Calzoni al forno con cime di rapa

Adoro i lievitati e non c’è settimana che non sforni, ogni sabato la pizza è d’bbligo, ma a volte faccio anche il bis come questa settimana e l’altra sera per cena ho preparato calzoni al forno con cime di rapa e panzerotti. Adoro, adoro adoro, sia la pizza, che i panzerotti, ma i calzoni con le cime di rapa, sublimi, e a pensare che basta così poco, un buon impasto per pizza lievitatato 24 ore, con 1 g di lievito, ma ovviamente possiamo usare l’impasto che più ci piace, anche con lievitazione più veloce, e poi per ripieno delle buonissime cime di rape affogate alla calabrese e della golosa scamorza affumicata. vi ho messo voglia? Spero di si, io ne mangerei uno acnhe adesso, è davvero il top! Vi lascio alla ricetta. Presto anche il video.

Calzoni al forno
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 5 calzoni al forno da farcire con cime di rape o semplice prosciutto e mozzarella

Impasto pizza 1 g di lievito

  • 600 gfarina 0
  • 390 mlacqua tiepida
  • 1 glievito di birra fresco
  • 10 gsale

Per il ripieno

  • 200 gscamorza affumicata
  • 1 kgcima di rapa
  • 1 spicchioaglio
  • 1peperoncini
  • q.b.sale
  • q.b.olio di oliva

Strumenti

  • Ciotola
  • Cucchiaio
  • Teglia per pizza

Preparazione calzoni al forno

  1. calzoni al forno la ricetta perfetta

    Prepariamo in anticipo l’impasto per pizza. Mettiamo in una ciotola grande il lievito, 1 g è una fettina sottile del cubetto, con tutta l’acqua tiepida. Mescoliamo con un cucchiaio.

  2. Aggiungiamo metà della farina, serve la zero per una lunga lievitazione. Mescoliamo con un cucchiaio, incorporiamo tutta la farina che abbiamo versato nella ciotola e continuiamo a mescolare, per rendere l’impasto elastico. Facciamo una breve pausa. Aggiungiamo il sale e mescoliamo.

  3. Aggiungiamo ancora metà della farina restante, e ancora mescoliamo con il cucchiaio, ad incorporarla tutta. Mescoliamo ancora con il cucchiaio a rendere l’impasto elastico. Facciamo ancora una pausa.

  4. Aggiungiamo tutta la farina, incorporiamo con cucchiao fino a quando riusciamo, poi quando diventa l’impasto più duro proseguiamo a lavorare a mano. Lavoriamo fino ad incorporare tutta la farina, poi lavoriamo ancora per un paio di minuti. Facciamo una pausa e riprendiamo a lavorare ancora per un minuto, ripetiamo un paio di volte, anche su una spianatoia se vi è più comodo. Poi copriamo e lasciamo lievitare. 8-18 ore a seconda della temperatura. I dettagli nella ricetta base.

  5. Prepariamo le cime di rape affogate alla calabrese. Laviamo le cime di rape, le punte tenere e le foglie più tenere. Le mettiamo a cuocere in padella con oli odi oliva, aglio e peperoncino, aggiungiamo mezzo bicchiere d’acqua, sale e cuociamo. con coperchio, per circa mezz’ora, alla fine, quando sono cotte, alziamo la fiamma, togliamo i lcoperchio per farle asciugare bene, non deve rimanere acqua.

  6. Quando l’impasto è ben lievitato, lo riprendiamo, facciamo 2 giri di pieghe, a doistanza di 5 minuti. Poi dividiamo in panetti. Con questo impasto ne vengono 5 da 200 g. per calzoni al forno sottili e grandi. Potete decidere voi se farli più spessi e più piccoli, a seocnda di come porzionate l’impasto in panetti, io ne ho fatti 5, li ho stesi come una pizza da 26 cm senza mattarello e poi ripiegato a metà. Prima però lavoriamo i panetti, arrotondandoli per bene, e li lasciamo sul piano infarinato, coperti, per una seconda leivitazione di circa 2-3 ore.

  7. Stendiamo i panetti, lavorandoli tra le mani, senza bisogno di usare il mattarello, ognuno in un disco più o meno sottile. Mettiamo in teglia, unta con olio di oliva, farciamo metà disco con cime di rape e scamorza affumicata, o se preferite con un cucchiaio di pomodoro, prosciutto e provola, e ripieghiamo per chiudere. Se l’impasto è morbido, non sporco di farina, ripieghiamo e siggilliamo. Se è asciutto, spennelliamo prima i bordi con acqua, così chiudendo si appicciccherà meglio. Stiriamo i lembi di chiusura. Facciamo attenzione a quando andiamo a chiudere, di non lasciare aria all’interno, così non rischiamo di far esplodere in cottura i calzoni.

  8. Disponiamo i calzoni in una leccarda rivestita con carta forno, mano a mano che li prepariamo, così ne possiamo cuocere di più contemporaneamente.

  9. Li cuociamo in forno caldo ventilato a 250°c per circa 15 minuti, cuocendo 2 teglie per volta, o se solo una anche per qualche minuto in meno. Regolatevi in base al vostro forro se serve invertire le teglie, nel mio cuoce tutto in modo uniforme, senza spostare nulla, 2 teglie per volta, ad altezze diverse.

  10. Gustate caldi caldi i vostri calzoni al forno, o anche freddi se preferite. Si possono anche riscladare in forno a 160° c per pochi minuti.

  11. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

  12. Ottimi sia a pranzo che a cena, o se preferite anche da servire come antipasto rustico e sfizioso.

  13. Se preferite velocizzare i tempi di lievitazione potete usare l’impasto per pizza con lievitazione di poche ore.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.