Crea sito

Capesante gratinate antipasto di pesce raffinato

Capesante gratinate, un antipasto di pesce raffinato, perfetto per ogni buona occasione, facile da preparare con un gusto delizioso che appaga i palati più esigenti. Ideale da servire per un antipasto misto, mare e monti, o per un antipasto solo mare, ottime per un antipasto misto o anche da sole, come ho fatto io servendone almeno 3 a persona. Le capesante gratinate sono un grande classico nel menù delle feste, a Natale, Capodanno, o anche a Pasqua per chi ama un menù a base di pesce, ma io ve le suggerisco anche per san Valentino, e non solo, in verità io le mangerei anche una volta a settimana, sono troppo buone, poi gratinate sono divine, peccato che costano un po’ , ma ne vale la pena ogni tanto. Per San Valentino sono un ottimo antipasto, afrodisiaco e leggero, ottimo per un menù a base di pesce o anche misto. Per una cena a due a lume di candela è fondamentale preparare piatti raffinati, ma anche leggeri che non appesantiscano troppo, poi questo è anche super veloce, non si può desiderare di meglio. Ti consiglio anche un buon primo e ottimo secondo e per concludere la serata tanta dolcezza.

capesante gratinate ricetta raffinata
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone (o 6 persone)

  • 6capesante
  • 6 cucchiaipangrattato
  • 1/2 spicchioaglio
  • q.b.prezzemolo
  • q.b.scorza di limone
  • q.b.pepe
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale
  • 1 cucchiaiovino bianco secco

Strumenti

  • Tritatutto
  • Teglia

Preparazione capesante gratinate

  1. ricetta con capesante

    Prepariamo prima di tutto il pnae per la gratinatura. Possiamo usare pangrattato, ma anche pane raffermo. Lo mettiamo nel tritatutto, a pezzi, con mezzo spicchio d’aglio, pepe nero, scorza di limone, prezzemolo, sale e un po di olio di oliva, vino a piacere. Tritiamo finemente col tritatutto.

  2. Puliamo le capesante. Se sono fresche le laviamo, le lasciamo a bagno un’ora con acqua fredda e sale grosso, poi le apriamo con la lama di un coltellino, e stacchiamo il muscolo che si trova nella parte piatta della conchiglia. Poi togliamo la parte trasparente, e la parte nera, lasciamo solo la parte bianca e arancione. Laviamo e siamo pronti a farcirle, nel guscio più arrotondato.

  3. Farciamo le capesante, che abbiamo disposto su una teglia, con un paio di cucchiaini di pangrattato aromatizzato per ogni conchiglia, a coprire il mollusco. A me piace abbondare, ma regolatevi anche a vostro gusto, vi assicuro vengono fantastiche così.

  4. Cuociamo per 8-10 minuti oin fonro ventilato a 200°c. Non lasciamo cuocere troppo altrimenti si induriscono, le togliamo appena il pane ha preso un po’ di colore dorato, rimangono succosissime e sono tenere e gustose.

  5. Serviamo calde le capesante gratinate. Le possiamo preparare in anticipo e infornare all’ultimo momento, mentre stiamo sorseggiando l’aperitivo.

  6. Possiamo usare per la ricetta le capesante fresche, ma ottime anche surgelate, che troviamo già aperte e pulite, pronte per la preparazione della ricetta, basta solo scongelarle un po’ prima.

  7. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.