Crea sito

Himbasha

L’ himbasha è un pane dolce eritreo, viene consumato come merenda o nelle cerimonie tradizionali, si dice che spezzettarlo sopra alla testa di un bambino al suo primo compleanno possa regalargli una grande forza.
La superficie del dolce viene incisa con un coltello prima della cottura con dei segni che ricordano una ruota.
Il pane è composto principalmente da un mix di farina 00 e di farro, lievito, acqua, zucchero e olio, la cottura avviene su delle piastre di pietra calde dove solitamente si cuoce il pane injera.
L’ himbasha che vi propongo potete cuocerlo nel forno di casa, è una versione più ricca con uova, latte, spezie e uvetta.
Servitelo accompagnato da un ottimo te caldo speziato.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaAfricana

Ingredienti

  • 80 guvetta
  • 500 gfarina 00
  • 2uova (medie)
  • 100 gzucchero
  • 1 bustinalievito di birra secco (o un panetto da 25 di lievito fresco)
  • 150 mllatte (tiepido)
  • 2 cucchiainicannella in polvere
  • 1 cucchiainocardamomo in polvere
  • 1 cucchiainozenzero in polvere
  • 1 cucchiainosale

Preparazione

  1. Ammorbidire per una trentina di minuti l’uvetta in acqua tiepida.

    Scolarla e strizzarla delicatamente e metterla in un panno pulito per asciugarla bene. Tenere da parte.

  2. In una tazzina sciogliere il lievito in un po’ di latte tiepido.

  3. In una ciotola capiente versare le uova con lo zucchero, iniziare ad amalgamare con una mano, aggiungere il lievito sciolto, le spezie e l’olio.

  4. Unire la farina e il sale, versare poco per volta il latte amalgamando bene gli ingrediente. Lavorare per una decina di minuti.

    L’impasto molto morbido e colloso si può impastare in una planetaria, io ho preferito lavorarlo a mano inumidendo le dita di tanto in tanto.

  5. Al termine unire l’uvetta incorporandola all’impasto.

    Coprire con pellicola trasparente e lasciare lievitare per circa 1 ora fino al raddoppio del volume.

  6. Riprendere l’impasto e lavorarlo qualche minuto su un piano infarinato, coprire con un canovaccio e far lievitare per una trentina di minuti.

  7. Trasferire l’impasto in uno stampo tondo precedentemente oliato, solitamente io utilizzo quello per pizza di cm 30 di diametro.

  8. Con il dorso di un coltello praticare delle incisioni sulla superficie creando l’effetto di una ruota con i raggi.

    Spennellare la superficie con dell’olio e lasciare lievitare ancora una ventina di minuti.

  9. Cuocere nella parte bassa del forno preriscaldato per circa 20 minuti a 180° modalità statico.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lastefyincucina

Stefania, mamma e casalinga full-time. Sono curiosa, amo viaggiare e sperimentare. La mia cucina è fantasia, improvvisazione e semplicità. Ho lavorato come dirigente sportivo nel settore giovanile del rugby per molti anni, e penso che in cucina si vivano i “terzi tempi” più importanti della vita. Nel 2019 è nata la mia prima collaborazione con il gruppo cameo in qualità di Brand Ambassador, che mi ha permesso di realizzare degli work shop di "My Dolce Casa". Nel 2021 ho ricevuto l'attestato di "Cesarina" della regione Lombardia per la salvaguardia e la divulgazione dei piatti della tradizione italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.