Crea sito

Impasto con farina integrale per pizza o pane

Impasto con farina integrale per pizz apane o tutti i leivitati che vuoi. Oggi ti svelo il mio segreto per preparare lievitati leggeri, digeribili, con basso apporto calorico e glicemico, preparati con farina integrale. La farina integrale è una farina ottenuta dalla macinazione del chicco intero di grano tenero. Se ne usa ogni parte, per questo si differenzia dalle farine raffinate, quelle che dal punto di vista nutrizianale sono meno buone, perchè non apportano quelle sostanze buone che sono contenute nel germoglio e nella crusca del grano. Se vuoi anche tu mangiare sano ti consiglio un impasto con farina integrale. E’ importante usar ela farina integrale nel modo giusto se si vogliono realizzare lievitati buoni di sapore, ma anche soffici e leggeri. Prima cosa importantissima è usare poco lievito, io ne uso 1 g di lievito di birra fresco, per una lunga lievitazione che consente al nostro impasto di maturare il tempo necessario per sviluppare tutta la maglia glutinica, maglia glutinica che è favorita dalla miscela di farina 0 con la farina integrale, per questo è preferibile usarne una minima parte nell’impasto che stiamo preparando. La maglia glutinica renderà i nostri lievitati più ariosi e più leggeri, come una nuvola, più digeribili.

ricetta impasto con farina integrale
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno 6 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 pizze o 2 pagnotte

  • 500 gfarina integrale
  • 300 gfarina 0
  • 600 ml
  • 15 gsale

Strumenti

  • Ciotola
  • Cucchiaio
  • Spianatoia

Preparazione impasto con farina integrale con 1 g di leivito per pizza o pane

  1. ricetta impasto con farina integrale per pizza o pane


    In una ciotola capiente mettiamo tutta l’acqua leggermente tiepida con il lievito, ne basta 1 g. Mescoliamo con un cucchiaio.

  2. Aggiungiamo poca per volta la farina, in modo che possiamo lavorare con un cucchiaio fino a che l’impasto è morbido.

  3. Prima di aggiungere tutta la farina aggiungiamo il sale e mescoliamo sempre con il cucchiaio.

  4. Lasciamo un po’ di farina, e continuiamo a mescolare con un cucchiaio. Facciamo una piccola pausa, anche di 5 minuti.

  5. Aggiungiamo tutta la farina e riprendiamo a lavorare, con le mani, perchè l’impasto è più duro. Lavoriamo nella ciotola fino ad incorporare tutta la farina, poi ci trasferiamo su un piano leggermente infarinato. Lavoriamo un paio di minuti e poi mettiamo nella ciotola a lievitare. copriamo con un panno umido o con pellicola trasparente.

  6. Lasciamo lievitare per qualche ora a temperatura ambiente, poi mettiamo in frigo, dove lo lasciamo per almeno 24 ore, o anche poco di più, così l’impasto ha tutto il tempo di maturare, e sviluppare la maglia glutinica. Per le farine meno raffinate serve più tempo di maturazione.

  7. Trascorse le 24 ore rimettiamo l’impasto a temperatura ambiente, o meglio in un angolo caldo, a circa 28 gradi, io in fornetto con una tazza di acqua calda. Lo lasciamo così una o due ore, fino a che sarà acclimatato, e ben lievitato.

  8. Riprendiamo l’impasto, lo stendiamo su un piano infarinato, e facciamo 2 giri di peighe a distanza di 5 minuti. Dopo 5 minuti dividiamo in panetti, 4 per pizza tonda da 28 cm, o 2 per pane. Arrotondiamo bene e lasciamo lievitare ancora 2-3 ore, sempre lontano da correnti d’aria, ben coperto. Qui i dettagl iper fare le pieghe di rinforzo.

  9. Stendiamo i panetti per la pizza, e li mettiamo in teglia unta di olio per la cottura, farciamo a piacere. I panetti per il pane li lasciamo lievitare direttamente in teglia con carta forno.

  10. Cuociamo le nostre pizza a 250°c ventilato, anche 2 pizze per volta, per 10-15 minuti a seconda se ne cuociamo 1 o 2 alla volta.

  11. Il pane lo cuociamo a 250° per i primi 10 minuti, poi scaliamo ogni 15 minuti di 20°c, per circa 45-50 minuti. Se vogliamo la crosta croccante mettiamo in forno un pentolino con acqua, che togliamo dopo la prima mezz’ora. Prima di infornarlo pratichiamo dei tagli sul pane, favorisce la cottura, senza che il pane si spacchi in modo strano.

  12. Con lo stesso impasto possiamo preparare altri lievitati, panini, in quel caso io aggiungo anche un po’ di olio, qui la ricetta pani all’olio integrali a piacere si può aggiungere anche un po’ di semola, per lievitati più soffici più a lungo.

  13. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione. Torna alla HOME.

  14. Se vupoi un prodotto ancora più naturale puoi anche usare il lievito madre, qui la ricetta base per lievito madre fatto in casa, con tutti i dettagli per conservarlo e usarlo al meglio.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.