Crea sito

Risotto con zucca gorgonzola e noci

Uno dei miei connubi preferiti riguarda la zucca e le noci; se poi aggiungiamo anche il gorgonzola morbido e dolce, allora il risultato è straordinario. Ho unito tutto ciò in un risotto che è letteralmente andato a ruba, con annessa “scarpetta” del piatto.

  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4/5 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Riso Carnaroli 200 g
  • Gorgonzola 50 g
  • Gherigli di noci 20
  • Brodo vegetale q.b.
  • Zucca pulita 250 g
  • Sale fino q.b.
  • Cipolla q.b.
  • Curcuma in polvere q.b.
  • Pepe q.b.
  • Vino bianco secco q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione

  1. 1) Prepariamo il brodo vegetale (circa 700 ml.) con cipolla, sedano, carota, qualche cubetto di zucca e un pizzico di curcuma in polvere. A partire dal primo bollore, lasciamo cuocere le verdure per 10 minuti, poi spegniamo.

    2) Puliamo la zucca dalla scorza, semi e filamenti. Riduciamola a cubetti piuttosto piccoli.

    3) In un tegame capiente facciamo rosolare, a fiamma dolce, una fetta di cipolla tritata molto finemente in un cucchiaio abbondante di olio extravergine. Quando la cipolla sarà completamente appassita, alziamo la fiamma (fiamma media), uniamo il riso e lasciamolo tostare fino a quando non sarà diventato traslucido. Mescoliamo continuamente, senza abbandonare il riso.

    4) Bagniamo col vino e lasciamo evaporare la parte alcolica, uniamo i cubetti di zucca, saliamo e iniziamo a bagnare col brodo. Aggiungiamo brodo non appena quello precedente è stato quasi del tutto assorbito, continuando a mescolare. Aggiungeremo sempre meno brodo man mano che il riso giunge a cottura. Aggiustiamo di sale.

    5) Quando il riso sarà al dente e il brodo completamente assorbito, formando quella sorta di cremina che caratterizza i risotti, spegniamo, allontaniamo il tegame dai fornelli, mantechiamo con la granella di noci e col gorgonzola. Lasciamo che il formaggio si sciolga col calore del risotto, copriamo il tegame e lasciamo riposare per un paio di minuti prima di servirlo.

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-40640819-2