LUPINI IN SALAMOIA

I lupini in salamoia sono uno snack perfetto per tutti i momenti della giornata, sono buoni ed anche salutari a differenza di tanti altri spuntini salati. Li vediamo sempre al supermercato già pronti da mangiare in barattoli di plastica ma forse non tutti sanno che è possibile anche prepararli a casa con  pochissimo impegno. I lupini sono dei legumi ricchi di proteine, vitamine, sali minerali e sono privi di glutine, oltre a vantare molte proprietà benefiche come la depurazione dell’organismo e la capacità di ridurre gli zuccheri nel sangue, costituendo così un rimedio naturale per il diabete. Ma i lupini contengono anche una sostanza tossica chiamata lupinina che li rende amarissimi, quindi hanno bisogno della cottura e di un lungo ammollo in acqua per eliminare tale sostanza e diventare così buoni da mangiare e innocui per la salute. Una volta addolciti si conservano in salamoia per circa un mese, ma ovviamente finiranno molto prima!

lupini in salamoia
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Preparazione dei lupini salamoia

  1. Sistemare i lupini secchi in una ciotola capiente piena di acqua e lasciateli in ammollo per circa 12-18 ore per reidratarli. Dopo questa prima fase, i lupini diventeranno più grandi e assumeranno il classico colore giallo.

  2. Sciacquate i lupini e sistemateli in una pentola piena di acqua. Fate cuocere per circa 1 ora a partire dal momento in cui l’acqua inizia a bollire. Scolate i lupini, passateli sotto l’acqua fredda e rimetteteli in una ciotola piena di acqua.

  3. In questa fase avviene l’eliminazione della lupinina e al termine della stessa i lupini diventeranno dolci. Sono necessari circa 7 giorni per conseguire questo risultato ed ogni giorno dovrete cambiare l’acqua della ciotola 3-4 volte.

  4. Una volta trascorso il tempo indicato, dovete procedere alla preparazione della salamoia per conservarli. Fate bollire due litri di acqua con 120 gr di sale e tuffateci dentro i lupini. Fate cuocere per altri 5 minuti, dopodiché potete spegnere il fuoco.

  5. Versate i lupini ancora caldi in barattoli di vetro, coprite con la salamoia e chiudete con il coperchio. Fate raffreddare i vasetti e conservateli in frigo. Aspettate qualche giorno prima di consumate i vostri lupini in salamoia.

  6. lupini in salamoia

    Se non trovate i lupini secchi nei negozi, potete acquistarli seguendo questo link.

Note

Questo articolo contiene link sponsorizzati.

4,1 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “LUPINI IN SALAMOIA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.