno spento fino al momento di servire, non si secca e rimane caldo con le patate.

  13. Una ottima variante alla zucchina e al sedano è aggiungere nell’impasto del polpettone di tacchino un po’ di ricotta, che serve a tenerlo bello morbido, oltre che a dargli gusto.

    Potreste prepararlo anche senza verdure e senza ricotta, magari accompagnato con una salsina, calda o fredda, fredda ci vedo bene uno tzatziki, salsa allo yogurt greco. Se volete preparare una salsa calda, potete fare un soffritto con carota, sedano e cipolla, cuocere con un po’ di acqua e sale e frullare il tutto a fine cottura, oppure potete usare al poso della carota della zucca.

    Io non cambierei nulla, così è proprio ottimo il polpettone di tacchino al forno con patate, che rimane morbido e saporito, con zucchina e sedano tritato nell’impasto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.