Crea sito

Arista di maiale in casseruola

 
L’arista di maiale in casseruola è una succulenta pietanza, ideale per il pranzo della domenica, nei giorni di festa ma anche nei buffet. Il profumo che si sprigionerà durante la cottura è delizioso. Può essere preparata sia al momento che il giorno prima (anche se per facilitare il taglio molto sottile delle fette sarebbe meglio prepararla in anticipo) e servita accompagnata da una saporita salsa preparata con in fondo di cottura dell’arista stessa. Preparare l’arista di maiale in pentola è molto facile, non richiede utensili da cucina dedicati ed il risultato sarà straordinario, da leccarsi i baffi. Vediamo cosa ci occorre.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni6/8 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1arista da 750 grammi
  • 4carote
  • 1cipolla dorata (piccola)
  • 1 ramettorosmarino
  • q.b.salvia
  • 250 mlvino bianco secco
  • 1 tazza da caffèolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale fino
  • q.b.acqua calda

Strumenti

  • 1 Pentola da 22-25 cm

Preparazione

  1. Mettiamo a scaldare dell’acqua in un bollitore. L’acqua dovrà superare di un dito la carne nel tegame. Regolatevi di conseguenza.

    In un tegame d’acciaio (o di terracotta) non troppo grande ma che riesca a contenere sufficientemente la carne e le spezie facciamo rosolare un trito di sedano, carota e cipolla in olio extravergine, a fiamma dolce, fino a quando la cipolla non appassirà.

    A questo punto aggiungiamo la carne, alziamo la fiamma e lasciamo che rosoli su tutti i lati; poi potremo aggiungere il vino.

    Quando l’alcool del vino sarà sfumato, saliamo e aggiungiamo acqua molto calda fino a superare la carne di circa 1 dito. A questo punto abbassiamo la fiamma, copriamo il tegame e facciamo cuocere a fiamma dolcissima, avendo l’accortezza di girare l’arista di tanto in tanto. L’acqua bollente aggiunta dopo il vino farà sì che la carne risulti tenera e non secca e stopposa a fine cottura.

    Occorreranno all’incirca 50 minuti di cottura per un’arista del peso indicato sopra, calcolandoli a partire da quando la metteremo a rosolare. Trascorso il tempo, spegniamo, estraiamo la carne e tagliamo subito la rete che l’avvolge. Rimettiamo l’arista nel tegame e lasciamola intiepidire. La carne dovrà restare leggermente rosa al suo interno.

    Poco prima di servirla, raccogliamo tutto il fondo di cottura, verdure e aromi compresi e frulliamolo. Se la salsa ottenuta risulta troppo liquida, possiamo addensarla con un cucchiaio di farina in questo modo: versiamo la salsa in una padella, aggiungiamo un cucchiaio raso e setacciato di farina e facciamola cuocere a fiamma dolce fino a farla addensare (occorrerà meno di un minuto).

    Tagliamo a fette sottilissime l’arista di maiale con l’affettatrice o a mano (se la carne sarà ben fredda, sarà facilissimo tagliarla a fette sottili anche a mano), mettiamole in un piatto da portata e cospargiamole con il sugo ben caldo.

    L’idea in più. Dopo aver affettato la carne, cospargiamola con il sugo addensato e mettiamo a riscaldare tutto insieme nel forno a 150* per 10 minuti all’incirca.

    Bon appetit

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.