Crea sito

Mostaccioli morbidi

Ancora un dolce della tradizione pugliese, anche se sono diffusi un pò in tutto il sud d’Italia: i Mostaccioli morbidi. Dei biscottoni morbidi e profumati  ricoperti di cioccolato fondente che li mantiene morbidi a lungo, anche se difficilmente resisteranno a lungo. Una deliziosa idea anche per un dolcissimo regalo di Natale. La variante tipica pugliese prevede di impastare i Mostaccioli con il mosto cotto di uva, ma essendo un prodotto tipicamente locale, potete sostituirlo con dell’acqua tiepida, con un risultato ugualmente ottimo. Non ci resta che andare a leggere come ho preparato i Mostaccioli morbidi

Mostaccioli morbidi

mostaccioli morbidi
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:Per 16-18 mostaccioli:
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Farina 300 g
  • Zucchero 100 g
  • Cacao amaro in polvere 2 cucchiai
  • Spezie (miste) 1 cucchiaio
  • Arance 1
  • Miele 50 g
  • mosto cotto (o acqua tiepida) 100 ml
  • Ammoniaca per dolci (o mezza bustina di lievito per dolci) 5 g
  • Cioccolato fondente (per la copertura) 150 g

Preparazione

  1. Per le spezie miste tritate io adopero: cannella chiodi di garofano, anice stellato e noce moscata. Sul piano di lavoro mettete la farina, lo zucchero, la buccia grattugiata dell’arancia, il cacao e le spezie. Mescolate tutto e impastate con l’acqua tiepida con all’interno sciolta l’ammoniaca o il lievito per dolci, il succo d’arancia ed il miele.

  2.  Impastate a formare un panetto compatto. Stendete l’impasto allo spessore di un centimetro e ritagliate i Mostaccioli a forma di rombo. Mettete i Mostaccioli morbidi su una teglia rivestita con carta da forno e fateli cuocere per 12-15 minuti nel forno preriscaldato a 190°.

  3. Lasciateli raffreddare. Fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e con esso coprite i Mostaccioli e lasciateli raffreddare su un foglio di carta stagnola. I Mostaccioli resteranno morbidi all’interno, ma se li desiderate ancora più morbidi sostituite lo zucchero con la stessa quantità di miele.

… e non dimenticare che

Scegli sempre un’arancia non trattata per adoperarne anche la scorza grattugiata

Cerchi altri dolci della tradizione pugliese leggi anche le mie CARTELLATE  e le mie SCAROLE

Segui la mia Pagina su Facebook e resta sempre aggiornato sulle mie ricette

Pubblicato da lacucinadiloredana

Spero di riuscire a rallegrare con le mie ricette e i miei consigli la tua Tavola e la tua Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.