Crea sito

Tagliatelle al ragù

Tagliatelle al ragù (Abruzzo)

Kcal 920 circa a persona

Le tagliatelle al ragù sembrano un semplice piatto della domenica, ma per noi in Abruzzo, soprattutto in alcuni paesi in particolare di questa splendida regione, sono una vera istituzione.

Io a dire il vero non le preparo tutte le domeniche, ma spesso le faccio….poi da noi le tagliatelle piacciono sostenute, quindi non troppo sottili.

Diciamo che poi per la cottura ci vuole un po’….quasi quanto cuocere una pasta secca, ma la cottura dovrà essere al dente per gustarle al meglio !

Comunque se non avete mai mangiato un buon piatto di tagliatelle abruzzesi, questo è il momento giusto per realizzarle con le vostre mani e restare conquistati per sempre.

Mi raccomando, poi aspetto i vostri commenti per sapere se vi sono piaciute.

Tagliatelle al ragù
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il ragù

  • 300 g Carne macinata mista (maiale e vitello)
  • 450 g Pomodori pelati a pezzetti
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Noce moscata
  • 1/2 cipolla
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva

Per il sugo

  • 1/2 cipolla
  • q.b. Sale
  • 700 g Pomodori pelati a pezzetti
  • 3 cucchiai olio e.v.o.

Per la pasta

  • 4 uova medie
  • 1 pizzico Sale
  • 250 g Farina di semola
  • 150 g Farina 0 + quella per la lavorazione delle sfoglie

Per la finitura

  • 150 g Parmigiano reggiano grattugiato

Preparazione

  1. Tagliatelle al ragù

    Preparazione del ragù

    In una padella antiaderente mettere l’olio e.v.o., la cipolla tritata e far rosolare a fuoco basso per qualche minuto.

    Poi aggiungere la carne macinata e cuocere fino a che la carne si sarà sgretolata tutta, questo per evitare che si formino delle palline di carne troppo grandi una volta messo il pomodoro.

    A questo punto, unire, la noce moscata, il sale, il pepe e mescolare bene.

    Aggiungere il pelato passato al passa pomodoro, poca acqua (1 dito di un bicchiere) e lasciare cuocere con il coperchio mescolando di tanto in tanto.

    Preparazione del sugo

    In un tegame con i bordi alti mettere l’olio e.v.o., la cipolla tritata e lasciare rosolare per qualche minuto, poi aggiungere il pomodoro pelato passato al passa pomodoro e aggiustare di sale e pepe.

    Lasciare cuocere con il coperchio mescolando di tanto in tanto.

    Preparazione della pasta

    In una ciotola impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto, poi versarlo sul piano di lavoro e impastare per qualche minuti fino ad ottenere un panetto ben sodo e sostenuto.

    Con la lavorazione del panetto avrete bisogno di altra farina, ma giusto il necessario, una spolverata solo quanto tende ad attaccarsi alle mani e dovrete indurirla in modo da ottenerne delle buone tagliatelle.

    Alla macchinetta per la pasta passare un po’ per volta l’impasto in modo da ricavare delle sfoglie scegliendo lo spessore a vostro piacere, io in genere le passo al 3° buco per uno spessore non troppo sottile.

    Spolverarle di farina e lasciarle asciugare per qualche minuto.

    A questo punto passate ogni sfoglia al taglio delle tagliatelle e infarinarle bene mescolandole sul piano di lavoro.

    Preparazione finale

    Per prima cosa preparate il sugo semplice e il ragù come spiegato nella preparazione dei sughi, così mentre cuociono possiamo dedicarci alla pasta.

    Impastiamo la pasta come indicato nella preparazione, io in genere lo faccio in una ciotola per velocizzare, ma potete fare anche in maniera classica, mettendo la farina su una spianatoia, facendo un buco nel centro e mettendo le uova impastando con una forchetta fino ad unire tutti gli ingredienti e ottenendo il nostro panetto.

    Mettere a bollire l’acqua salata per la pasta in un tegame capiente, raggiunto il bollore mettere le tagliatelle e cuocere assaggiando durante la cottura, si perché questa può variare a seconda di come avete indurito la pasta e di come sono spesse le fettuccine.

    A cottura raggiunta (possibilmente al dente), scolate e condite in una ciotola capiente unendo il ragù e il sugo necessario ad ottenere un piatto succulento di fettuccine.

    Servite e spolverate con abbondante parmigiano reggiano.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

Note

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.