Crea sito

Crema al latte

Ci sono delle volte in cui snobbo internet e vado a riprendere il mio vecchio quaderno delle ricette che custodisco gelosamente. Sì, perché è una parte importante di me, l’ho scritto piano piano, ricetta dopo ricetta, con la stellina per indicare una ricetta perfetta e col punto interrogativo per una ricetta da rivedere. Ho cominciato a scriverci le mie ricette quando ero poco più di una bambina ed è sempre con me. Come spesso accade, oggi avevo voglia di sfogliarlo, di tornare un po’ indietro con la mente e pagina dopo pagina mi sono soffermata su una ricetta contrassegnata con la stellina: la crema al latte. Era tantissimo tempo che non la facevo e ho pensato che avrei potuto fare un dolce e farcirlo con quella crema. Non so perché ho voluto confrontarla con le attuali ricette che avrei trovato in rete. Ne ho trovate di simili, di completamente diverse e, con mia grande sorpresa, la stessa ricetta la propone il sito di Giallozafferano. Senza che me ne rendessi conto, la crema al latte era già pronta, buona, profumata e con quel suo aroma di vaniglia. Ora non mi resta che preparare un delizioso dolce … 😉

crema al latte

Crema al latte

<>

INGREDIENTI:

400 ml di latte fresco intero

1/2 bacca di vaniglia

40 g di amido di mais (o maizena)

1 cucchiaino di miele

80 g di zucchero semolato

150 ml di panna liquida freschissima

PREPARAZIONE

In un pentolino fate scaldare a fuoco bassissimo 300 ml di latte insieme allo zucchero e ai semi della bacca di vaniglia. Mescolate bene per far sciogliere lo zucchero.

Contemporaneamente fate sciogliere l’amido di mais nel restante latte.

Quando il contenuto del pentolino sul fuoco sarà ben caldo, aggiungete il il miele e il restante latte e fate addensare mescolando continuamente.

Quindi togliete dal fuoco, versate la crema in una ciotola pulita e copritela “a contatto” con la pellicola trasparente. In questo modo eviterete che si formi la fastidiosa crosticina. Lasciate raffreddare la crema prima di riporla in frigo.

Quando sarà ben fredda, fatela rinvenire con una frusta (meglio uno sbattitore elettrico) e aggiungete la panna montata incorporandola delicatamente, mescolando dal basso verso l’alto.

Se non la utilizzate subito, conservatela in frigo per un massimo i due giorni.

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook, Google+, Twitter e Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »